“Snow on the mesa”

0
202
Condividi TeatriOnline sui Social Network

Coreografie e Scenografie di Robert Wilson
Assistente alle Coreografie, Giuseppe Frigeni
Assistente alle Scenografie, Christopher McCollum
Musiche di George Antheil, Lou Harrison e Colin McPhee
Costumi di Donna Karan
Disegno Luci di AJ Weissbard
Suono di Brad Fields

Snow on the Mesa è dedicato al caro amico di Martha Graham, Doris Duke.
Prima Rappresentazione: 1995, The John F. Kennedy Center for the Performing Arts, Washington, D.C.

[Special support for this revival of Snow on the Mesa provided by the Jerome Robbins Foundation and Paul Szilard. – 2011]

Snow on the Mesa was originally commissioned with the support of the New York State Council on the Arts.

† Sonata pour violin et piano (1923), by George Antheil, used by arrangement with G. Schirmer, Inc. Threnody for Carlos Chavez and Serenade for Betty Freeman and Franco Assetto, by Lou Harrison, used by arrangement with Frog Peak Music. Concerto in Slendro, by Lou Harrison, used by arrangement with C.F. Peters Corporation. Tabuh-Tabuhan by Colin McPee used by arrangement with G. Schirmer, Inc.

SNOW ON THE MESA (1995)

Solo dopo la morte di un’artista ne riusciamo a comprendere la sua grandezza. Solo allora possiamo vedere la parabola completa di una vita vissuta nell’arte: l’energia e l’esultanza della gioventù, la maestria e la potenza della maturità, le rabbie e le paure di cupa saggezza della vecchiaia. Snow on the Mesa è il nostro omaggio alla memoria di Martha, uno spettacolo di Teatro/Danza diviso in dodici sezioni. Utilizzando forme astratte e movimenti per richiamare le immagini americane che davano senso al lavoro di Martha e alla sua vita: elementi della Shaker life, dei deserti del sud-ovest americano e il design e i miti dei suoi abiti aborigeni.

PAUL SMIDT

LEAVE A REPLY