Piccoli Equivoci

0
203
Condividi TeatriOnline sui Social Network

Cominciando a scrivere questa scheda mi sono accorto che Piccoli Equivoci ha le stesse iniziali del Piccolo Eliseo, quindi si vede che era destinato a rivedere la luce in questo teatro.

Andò in scena per la prima volta al Festival di Spoleto nel 1986 prodotto da Carlo Molfese, con la regia di Franco Però ed ebbe un grande successo, che mi valse il premio Taormina Arte come opera prima, dedicato anche a tutta la compagnia di cui voglio ricordare almeno Sergio Castellitto ed Elisabetta Pozzi. Divenne poi il primo film di Ricky Tognazzi, che vinse il David come regista esordiente. Inoltre, negli anni, il testo è diventato materia di studio e di esercizio all’Accademia Nazionale di Arte Drammatica, che è stata anche la mia scuola.

E’ una storia molto divertente e amara, a momenti toccante e quasi tragica.   I protagonisti sono dei giovani attori, ma si parla poco del mestiere, se ne parla quasi per incidente, quando non si riesce a dirsi altro. Il tema centrale sono i sentimenti, l’amore, l’amicizia, quanto sia giusto sacrificare di quello che di buono abbiamo dentro per soddisfare il proprio interesse.

Temi etici, morali, che sono sempre più al centro del nostro vivere civile, ai quali Paolo, nevrotico fino al paradosso, cerca di dare un ordine, un senso, innescando però una scombinata girandola che spiazza e sorprende il pubblico (di solito) e gli altri personaggi.

LEAVE A REPLY