“Il Caso Migliavacca” di Ricky Gianco

0
173
Condividi TeatriOnline sui Social Network

L’Italia si canta prende il via con una storia in musica. Un cantautore, la sua vita e attraverso essa la grande storia che dagli anni ’50 ad oggi è passata sui libri e sui rotocalchi, i nomi del cantautorato e gli aneddoti che hanno incuriosito milioni di italiani!

“A volte sono i racconti che ti conducono alle canzoni …. “ pensa Ricky Gianco mentre lavora su di un nuovo spettacolo/concerto con il quale raccontare la propria carriera artistica ed insieme un pezzo di storia d’Italia, i propri aneddoti e le “storie” più o meno vere che lo vedono protagonista.

“Insomma cerco di coinvolgere il pubblico, raccontando i fatti miei!”. Il titolo è un omaggio alla donna che, a soli 11 anni, lo scoprì dando il via alla sua lunghissima carriera artistica.

Riccardo Sanna ha 11 anni quando debutta in pubblico partecipando ad un concorso e vincendolo: accade a Varazze nel 1954. Dopo 4 anni registra i suoi primi 45 giri alla Excelsius (Cetra) fra cui “Ciao ti dirò”, “Bye bye love”, “La notte”, “Twenty flight rock”, ”Senza parole” e  “Precipito”( che registrerà nuovamente nel 1990 a Los Angeles). Il primo ad accorgersi di lui è Mike Bongiorno che dopo un paio di spot televisivi lo invita ad alcuni spettacoli in giro per l’Italia. I brani registrati convincono poi il talent-scout maestro Gianfranco Reverberi a farlo entrare nella scuderia Ricordi. Nel frattempo Riccardo si fa chiamare Ricky Sann e ha già formato la sua prima band (i futuri Dik Dik). E’ il 1960; alla Ricordi Ricky conosce Gaber, Bindi, Endrigo, Jannacci, Tenco e Paoli.

Con IL CASO MIGLIAVACCA Ricky Gianco canta canzoni dal proprio repertorio e non solo, più o meno conosciute, dagli anni sessanta ad oggi, che si collegano a fatti, aneddoti, esperienze recenti e passate, belle e meno belle, ma comunque divertenti. Il tutto senza un ordine cronologico.

 

ingresso € 5,00

 

Informazioni

ASSEMBLEA TEATRO tel. 011/3042808 / www.assembleateatro.com

Sui siti dei diversi Comuni in cartellone

Visita www.regione.piemonte.it/piemontedalvivo

LEAVE A REPLY