Kap Bambino – The Fire & I The Economist

0
151
Condividi TeatriOnline sui Social Network

Non è un dj set ma neanche un concerto. E’ difficile definire con esattezza cosa sia una loro performance live. Forse piacciono tanto per questo, perché non fanno rock ma neanche electro, eppure si possono sia ascoltare che ballare. Oltre le etichetta e le possibili e classiche sonorità da catalogare ci sono loro, i Kap Bambino, il duo proveniente da Bordeaux che giunge per la prima volta in Sicilia, in occasione di una vera e propria serata-evento all’insegna dell’indierock, che accoglierà non solo loro ma anche altri gruppi e i dj resident.

Venerdì 17 giugno dalle ore 21.30, il Bier Garten (viale Regione Siciliana 6469, Palermo) si riempie di musica internazionale, quella dei francesi Kap Bambino, degli inglesi The Fire & I, i palermitani The Economist e infine la console targata Doc Rouge e Donat & Mr Puzz.

 

 

Ad aprire l’inedito appuntamento saranno i The Economist con il loro punk adrenalinico, beat electro-clash/nu-rave e riff di chitarre e sintetizzatori condensato nel loro esordio discografico “Sailors didn’t play with fire”. Dopodiché il microfono passerà agli scozzesi The Fire & I, il duo alternative rock, basso e batteria incendiario dalla provincia di Edimburgo che sbarca per la prima volta nel capoluogo siculo.
E a seguire il duo electro-punk di Bordeaux conosciuto come Kap Bambino, ossia, Caroline Martial, un esperimento biologico fra Iggy Pop, Lux Interior dei Cramps e Alan Vega dei Suicide, e Orion Bouvier, versione iper-distorta e futuristica di Martin Rev. Emersi dal sottobosco dell’undeground franco-britannico e approdati poi al mainstream con un’apparizione di Caroline in uno degli spot più provocatori di Armani, fino ad arrivare a Live Nation (la stessa agenzia di Madonna per intenderci), sono pronti per incendiare lo stage palermitano. I due già noti nei club internazionali e nei festival musicali di mezzo mondo arrivano finalmente in Sicilia.

Come se non bastasse, la musica proseguirà ad oltranza con Doc Rouge, il dottore dell’electro palermitana, dj rumoroso e innovativo che porta avanti un genere che fonde in sé la breakbeat più clap con la new wave più sospirata, e la dinamicità dell’electro col funky. Con lui in console le selezioni di Donat & Mr. Puzz, con il meglio dell’electro-clash, della nu-rave e dell’indie rock dal decennio appena trascorso fino ad oggi in un solo dj set.

Per assistere all’appuntamento l’ingresso è di 12 euro in prevendita e 15 al botteghino del Bier Garten.

 

Dopo un evento così non oserete dire che venerdì 17 porta sfortuna!

 

La serata è organizzata da Officine Festival & Associazione Musiche.

 

 

 

LEAVE A REPLY