“Jewels”

0
224
Condividi TeatriOnline sui Social Network

Dodici recite con étoiles internazionali e gli artisti principali del Teatro:

numerosi cast da tenere d’occhio

Per la prima volta il Balletto della Scala rappresenterà nella sua interezza il trittico balanchiniano di cui si compone Jewels: Smeraldi, Rubini e Diamanti, colore e geometrica perfezione coreografica che si amalgama alle essenze musicali di Gabriel Fauré, Igor’ Stravinskij e Pëtr I’lič Čajkovskij.

Dodici recite, dal 12 al 26 maggio, vedranno in scena il Corpo di Ballo e stelle del calibro di Alina Somova, Leonid Sarafanov, Polina Semionova e Guillaume Côté

Questo multiplo gioiello, presentato a New York nel 1967, è una lunga coreografia  in tre “atti”  senza spunti narrativi e legata da un solo tema: le pietre preziose. Balanchine fu ispirato dall’arte del disegnatore di gioielli Claude Arpels e scelse una musica che rivelasse l’essenza di ciascun gioiello (Fauré per gli “Smeraldi”, Stravinskij per i “Rubini”, Čajkovskij per i “Diamanti”). Ogni sezione di Jewels è differente per musica e atmosfera. Emeralds richiama le danze ottocentesche del romanticismo francese. Rubies è frizzante e spiritoso, e incarna appieno la collaborazione fra Stravinskij e Balanchine. Diamonds rievoca l’ordine e la grandeur della Russia Imperiale e del Teatro Mariinskij, dove Balanchine crebbe artisticamente.

In Emeralds le due coppie principali saranno Mariafrancesca Garritano con Antonino Sutera, Petra Conti con Mick Zeni, ai quali si alterneranno Gilda Gelati con Alessandro Grillo e Mariafrancesca Garritano con Andrea Volpintesta .

In Rubies, a Marta Romagna è affidato il ruolo della ballerina solista (in altre recite  Sofia Rosolini) mentre nella coppia principale brillerà la presenza di Leonid Sarafanov (il 12, 14, 18 e 20 maggio): al suo fianco Alessandra Vassallo (che danzerà anche con Antonino Sutera) giovane artista scaligera, appena applaudita nel Gala des Étoiles, come pure Antonella Albano e Federico Fresi che in altre recite si esibiranno nel medesimo ruolo.

Diamonds sarà l’occasione per ammirare, per la prima volta insieme alla Scala, due straordinarie coppie di star: Alina Somova (nelle recite del 12, 14 sera e 15 maggio) e Polina Semionova, (nelle recite conclusive del 24, 25, 26 maggio), entrambe al fianco di Guillaume Côté che, come annunciato, sarà in scena anche nelle prime recite, assegnate a Roberto Bolle. Ma anche altri cast sono da tenere d’occhio: Alina Somova danzerà in Diamonds anche nelle recite del 18 e 20 maggio, accanto a Gabriele Corrado;  in altre recite la coppia principale sarà composta da Francesca Podini con Gabriele Corrado e Marta Romagna con Eris Nezha.

Sul podio sarà  David Coleman e, nelle recite del 24, 25, 26 maggio, Alessandro Ferrari: per motivi personali il maestro Paul Connelly è stato costretto a rinunciare alla direzione di Jewels.

Cast data per data sul nostro sito www.teatroallascala.org

LEAVE A REPLY