Il Teatro Nuovo di Napoli presenta La stagione teatrale 2011/2012

0
212
Condividi TeatriOnline sui Social Network

La stagione teatrale 2011/2012 del Teatro Nuovo di Napoli vedrà la struttura di Via Montecalvario affiancata dal Teatro Pubblico Campano in un programma ricco di proposte, produzioni, ospitalità, eventi e rassegne, che, dal prossimo ottobre fino ad aprile 2012, proporrà una programmazione che risponde all’apertura creativa, attenta ai nuovi linguaggi, al fermento culturale del territorio ed alle nuove forme espressive.

La proposta artistica rafforza e consolida il teatro nel suo essere luogo di creazione e di ospitalità, d’idee e di confronto costante con la scena contemporanea, estendendo lo sguardo alla danza, alla musica, al cinema e alle arti visive.

Tanto nelle ospitalità quanto nelle produzioni, le scelte sono orientate sulla varietà di linguaggi e contenuti, articolate in maniera omogenea al progetto artistico, di cui la stagione sarà espressione.

Il Teatro Nuovo sostiene la creazione di artisti, già fortemente riconosciuti da pubblico e critica (Pierpaolo Sepe, Tommaso Tuzzoli), per i quali la struttura partenopea rappresenta un importante punto di riferimento per nuove avventure progettuali e artistiche condivise.

In occasione del venticinquesimo anno dalla scomparsa di Annibale Ruccello, drammaturgo che il Teatro Nuovo “abitava”, proprio il regista Pierpaolo Sepe porterà in scena Anna Cappelli, con la straordinaria Maria Paiato, e un inedito Benedetto Casillo en-travesti ne Le cinque rose di Jennifer. A queste due produzioni si aggiungeranno Quattro mamme scelte a caso, tratto dai testi di quattro giovani autori napoletani, l’omaggio di Cristina Donadio con Da questo tempo e da questo luogo…25 rose dopo, e quel Compleanno che Enzo Moscato dedicò, alla fine degli anni Ottanta, proprio all’amico scomparso. Il regista Tommaso Tuzzoli porterà in scena, con una programmazione più estesa, il monologo Teatro Anatomico. Il Velo con Candida Nieri.

Due sono gli abbonamenti della stagione teatrale 2011/2012 del Teatro Nuovo: SottoSopra, in collaborazione con il Teatro Pubblico Campano, che proporrà dieci spettacoli in Sala Superiore con protagonisti del cinema e del teatro, ed EraEva, un ciclo di eventi in Sala Assoli, con protagoniste le donne.

I due abbonamenti, che s’intersecheranno per alcuni spettacoli, vedranno in scena Iaia Forte, Licia Maglietta, Anna Bonaiuto, Stefano Accorsi, Alessandro Haber, Claudio Santamaria, Filippo Nigro, Nicole Murgia, Massimo De Santis, Arturo Cirillo, Sandro Lombardi, Sabrina Scuccimarra, Andrea Renzi, Maria Paiato, Ambra Senatore, Mario Gelardi, Cristina Donadio, Benedetto Casillo, Franco Iavarone, Rosaria De Cicco, Gea Martire, Antonella Romano, Imma Villa, Paolo Coletta, Frédérique Loliée, Caterina Carpio, Candida Nieri, Giovanna Giuliani, Ivan Castiglione, Francesco Di Leva, Giuseppe Gaudino,  Giuseppe Miale di Mauro, Adriano Pantaleo, Ernesto Mahieux.

L’abbonamento SottoSopra sarà inaugurato, venerdì 11 novembre, dal regista Carlo Cerciello porterà in scena la sua ultima creazione Il Presidente di Thomas Bernhard, seguito dal debutto, martedì 22 novembre, di La Belle Joyeuse con Anna Bonaiuto, testo e regia di Gianfranco Fiore (lo spettacolo farà parte anche dell’abbonamento EraEva).

Martedì 13 dicembre, Mario Gelardi porterà in scena Gomorra, di cui è autore con Roberto Saviano e, da venerdì 6 gennaio 2012, Andrea Renzi porterà in scena L’ideale greco del bello di Bohumil Hrabal.

 

Stefano Accorsi sarà al Teatro Nuovo, da martedì 24 gennaio, con Orlando Furioso, nell’adattamento teatrale e la regia di Marco Baliani e, gradito ritorno sul palcoscenico partenopeo, da martedì 31 gennaio, Arturo Cirillo sarà interprete e regista de La morsa, epilogo in un atto di Luigi Pirandello.

Da venerdì 17 febbraio un altro gradito ritorno al Teatro Nuovo con Licia Maglietta, che porterà in scena il suo monologo Delirio Amoroso, su testi di Alda Merini (lo spettacolo farà parte anche dell’abbonamento EraEva).

Alessandro Haber sarà protagonista di Bukowski (confessioni di un genio), da martedì 13 marzo e, da martedì 27, lo spettacolo Occidente solitario di Martin Mcdonagh, con Claudio Santamaria, Filippo Nigro, Nicole Murgia, Massimo De Santis, per la regia di Juan Diego Puerta Lopez. A chiudere l’abbonamento SottoSopra sarà il debutto di Benedetto Casillo ne Le cinque rose di Jennifer, con Franco Iavarone, per la regia di Pierpaolo Sepe.

L’abbonamento EraEva è un progetto che si articola in dieci spettacoli con protagoniste le donne, attraverso le parole di Annibale Ruccello, Anna Maria Ortese, Enzo Moscato, Alda Merini, Antonio Tarantino, Massimiliano Palmese, Marguerite Duras. Donne interpretate da Anna Bonaiuto, Licia Maglietta, Iaia Forte, Cristina Donadio, Federic Loliè, Caterina Carpio, Candida Nieri, Giovanna Giuliani, Ambra Senatore, Maria Paiato, Rosaria De Cicco, Antonella Romano, Imma Villa, Gea Martire.

Il progetto EraEva, oltre gli spettacoli teatrali, immagina anche interazioni tra diverse forme e linguaggi del contemporaneo, in un percorso creativo che spazia dalla pittura, alla scultura, dalla fotografia, alle videoinstallazioni. Le opere delle artiste Marisa Albanese, Raffaela Mariniello, Mathelda Balatresi, Betty Bee, Gloria Pastore, Mimma Russo, Giulia Piscitelli, Roxy In The Box, Ana Salvia,  Nadia Magnacca saranno così in dialogo diretto con l’azione teatrale.

E se l’idea di fondo è far parlare le donne attraverso i molteplici linguaggi delle arti, entrano in campo anche il cinema e la musica. Ecco allora Leila Kilani con Sur La Planche, cineasta vincitrice alla 57/a edizione del Taormina Film Fest (Golden Tauro per il miglior film, premio per la migliore regia e per il miglior cast interamente femminile) e Shirin Neshat con Donne senza uomini, che ha vinto il Leone d’argento per la miglior regia alla Mostra del cinema di Venezia 2009

Infine, in collaborazione con l’Arenile di Bagnoli, Cristina Donà in concerto, per la prima volta a Napoli.

Gli spettacoli teatrali dell’abbonamento EraEva avranno inizio venerdì 21 ottobre, con lo spettacolo di Cristina Donadio, Da questo tempo e da questo luogo…25 rose dopo, seguito, venerdì 4 novembre, dal debutto di Maria Paiato in Anna Cappelli di Annibale Ruccello, per la regia di Pierpaolo Sepe.

Giovedì 8 dicembre il palcoscenico sarà per Quattro mamme scelte a caso, spettacolo dedicato ad Annibale Ruccello, per la regia di Roberto Azzurro, e, da martedì 10 gennaio, per lo spettacolo Medea di Antonio Tarantino, con la regia di Alessandra Cutolo.

Venerdì 20 gennaio sarà la volta del regista Tommaso Tuzzoli con la sua creazione Teatro Anatomico. Il velo di Federico Bellini, con Candida Nieri, mentre, da martedì 7 febbraio, debutterà il nuovo spettacolo di Ambra Senatore.

Il mese di aprile, da martedì 10, vedrà il debutto di Corpo senza qualità, variazione da ‘La dodicesima notte’ di Shakespeare, diretto e interpretato da Giovanna Giuliani e, a chiudere l’abbonamento EraEva, da martedì 17 aprile, Iaia Forte con Interno Familiare, recital dal racconto di Maria Ortese “Il mare non bagna Napoli”, con le musiche di Danilo Rea.

 

La stagione teatrale 2011/2012 del Teatro Nuovo ospiterà sette appuntamenti fuori abbonamento che avranno inizio giovedì 6 ottobre 2011 con lo spettacolo Compleanno, scritto diretto e interpretato da Enzo Moscato, ancora protagonista, da lunedì 21 novembre di Toledo-Suite.

Da martedì 29 novembre sarà in scena Caro Vecchio Neon, studio da un racconto di David Foster Wallace, un progetto di Giovanni Ludeno, Simone Petrella e Massimiliano Virgilio e, da martedì 6 dicembre, Fortunato Calvino porterà in scena Cristiana Famiglia, di cui firma testo e regia.

Martedì 27 dicembre ritornerà sul palco del Teatro Nuovo lo spettacolo Chiòve di Pau Mirò e la traduzione Enrico Ianniello, lo spazio e la regia sono a cura di Francesco Saponaro, mentre, a febbraio, Punta Corsara presenterà due spettacoli, Il Convegno, azione teatrale, e Il Signor di Pourceaugnac, farsa minore da Molière, entrambi con la regia di Emanuele Valenti.

Da martedì 20 marzo, spazio al teatro civile con Il caso Braibanti di Massimiliano Palmese, per la regia di Giuseppe Marini, appuntamento conclusivo degli eventi fuori abbonamento.

Focalizzate su linguaggi specifici differenti, ma unite nell’obiettivo di disegnare “percorsi di senso”, le rassegne rappresentano appuntamenti importanti della stagione, arricchendone la proposta culturale. Ampio spazio alla danza con Non Solo…Solo, rassegna di danza contemporanea sperimentale a cura di CDTM diretto da Mario Crasto De Stefano, e all’edizione 2011 di Nuove Sensibilità.

Il Teatro Nuovo, il Teatro Elicantropo e Il Pozzo e il Pendolo Teatro daranno vita all’iniziativa Urgenze Creative, mettendo a disposizione i rispettivi spazi, per venti giorni ciascuno, nel corso della prossima stagione 2011-2012.

Terranno aperti gli spazi dalla mattina alla sera per dar luogo a eventi creativi, discussioni su cultura e creatività, sul sistema del lavoro legato a tali settori e su proposte concrete, tese al suo miglioramento in rapporto con le Istituzioni del Paese.

 

Info e prenotazioni al numero del botteghino 0814976267

email botteghino@nuovoteatronuovo.it

internet www.nuovoteatronuovo.it

LEAVE A REPLY