A settembre la prima edizione di Visioni festival dell’Aquila

0
410
Condividi TeatriOnline sui Social Network

Il Festival

Visioni ha l’obiettivo di rilanciare l’immagine dell’Aquila e del suo comprensorio, duramente colpiti dal sisma del 2009, donando nuova centralità all’identità culturale di questi luoghi e delle genti che li abitano, nonché attraverso l’attivazione di sinergie produttive fra alcune delle  eccellenze artistiche più dinamiche del territorio aquilano grazie a cui è stato possibile dare vita a un evento multidisciplinare. Il festival si propone inoltre di potenziare la visibilità internazionale delle esperienze degli artisti abruzzesi, in particolare della città dell’Aquila, nel settore della cultura contemporanea rendendo di utilizzo permanente le esperienze e le attività svolte durante il festival stesso.

Visioni – organizzato dall’associazione Gruppo e-MOTION diretta da Francesca La Cava – è un festival “urbano” che utilizza la città e le sue peculiarità architettoniche per manifestarsi attraverso altre forme d’arte (teatro, danza, musica, video…) proprio per dare la possibilità di far rivivire il centro storico dell’Aquila, regalando percorsi d’arte contemporanea e particolari percorsi di gusto ai cittadini ma anche tutti coloro che arriveranno nel territorio.

Iniziative connesse

Prologo del festival è il bando, con scadenza 30 agosto, attraverso il quale saranno selezionati per una serie di eventi importanti dei giovani e validi coreografi abruzzesi. In arrivo, invece, una videoteca della danza contemporanea che – nata dalla collaborazione con l’Istituto Addestramento Lavoratori dello Spettacolo di Roma – verrà allestita all’Aquila e sarà fruibile da chiunque lo desideri, nonché un registro degli operatori culturali abruzzesi che li censisca e ne consenta un costante monitoraggio. Durante i giorni del festival, inoltre, gli  internauti di tutto il mondo potranno godere dei video dei backstage e delle rappresentazioni grazie all’attivazione di una webtv curata da Silvia Iacobucci.

Evento speciale

Si tratta di Tango Dream, un viaggio-spettacolo che trasformerà i luoghi in cui verrà allestito in Barrio argentino, ricordando la vita trascorsa  lontano dalla terra natia, lo scorrere dei momenti, il tempo della memoria, il tempo come fluire della musica nelle  milonghe: “La musica, gli stati di felicità, la mitologia, i volti scolpiti dal tempo, certi crepuscoli e certi luoghi, vogliono dirci qualcosa, o qualcosa dissero che non avremmo dovuto perdere, o stanno per dire qualcosa; quest’imminenza di una rivelazione, che non si produce, è, forse, il fatto estetico”.

Drammaturgia e regia sono di Maria Cristina Giambruno, mentre Francesca La Cava firma concept danza e coreografia, in scena attori, danzatori e musicisti – che eseguiranno dal vivo le musiche originali di Mauro

Palmas – accompagnati dalle proiezioni del video artist Alessandro Petrini.

Tango Dream verrà proposto in anteprima il 7 settembre alle 19.00 a Santo Stefano di Sessanio, quasi a creare un’incursione nei vicoli dello splendido borgo medievale, aprirà poi ufficialmente il Festival l’8 settembre alle 21.00 alle 99 cannelle e sarà rappresentato in forma integrale nel chiostro di San Domenico il 10 settembre alle 21.15.

Spettacoli

Le performance, che andranno in scena alle 99 cannelle dall’8 al 10 di settembre, sono cinque e sono prodotte da realtà di grande rilievo nazionale e internazionale: Compagnia Francesca Selva, Laboratorio Yajè, Art Garage, Compagnia Borderline, Compagnia AreArea, Compagnia Simona Bucci.

Eventi collaterali

Nell’ambito del Festival sono stati organizzati diversi happening concomitanti: un aperitivo con danza animato dai giovani coreografi abruzzesi selezionati attraverso il bando […], una milonga aperta a tutti e una lezione di avvicinamento al tango organizzate in collaborazione con Istinto Tango di Andrea y Helga. Gli spettatori verranno inoltre condotti attraverso inusuali percorsi enogastronomici a cura del consorzio Orgoglio Aquilano.

L’evento è realizzato con il sostegno del Fondo Europeo di Sviluppo Regionale POR-FESR 2007-2013 “Attività VI.I.3” dell’Assessorato alle Politiche Culturali – Servizio Politiche Culturali.

Ulteriori informazioni su www.visionifestivaldellaquila.it .

LEAVE A REPLY