Festival Nazionale Luigi Pirandello

0
205
Condividi TeatriOnline sui Social Network

Il Festival Nazionale Luigi Pirandello è giunto al quinto anno. Rinnovate le collaborazioni con:

il Sistema Teatro Torino e Provincia;

  • la Fondazione Teatro Stabile di Torino;
  • la Regione Piemonte;
  • la Provincia di Torino;
  • il Comune di Torino;
  • ed il prezioso contributo della Fondazione CRT.

Il Festival anche quest’anno si avvale della partecipazione della Regione Sicilia, un fatto importante nell’anno di Italia 150.

Inoltre,  il Comitato Italia 150 e Turismo Torino e Provincia danno il loro sostegno, come i comuni di Giaveno, Coazze e la new entry  Valgioie.

Direttore del Festival è il regista Giulio Graglia che dice: “quest’anno abbiamo cercato, nonostante il perdurare dei tagli, di costruire un Festival che guardasse alla storia, alla nostra Italia e alla piccola e grande memoria del nostro territorio, dalla Sicilia al Piemonte, ospitando grandi artisti, investendo sui giovani e producendo con grande sforzo e soddisfazione uno spettacolo intorno a Natalino Balasso”.

Nel 1901 Luigi Pirandello si reca a Coazze, in Piemonte, ospite della sorella Lina. Di quel soggiorno ci resta un delizioso taccuino, con appunti su luoghi visitati e persone incontrate. Disegna sul taccuino il campanile della Cattedrale che porta una scritta che gli si imprime nella mente: Ognuno a suo modo. In queste pagine ci sono anticipazioni delle novelle Gioventù (1902), Le Medaglie (1904), Di Guardia (1905), del bozzetto La Messa di quest’anno (1905), della poesia Cargiore (1903) e dei romanzi Suo marito e Giustino Roncella nato Boggiolo. La commedia “Ciascuno a suo modo”.

Il Festival parte da Torino (Teatro Gobetti e OGR dove è allestita la prestigiosa mostra “Fare gli Italiani”) per poi estendersi nella Provincia di Torino, incentivando anche gli aspetti turistici del territorio.

Tra gli allestimenti in cartellone: “E’ una cosa  seria?” progetto di Balasso-Graglia con Natalino Balasso, regia Giulio Graglia.

Il ritorno di Mariella Lo Giudice con il Teatro Stabile di Catania.

“Diablogus” con Vetrano e Randisi.

Non manca una proposta in lingua piemontese del “Giustino Roncella nato Boggiolo” con Mario Brusa e una serie di giovani compagnie.

Di particolare interesse la rilettura di Sabrina Gonzatto della novella “Gioventù” fortemente influenzata dalla villeggiatura del Premio Nobel a Coazze, interpretata da Mariella Lo Giudice.

 

Elenco spettacoli Festival Pirandello 2011

  • Martedì 5, giovedì 6, venerdì 7 luglio, ore 19, Teatro Gobetti, Via Rossini 8 – Torino

Venerdì 8 luglio, ore  21 ,30 O.G.R, Corso Castelfidardo 22 – Torino

Venerdì 15 luglio, ore 21, Villa Prever – Coazze

É una cosa seria?

omaggio a Luigi Pirandello

un progetto di Natalino Balasso e Giulio Graglia

con Natalino Balasso

regia di Giulio Graglia

produzione LINGUADOC

  • Venerdì 8 luglio, ore 19, Teatro Gobetti, Via Rossini 8 – Torino

Per mosse d’anima

serata pirandelliana con Enzo Vetrano e Stefano Randisi

produzione Diablogues – Compagnia Vetrano/Randisi

  • Sabato 9 luglio, ore 19, Teatro Gobetti, Via Rossini 8 – Torino

Gioventù

tratto da Luigi Pirandello

adattamento di Sabrina Gonzatto

con Mariella Lo Giudice

per gentile concessione del Teatro Stabile di Catania

  • giovedì 14 luglio, ore 21, presso Parco della Comunità Montana – Giaveno

Letture dal Giustino Roncella nato Boggiolo…ma non solo

con Mario Brusa

produzione Delta Studio

  • Domenica 10 luglio, ore 19, Teatro Gobetti, Via Rossini 8 – Torino

giovedì 21 luglio, ore 21, luogo da destinarsi – Valgioie

Sei Don Giovanni in cerca d’autore

omaggio a Luigi Pirandello

con Stefano Guerrieri, Laura Ferrero, Blue Elia Bongiorno

regia Paolo Vettori

produzione LINGUADOC

  • Domenica 10 luglio, ore 19, Teatro Gobetti, Via Rossini 8 – Torino

La casa dell’angelo verde

Lettura spettacolo tratto dalle opere di Luigi Pirandello

Coordinamento artistico di Michele Guaraldo

Testo a cura di Luca Borgia

con Michele Guaraldo, Luca Busnengo

musica di Enrico De Palmas

di Dario Benedetto e Didie Caria

Per informazioni: Ufficio stampa LINGUA DOC

info@linguadoc.it3454616425

LEAVE A REPLY