“Sogno di una notte di mezza estate”

0
379
Condividi TeatriOnline sui Social Network

Corpo di Ballo del Teatro alla Scala

Tournée 2011

Sogno di una notte di mezza estate

Produzione Teatro alla Scala

Coreografia George Balanchine

© The George BalanchineTrust

Musica Felix Mendelssohn-Bartholdy

Scene e costumi Luisa Spinatelli

Con la partecipazione degli allievi delle Scuole di Danza di Livorno,

in collaborazione con la Fondazione Teatro Goldoni

musica registrata

________________________________________________________________________

BOLGHERI

BOLGHERI MELODY

Arena Mario Incisa della Rocchetta

San Guido di Bolgheri-Castagneto Carducci (Li)

9 luglio 2011- ore 21.30

________________________________________________________________________

COMO

FESTIVAL COMO CITTA’ DELLA MUSICA

Parco Villa Olmo

13 luglio 2011 – ore 21.30

_______________________________________________________________________

The performance of “A Midsummer Night’s Dream”, choreography by George Balanchine © The George Balanchine Trust, a Balanchine® Ballet, is presented by arrangement with the George Balanchine Trust and has been produced in accordance with the Balanchine Style® and Balanchine Technique® Service standards established and provided by the Trust

Titania

Marta Romagna (9)

Francesca Podini (13)

Oberon

Antonino Sutera

Cavaliere di Titania

Eris Nezha (9)

Gabriele Corrado (13)

Puck

Maurizio Licitra (9)

Federico Fresi (13)

Elena

Emanuela Montanari

Ermia

Sabrina Brazzo

Demetrio

Massimo Dalla Mora

Lisandro

Alessandro Grillo

Ippolita

Mariafrancesca Garritano

Teseo

Matteo Buongiorno

Bottom

Matthew Endicott

Una farfalla

Antonella Albano

Divertissement

Passo a due II atto

Marta Romagna – Eris Nezha (9)

Francesca Podini – Gabriele Corrado (13)

Sei ragazze cerimonia

Daniela Cavalleri, Petra Conti, Denise Gazzo, Sofia Rosolini, Chiara Fiandra, Marta Gerani

Sei ragazzi cerimonia

Christian Fagetti, Carlo Di Lanno, Marco Agostino, Fabio Saglibene, Andreas Lochmann, Claudio Coviello

IL SOGGETTO

Atto primo

Si svolge in una foresta accanto al palazzo del duca Teseo ad Atene. Oberon, Re delle Fate, e Titania, sua regina, litigano. Oberon ordina a Puck di portare il fiore trafitto dalla freccia di Cupido (che causa a chiunque cada sotto la sua influenza di innamorarsi della prima persona che gli capiti a vista),e mentre Titania è addormentata e inconsapevole, le getta addosso l’incantesimo del fiore.

Nel frattempo Elena, vagando nel bosco, s’imbatte in Demetrio che ama non essendo però ricambiata. Demetrio infatti la respinge e prosegue per la sua strada. Oberon vede l’accaduto e ordina a Puck di usare il fiore su Demetrio in modo che possa ricambiare l’affetto di Elena.

Anche un’altra coppia, Ermia e Lisandro, invece molto innamorata, sta vagando nella foresta ma viene separata. Puck, smanioso di portare a termine l’incarico affidatogli da Oberon, incanta per errore Lisandro. Appare Elena, e Lisandro, sotto l’influsso del fiore magico, le confessa immediatamente quanto la ami, suscitando in lei grande sorpresa. Ora ritorna anche Ermia.La fanciulla è stupefatta e poi costernata nel vedere che Lisandro presta attenzione solo a Elena. Puck fa in modo di irretire nell’incantesimo del fiore anche Demetrio, questa volta con grande piacere di Elena che non si cura affatto di Lisandro.

Demetrio e Lisandro, tutte e due innamorati di Elena, cominciano a litigare. Puck, su comando di Oberon, ha separato il tessitore Bottom dai suoi compagni, mutato la sua testa in quella di un asino, e lo ha anche trasportato ai piedi di Titania addormentata. Quando la regina si sveglia e vede Bottom,lo crede magnifico e gli riserva intime attenzioni amorose. Finalmente Oberon, non più arrabbiato, fa sì che Bottom venga scacciato e libera Titania dall’incantesimo subìto. Ermia non riceve attenzioni da nessuno; Elena, invece, ne riceve anche troppe. Gli uomini, completamente straniati, litigano seriamente e iniziano a combattere. Puck, con il suo potere magico, li separa; fa sì che si perdano e vaghino solitari nella foresta sinché, esausti, non si addormentano. Puck riesce a fare in modo che Elena si stenda vicino a Demetrio e che Lisandro (liberato dall’incantesimo) giaccia accanto a Ermia. Il duca Teseo e Ippolita, sua futura sposa, scoprono i giovani innamorati addormentati nella foresta, li risvegliano, si accertano che i loro problemi siano risolti e proclamano un triplo matrimonio, il loro e quello delle due coppie.

Atto secondo

Si apre nel palazzo del duca, con parate, danze e divertissements in onore delle coppie appena maritate. Al termine delle celebrazioni, quando i mortali se ne sono andati, si torna nel regno di Oberon e Titania, che ora sono riuniti e in pace. Alla fine Puck, avendo rimesso ordine nel disordine, spazza via anche ciò che resta delle imprese notturne. Le lucciole brillano nella notte e bonificano la foresta.

(Ripreso da 101 Stories of the Great Ballets di George Balanchine e Francis Mason)

LEAVE A REPLY