Architettura in città – Festival 2011 Casa del Teatro Ragazzi e Giovani

0
202
Condividi TeatriOnline sui Social Network

I BAMBINI COSTRUTTORI DI GRANDI STRUTTURE
Creatività e sicurezza in forma di gioco

a cura di Stefano Oletto e della Fondazione TRG Onlus

LA MOSTRA

La mostra, che sarà visitabile alla Casa del Teatro Ragazzi e Giovani fino al 29 luglio 2011, presenta le opere realizzate durante i laboratori SPIELRAUM con utenze non specializzate (principalmente bambini in età compresa tra i sette e i dieci anni, ma anche studenti di architettura). Si tratta di veri e propri cantieri di costruzione della durata massima di due ore che hanno come obiettivo la realizzazione di una serie di prototipi. Il processo di costruzione è condotto da una “regola del gioco” che indirizza l’azione dei gruppi di lavoro. I gruppi sono in competizione per raggiungere un obiettivo ogni volta differente.

IL PROGETTO

SPIELRAUM – Omeopatia del rischio è un progetto ideato e realizzato da Stefano Oletto con il finanziamento della Regione Piemonte come sviluppo di una tesi di dottorato della II Facoltà di Architettura del Politecnico di Torino. È stato premiato nel 2011 dall’ordine degli architetti di Roma nell’ambito del concorso UIA “Golden Cubes Award” e ha ricevuto nel 2007 il premio “Architectural Fantasies” dalla Fondazione Cernikov di Mosca. Dal 2003 sviluppa una costante attività di ricerca in collaborazione con le scuole, l’università e le pubbliche amministrazioni.

Il processo, le regole e gli obiettivi

Nel nostro sistema culturale l’uso di strumenti informatici prevale sull’abilità tecnica, come conseguenza nel bambino contemporaneo e nell’uomo del futuro la mente si aliena la collaborazione delle mani. Gli strumenti digitali sono preferiti proprio perché eliminano lo sforzo e rappresentano una realtà gestibile e perfettamente “sicura”. La ricerca della sicurezza totale porta però la rimozione di molti stimoli dati dalla manipolazione.

Spielraum ha come scopo lo sviluppo sinergico di due diverse componenti: l’abilità tecnica e la responsabilità personale (ovvero l’attenzione alla salute e sicurezza propria e dei propri simili).

Il progetto vede la collaborazione di molteplici partners tra cui Plinto (www.plinto.net) ed I.T.E.R. (Istituzione Torinese per una Educazione Responsabile) del Comune di Torino.

La mostra è visitabile dal 15 luglio al 29 luglio con il seguente orario:

Lunedì – Venerdì dalle ore 9 alle ore 12.30 e dalle ore 14.30 alle ore 19

Solo Sabato 16 e Domenica 17 luglio dalle ore 15 alle ore 19

La Casa del Teatro Ragazzi e Giovani è un teatro della Città di Torino dedicato ai ragazzi, alle famiglie e ai giovani. E’ una vera e propria cittadella del teatro e della cultura che, oltre ad ospitare innumerevoli spettacoli teatrali, è sede delle storiche compagnie torinesi del Teatro Ragazzi (Fondazione Teatro Ragazzi e Giovani onlus, Unoteatro, Onda Teatro).

La Casa del Teatro Ragazzi e Giovani nasce nel 2006 dopo un lungo lavoro di ristrutturazione (Progetto Agostino Magnaghi, Francesco Barrera, Carlo Fucini, Luc Plamondon) e nel 2007 riceve dall’Ordine degli Architetti il premio “Architetture Rivelate 2007”. Si tratta di un ottimo recupero dell’architettura industriale che, nel rispetto della preesistenza, reinterpreta gli spazi attraverso soluzioni impiantistiche e tecnologiche all’avanguardia. Un teatro polivalente con due sale teatrali, un’ampia arena esterna, aule di laboratori, magazzini e sale prova.

INFO

Casa del Teatro Ragazzi e Giovani – Corso Galileo Ferraris 266 – Torino

Telefono:      011.19740280

Sito web:     www.casateatroragazzi.it

Comunicazione e Ufficio Stampa

Fondazione Teatro Ragazzi e Giovani onlus

Roberta Todros

Tel. 011.19740285

ufficiostampa@fondazionetrg.it

 

LEAVE A REPLY