Danza, prosa e magia nella nuova stagione 2011-2012 del Teatro Olimpico di Roma

0
146
Condividi TeatriOnline sui Social Network

Danza, prosa, magia: il Teatro Olimpico di Roma festeggia i suoi primi 75 anni di storia con la nuova stagione teatrale 2011-2012, ancora più ricca ed eterogenea per soddisfare i gusti e le esigenze di un pubblico sempre più numeroso. La nuova stagione si apre il 23 settembre con Il flauto magico secondo l’Orchestra di Piazza Vittorio, audace rilettura dell’opera di Mozart fra contaminazione jazz, mambo e pop. Mario Tronco dirige i musicisti anche nel duplice ruolo di personaggi dell’opera (che sarà in scena fino al 2 ottobre) rompendo il tradizionale confine fra la buca d’orchestra e il palcoscenico. Dal 4 al 16 ottobre è di scena la danza con Puro Tango di Miguel Angel Zotto, celebre coreografo e ballerino argentino che proporrà un spettacolo diviso in quadri, ballati da cinque coppie di ballerini e con un’orchestra dal vivo. È di scena l’attualità dal 15 al 30 ottobre con Anestesia totale, il nuovo spettacolo di Marco Travaglio che affronta il tema della disinformazione attraverso le parole di Indro Montanelli e la voce di Isabella Ferrari. Dopo il successo dello scorso anno, torna anche L’astice al veleno divertente e corrosiva commedia scritta e diretta da Vincenzo Salemme che sarà in scena dal 10 novembre al 4 dicembre. Largo alla comicità con tante proposte: si comincia con la comicità surreale di Ale e Franz diretti da Leo Muscato in Aria precaria (in scena dal 6 all’11 dicembre) per tratteggiare, attraverso dieci quadri, le anomale contraddizioni e le assurdità delle persone comuni in situazioni quotidiane. Diretti dal fidato Mauro Mandolini tornano in scena anche Lillo&Greg con Work in regress, un nuovo spettacolo di teatro nel teatro in scena dal 13 dicembre all’8 gennaio. Per gli appassionati del musical arriva invece una grande novità con L’Arca di Giada, primo musical fantasy in 3D ambientato nell’epoca medioevale, tratto dall’omonimo libro di Daniela Fusco che mescolando opera lirica e rock propone un ricco cast di oltre trenta elementi diretti dal coreografo Kristian Cellini. In scena dal 10 al 15 gennaio. Torna anche il Festival della Magia, che, giunto alla nona edizione, rappresenta una gradita conferma per tutti gli appassionati del genere: dal 19 al 29 gennaio, per la gioia di grandi e piccini, è di scena Supermagic 2012 ‘Incanto’, fra prestigiatori, illusionisti, manipolatori e trasformisti. A fine gennaio arriva invece dall’Australia uno show di richiamo internazionale, Tap Dogs, The hottest show on legs del creatore e coreografo Dein Perry con la regia di Nigel Triffitt e le musiche originali di Andrew Wilki. Grande attesa per L’opera da tre soldi di Bertolt Brecht e Kurt Weill con la regia di Luca De Fusco dopo il debutto estivo. Mattatore dello spettacolo, il poliedrico Massimo Ranieri, coadiuvato da Gaia Aprea, Ugo Maria Morosi e dalla partecipazione straordinaria di Lina Sastri. In scena dal 9 al 19 febbraio. Il 21 febbraio debuttano Neri Marcorè e Claudio Gioè, accompagnati dalla Gnu Quartet, i protagonisti di Eretici e corsari, uno spettacolo che unisce le voci di Pasolini e Gaber, fra monologhi e canzoni. In scena fino al 4 marzo. E ancora spazio alla danza a marzo ed aprile con la seconda edizione del Festival Internazionale della Danza 2012 in collaborazione con l’Accademia Filarmonica Romana. Gli spettacoli della rassegna rappresentano mondi e culture diverse spaziando fra Mudéjar – Caminos de España con il virtuoso di jota Miguel Ángel Berna, l’originalità di Waxtaan, spettacolo di danza della compagnia senegalese Jant-Bi o Nuove stelle, una rappresentazione della storia del balletto dall’Ottocento ad oggi, con coreografie classiche con la Scuola di Ballo dell’Accademia Teatro alla Scala. In scena anche la nuova edizione di I Live You, di Romano Marini Dettina, Multimedia Designer, spettacolare interazione tra uomo, immagine e suono e in chiusura di stagione Emiliano Pellisari con Paradiso, che conclude la trilogia della Divina Commedia, concretizzando uno spazio astratto. Insomma, tante le novità e le proposte anche per la formula abbonamenti, con la possibilità di poter creare un abbonamento libero, facile e conveniente scegliendo 5 spettacoli in un panorama di tredici eventi. “Padrino” della nuova stagione teatrale, il giornalista Antonello Piroso, protagonista anche dell’innovativa conferenza stampa.

Fabiana Raponi

LEAVE A REPLY