“TASTE EVERYTHING”: Da Hemingway a Fernanda Pivano, andata e ritorno

0
570
Condividi TeatriOnline sui Social Network

Settembre speciale per Cooperativa Archeologia che, in collaborazione con Comune di Firenze, dà il benvenuto alla nuova stagione presso la Biblioteca e la Caffetteria delle Oblate (via dell’Oriuolo, 26) con vari eventi di musica e letteratura, ed un progetto veramente speciale, ad ingresso gratuito, selezionato dall’Estate Fiorentina 2011. Per Ipertesti, ciclo annuale di iniziative culturali, dal 6 al 15 settembre si terrà “Taste Everything”, che propone nuove forme collettive di esperienze letterarie, una koiné di ricordi, parole, immagini, musica e sapori intorno alle figure di Hemingway e Fernanda Pivano, con ospiti del calibro del giornalista Raffaele Nigro, di Enrico Rotelli, assistente di Fernanda Pivano, il Premio Strega 2011 Edoardo Nesi, il regista Ottavio Rosati e Antonio Bertoli, poeta e scrittore, fondatore di City Lights in Italia, libreria e casa editrice che ha collaborato con Lawrence Ferlinghetti, mito vivente della beat generation (City Lights di Firenze è stata l’unica altra sede al mondo dopo quella di San Francisco).

L’omaggio è legato a due recenti ricorrenze legate a Pivano e Hemingway: il 3 luglio, infatti, è stato il cinquantesimo anniversario della morte di Hemingway, passato, in realtà, un po’ in sordina, mentre il 18 luglio 1817 nasceva Fernanda Pivano, la più grande “interprete” della nuova scena letteraria americana in Italia, da E. Lee Masters alla Beat Generation. Ecco il perché del progetto, un omaggio a questi due grandi del mondo letterario, per metterne in luce chiaroscuri e curiosità sconosciute.

Nello specifico, il programma di “Taste Everything”, citazione tratta da Hemingway, prevede l’inaugurazione Martedì 6 settembre alle ore 18:30 presso l’Altana al secondo piano della Biblioteca delle Oblate con l’incontro con il giornalista e scrittore Raffaele Nigro che presenta il suo ”Fernanda e gli elefanti bianchi di Hemingway” (Feltrinelli 2010), un appuntamento dedicato al rapporto di Hemingway con la cultura italiana. Giovedì 8 settembre secondo appuntamento, dalle ore 19:30, con l’aperitivo speciale, fusion ed etnico, ispirato alla figura dell’autore ed ai suoi luoghi dell’immaginazione; alle 21 con la musica della Beat Generation, a cura del Giulia Millanta Trio, dalle tinte blues, che ripercorrerà i successi dei gruppi che hanno accompagnato il fenomeno definito da Jack Kerouac come “Un gruppo di bambini all’angolo della strada che parlano della fine del mondo”. Martedì 13 settembre duplice appuntamento: dalle 18:30 l’incontro con Enrico Rotelli, assistente di Fernanda Pivano. Alle 21, poi,  “Porta il tuo Hemingway”, serata di lettura e ascolto collettivo, introdotta da Simone Siliani e Giorgio Van Straten, il quale un racconto breve da lui tradotto, con la partecipazione speciale di Edoardo Nesi, Premio Strega 2011, che leggerà in lingua originale un brano da “A Farewell to arms”. L’opera di Hemingway sarà liberamente letta, proiettata, ascoltata e interpretata dal pubblico, con improvvisazioni musicali di Fabrizio Mocata al pianoforte. Aperitivo multietnico a tema (per prenotarsi per partecipare alla lettura mail a info@caffetteriadelleoblate.it). Chiusura Giovedì 15 settembre alle 20:30 con la proiezione del videofilm inedito “Generazioni d’amore. Le quattro americhe di Fernanda Pivano” di Ottavio Rosati, a cui segue l’incontro con il regista e con Antonio Bertoli, poeta e scrittore, collaboratore di Lawrence Ferlinghetti, mito vivente della beat generation. Dalle 21:30 live acustico di Barbara Casini (canto, chitarra) e Damiano Niccolini (sassofoni), da Caetano Veloso, a Ary Barroso a Jobim a Chico Buarque.

Gli altri appuntamenti di Cooperativa Archeologia/Caffetteria delle Oblate di settembre: i due concerti in collaborazione con il Conservatorio Cherubini di Firenze, Giovedì 22 settembre con il Quintetto di sassofoni, e il 29 settembre con il live dei due percussionisti Omar Cecchi e Nazareno Caputo; per gli appuntamenti letterari, lunedì 26 settembre la presentazione di La fabbrica delle porcellane” di David Bagiacchi (Manni Editori – Lecce 2010), alla presenza dell’autore, del Presidente della Regione Toscana Enrico Rossi e di Turiddu Campaini, presidente Unicoop Firenze, mentre Giovedì 29 settembre l’Asta “Firenze per Haiti”. Altrimondi Onlus, il Comune di Scandicci, il Comune di Firenze, Cooperativa l’Archeologia e Mediateca Toscana sostengono un progetto per realizzare strutture di accoglienza e formazione per bambini e adolescenti a Waf Jeremie, uno dei quartieri più degradati di Port au Prince, Haiti. Tra i donatori, Gucci, Braccialini, Gianfranco Lotti, Brunello di Montalcino, National Gallery. L’asta si concluderà con una cena a cura della Caffetteria delle Oblate.

Ingresso libero agli eventi. Ulteriore info: www.lospaziochesperavi.it.

Press:

Xpress Comunicazione

Sara Chiarello 329.9864843

esse.chiarello@gmail.com

 

Calendario Eventi

Taste Everything

Omaggio a Hemingway e Fernanda Pivano

Biblioteca delle Oblate

(via dell’Oriuolo 26)

Ingresso libero

 

●Martedì 6 settembre

– Ore 18:30, Altana della Biblioteca

Incontro con Raffaele Nigro e presentazione del suo ”Fernanda e gli elefanti bianchi di Hemingway” (Feltrinelli 2010). Un appuntamento dedicato al rapporto di Hemingway con la cultura italiana.

 

●Giovedì 8 settembre

Dalle ore 19:30

Speciale aperitivo fusion ed etnico ispirato alla figura di H. e i luoghi dell’immaginazione

Ore 21:00, Altana della Caffetteria

La musica della Beat Generation_Giulia Millanta Trio

Tinte Blues

 

● Martedì 13 settembre

– dalle 18:30, Altana della Biblioteca

INCONTRO con Enrico Rotelli, assistente di Fernanda Pivano.

 

– dalle 21, Altana della Caffetteria

“Porta il tuo Hemingway”, serata di lettura e ascolto collettivo, introdotto da Simone Siliani, Giorgio Van Straten, che leggerà un racconto breve da lui ritradotto, e  con la partecipazione speciale di Edoardo Nesi, Premio Strega 2011, che leggerà in lingua originale un brano da “A Farewell to arms”.

L’opera di H., articolata nei capitoli seguenti, sarà liberamente letta, proiettata, ascoltata e interpretata dal pubblico, con improvvisazioni musicali di Fabrizio Mocata al pianoforte. Aperitivo multietnico a tema.

(per prenotarsi per partecipare alla lettura mail a info@caffetteriadelleoblate.it)

 

● Giovedì 15 settembre

– Dalle 20:30, Altana della Biblioteca

Proiezione del videofilm inedito “Generazioni d’amore . Le quattro americhe di Fernanda Pivano”di Ottavio Rosati. Incontro con il regista e Antonio Bertoli.

– Dalle 21:30

Live acustico, Altana della Caffetteria

BARBARA CASINI canto, chitarra, DAMIANO NICCOLINI sassofoni

I due musicisti toscani propongo un concerto in cui il sax di Niccolini esplora il repertorio in cui Barbara Casini è più a suo agio: da DorivalCaymmi a CaetanoVeloso, da Ary Barroso a Jobim e Chico Buarque, con l’inclusione di qualche brano originale di Barbara, spostando su un versante jazzistico le sonorità della canzone brasiliana d’autore.

 

OBLATE SUITE

● Giovedì 22 settembre

Concerti nei Musei e in Biblioteca

I migliori allievi del Conservatorio Cherubini.

QUINTETTO DI SASSOFONI STEELWIND

 

● Giovedì 29 settembre

Concerti nei Musei e in Biblioteca

I migliori allievi del Conservatorio Cherubini.

OMAR CECCHI E NAZARENO CAPUTO – percussioni

 

Ipertesti

● Lunedì 26 settembre

Ore 17:30-Altana della Caffetteria

Presentazione di  “La fabbrica delle porcellane” Manni Editori – Lecce 2010 di David Bagiacchi. Alla presenza dell’autore, del Presidente della Regione Toscana Enrico Rossi e di Turiddu Campaini, presidente Unicoop Firenze.

In un pezzo di periferia a ridosso della città l’estate del 2003 porta scompiglio nella vita di tre giovani. Ma  quest’evento personale apre la prospettiva su un cambiamento collettivo iniziato da tempo, che non riguarda solo loro ma tutta la comunità. Solo adesso ci si accorge di quanto sia profondo; la città e la periferia sono diventate un unico grande blocco urbano, soprattutto lungo la linea dell’autostrada.

Sesto però non è un posto qualsiasi: la cittadina appoggiata nella Piana sotto monte Morello continua a vivere ostinata e orgogliosa del suo passato. I suoi simboli sono il partito e la fabbrica delle porcellane che però sembrano oscurati dalle novità e dal rumore di un presente sempre più veloce e seducente.

I giovani della Piana, come tutti i loro coetanei, vivono la costruzione dei propri affetti, la difficoltà dell’affermazione, la fatica delle scelte e la sconfitta generazionale nei confronti dei padri; oggi stare qui o altrove non fa differenza perché Sesto non è più una garanzia.

È lo sguardo di Enrico che riscopre e raccoglie l’eredità di quel passato; a lungo ritenuto ingombrante, inutile, ma che tra le sue pieghe ricche di umanità gli offre alla fine la voglia per ripartire dopo la propria sconfitta.

 

● Giovedì 29 settembre

Ore 18:00, Sala Conferenze

ASTA PER HAITI

Segue cena

PROGETTO   “FIRENZE PER HAITI”

ALTRIMONDI Onlus, con il Comune di Scandicci, il Comune di Firenze, Cooperativa l’Archeologia e Mediateca Toscana, sostiene un progetto per la realizzazione a Waf Jeremie,  uno dei quartieri più degradati di Port au Prince, Haiti, di strutture di accoglienza e formazione per bambini e adolescenti di quello sfortunato paese.

A Waf Jeremie, presso il Vilaj Italyen (www.vilajitalyen.org), opera da oltre cinque anni una suora italiana, Suor Marcella, che ha creato un rapporto di fiducia con la popolazione locale che partecipa alle iniziative e garantisce la sicurezza dell’insediamento.

Il Centro di accoglienza voluto da Suor Marcella, del quale esiste già il progetto, prevede la costruzione di quattro padiglioni, del costo di $ 70.000 ciascuno. Intendiamo sostenere la realizzazione di uno dei padiglioni, da intitolare a Don Milani.

Stiamo perciò organizzando un’asta il cui ricavato sarà interamente devoluto al progetto, che si terrà nel mese di marzo presso la Biblioteca delle Oblate di Firenze per la quale stiamo raccogliendo donazioni di prodotti da potere inserire.

Contiamo di raggiungere il numero di circa 70 lotti, che saranno mostrati al pubblico nel corso di uno o due giorni precedenti, alla presenza del battitore e del personale dell’associazione che prenderanno nota dell’interesse dei visitatori.

Gli oggetti donati saranno fotografati e presentati sul sito di Altrimondi. Una società specializzata certificherà che le somme ricavate dall’asta o donate siano trasferite integralmente ai destinatari e impiegate per le finalità per le quali sono state richieste. I rapporti sull’andamento del progetto e il rendiconto economico saranno pubblicati sul sito dell’associazione ALTRIMONDI, www.altrimondionlus.org/, in corso di aggiornamento.

DONATORI: GUCCI, BRACCIALINI, GIANFRANCO LOTTI, BRUNELLO DI MONTALCINO, NATIONAL GALLERY.

 

 

 

LEAVE A REPLY