Vox Mundi Festival 2011

0
152
Condividi TeatriOnline sui Social Network

Dal 1° di luglio si svolgerà a Magliano in Toscana la quarta edizione del Vox Mundi Festival, la rassegna di Musiche dei popoli della terra promossa dal Comune di Magliano in Toscana con la direzione artistica di Carla Baldini. Come tradizione anche questa estate artisti provenienti da ogni parte del pianeta porteranno in Maremma le musiche e le danze dei loro paesi di origine.

Si inizia venerdì 1° luglio con l’anteprima che andrà in scena nel centro storico della frazione di Montiano. In programma alle 18,30 un Laboratorio di danze tradizionali del Medio Oriente – la danzatrice Sabrin Hasbun insegnerà la danza del ventre ed altre danze orientali a bambini e bambine dai 4 anni in su – e dalle 21,15 fino alla mezzanotte il concerto di musica irlandese di Massimo Giuntini (ex Modena City Ramblers, virtuoso della uilleann pipe, la tipica cornamusa irlandese a mantice) e lo spettacolo di danze, canti e musiche della sponda orientale del Mediterraneo del gruppo italo-palestinese Maram Oriental Ensemble. Per questa anteprima che si svolgerà nelle vie del borgo di Montiano saranno gratuiti sia l’ingresso ai concerti che il Laboratorio per bambini (iscrizioni presso il Centro Enoturistico Magliano tel. 0564.593249 – Bar Granducato di Montiano tel. 0564.589529 – Panificio Vecchi Sapori, Montiano tel. 0564.589820).

Il cartellone principale del Festival si svolgerà come di consueto all’interno delle antiche Mura di Magliano in Toscana, nella centrale Piazza del Popolo. Apertura sabato 9 luglio con lo spettacolo del Sirtos Ensemble, uno dei migliori gruppi tradizionali europei, sulle scene da oltre un ventennio. Provengono dall’isola di Creta e di quella parte di terra ellenica sanno trasmettere i più caratteristici umori: struggenti ballate si alternano a ritmi travolgenti in una sequenza di brani e danze greche estremamente coinvolgenti, fra cui la più nota è il sirtaki. Sabato 16 luglio serata dedicata al Tango argentino con il Trio Contempo: la chitarrista Roberta Roman, la bandeonista Marisa Mercadè e la violoncellista Isabelle Sajot propongono un tango che si proietta nel futuro senza snaturare la propria storia. Raffinatissime interpreti, sorvolano con leggerezza un’area che spazia dalla tradizione di Carlos Gardel e Matos Rodriguez al nuevo tango di Astor Piazzolla, in un percorso che si spinge fino all’attualità di autori contemporanei. Magnifici tangueros balleranno sulle sensuali melodie del Trio Contempo. Sabato 23 luglio è in programma una produzione originale del Festival: due storici gruppi vocali di world music si incontrano in una serata dedicata alla suggestione degli strumenti più antichi: il canto e le percussioni. Le Tiharea vengono dal Madagascar e si ispirano alla tradizione, che sa di magia e culti ancestrali, della grande isola rossa a largo dell’Africa. Un affascinante giro del mondo che si conclude in terra di Maremma, dipinta dalle toscane Vocal Sisters con una sorta di impressionismo vocale dove tutti gli elementi della natura diventano voce, suono e danza. Sabato 30 luglio una serata elettrizzante con King Pleasure and the Biscuit Boys, gli “aristocratici del Rhythm & Blues”. Sono una tra le attrazioni jazz/blues più richieste a livello mondiale, con duecento concerti all’anno e presentano uno spettacolo mozzafiato in perfetto stile Kansas City anni Quaranta e Cinquanta, servito nel più eccitante show che si possa immaginare. Il Festival si conclude giovedì 4 agosto con l’euforia e la spensieratezza della festa popolare: di scena la musica e la danza della Skupina Banda, una formazione che proviene dalla Slovacchia e, partendo da un’autentica conoscenza delle proprie radici, reinterpreta le canzoni della tradizione ungara e slava con un linguaggio energico e appassionante. Tutto questo senza abbandonare gli strumenti acustici tradizionali (bouzouki e violino), il canto in armonia e l’uso della danza. Per l’occasione i cinque musicisti della Banda saranno accompagnati da tre danzatori.

I concerti avranno inizio alle 21,45 e come consuetudine del Vox Mundi Festival, saranno preceduti da una degustazione di vini e prodotti tipici locali (ore 21,15). Prezzo complessivo 12 euro a persona (10 ridotto). I biglietti saranno in vendita da venerdì 1 luglio presso le seguenti prevendite: Centro Enoturistico Magliano in Toscana, tel. 0564.593249 – Bar Granducato di Montiano, tel. 0564.589529 – ProLoco di Albinia, tel. 0564. 871774 – NonsoloLibri, Orbetello, tel. 0564.868014 – Dischi Olmi, Grosseto, tel. 0564.22491.

La Segreteria del festival è presso il Centro Enoturistico di Magliano in Toscana (Gr), Tel. 0564.593249, 335.5849911. Il Vox Mundi fa parte del progetto regionale “La Maremma dei Festival”.

Sito web: www.voxmundifestival.org – Email: info@voxmundifestival.org.

LEAVE A REPLY