15° edizione del Festival Costante Cambiamento – Confini di Rivolta

0
434
Condividi TeatriOnline sui Social Network

Per la 15° edizione il Festival  Costante Cambiamento presenta alle Murate di Firenze un programma in cui l’arte dialoga con l’attualità. L’attenzione quest’anno si concentra in particolare sulla situazione geopolitica e sull’arte contemporanea del Nord Africa, con la volontà di approfondire e comunicare i temi legati alla rivolta sociale che si sta consumando fra i giovani di quel vasto e complesso territorio. Il programma si farà così espressione del fermento creativo contemporaneo che si sta sviluppando fra le nuove generazioni nordafricane, con alcuni focus sulla fragilità dei territori in cui esse si trovano a vivere, operare, creare.

Il festival sarà inoltre legato alla precedente edizione da un filo rosso sui nuovi media: Costante Cambiamento  continuerà infatti a impegnarsi per i diritti umani e civili proseguendo nell’indagine sul “web sociale” quale strumento di “democrazia digitale” che trasferisce i movimenti dalla rete  alla strada.

Tra gli eventi:

– 16 settembre ore 19>20 Opening Aperitivo/ live dj set a ingresso gratuito

– 16>25 settembre ore 18>23 Viewpoint installazione di Luca Lupi

Scatti realizzati sulla sponda Sud e Nord del Mediterraneo che ritraggono di spalle persone che guardano oltre la loro città, la loro terra, il loro mare, fino a quel confine in cui lo sguardo lascia lo spazio all’immaginazione, alla speranza di una nuova vita, che solo lontano potrebbe realizzarsi.

– 16>25 settembre ore 18>23 Creating design in North Africa

Progetto di cooperazione sul design  (Italia, Marocco, Tunisia) Installazione – prototipi di oggetti realizzati a più mani in Marocco e Tunisia – fotografie di Stefano Visconti e Flavia Veronesi – video a cura di Fake Factory. In collaborazione con Università di Firenze Facoltà di Architettura Disegno Industriale e Magistrale in Design

– 23 settembre ore 21 Progetto speciale – Déjà vérité

Incontro/Spettacolo dedicato agli eventi della primavera araba e ai giovani del Maghreb con Hafiz Dhaou.

– 24 e 25 settembre ore 21 “Kawa”

Arriva in prima nazionale il suggestivo spettacolo di teatro–danza della compagnia tunisina Chatha, ispirato a uno dei più grandi poeti del mondo arabo, Mahmoud Darwish. 1000 tazze di porcellana invadono lo spazio scenico dando all’aroma del caffè un significato simbolico, temporale, rivoluzionario.

Inoltre dal 18 al  22 settembre ore 18>23 Progetto Outside. Collegamenti web in diretta, installazioni, film, video-incontri. Tra i temi: Le rivoluzioni nonviolente: il cambiamento come trasformazione del conflitto e partecipazione diffusaGiovani, conflitto urbano, cultura digitale: Tunisia e Egitto.Conflitti di genere e partecipazione delle donne ai movimenti: il nuovo femminismo islamico.

 

INFORMAZIONI

Tel. 055/2340231

349/7557402

339/2629460

info@costantecambiamento.it

www.costantecambiamento.it

LEAVE A REPLY