Torinodanza e il Prix Italia

0
206
Condividi TeatriOnline sui Social Network

Torinodanza ha realizzato quest’anno un’importante collaborazione con il Prix Italia, che per il terzo anno

consecutivo ritorna a Torino in occasione del 150° dell’Unità d’Italia. La 63° edizione – ideata e diretta da

Giovanna Milella – si svolge nella nostra Città dal 18 al 23 settembre 2011.

 

Giovedì 22 settembre 2011, Prix Italia e Torinodanza daranno vita ad una giornata interamente dedicata alla danza a livello internazionale. In collaborazione con Torinodanza, al Cinema Massimo saranno proiettati: alle ore 16,40  Alain Platel – Umanità in Primo Piano, documentario della serie “Danza in Scena”, ideato da Francesca Pedroni, per la regia di Simone Pera, realizzato da Classica Italia in collaborazione con Torinodanza, alla proiezione saranno presenti Piero Maranghi, Gigi Cristoforetti, Francesca Pedroni; alle ore 17,40 sarà proiettato il video dal titolo Intervista a Philippe Decouflé, realizzato dal giornalista e critico teatrale Moreno Cerquetelli in cui il grande coreografo francese parla in particolare dello spettacolo Octopus (in scena fino al 23 settembre 2011 alle Fonderie Limone di Moncalieri per Torinodanza). Lo spettacolo, la sera del 22 settembre, avrà come ospiti d’onore i delegati delle radio e delle televisioni che compongono la Comunità internazionale del Prix Italia. Infine alle ore 21.00 sarà proiettato  you PARA | DISO di Emio Greco e Pieter Scholten e della loro compagnia di Amsterdam, autori dell’incandescente tappa finale della quadrilogia ispirata alla Divina Commedia di Dante. Il programma di Classica Italia – in concorso al Prix Italia 2011 – è stato ideato da Francesca Pedroni e realizzato con il Torinodanza Festival, che ha seguito negli anni il percorso dei due artisti.

 

Nella giornata dedicata alla danza verranno inoltre proiettati alle ore 16.00 Place, vincitore del Prix Italia 2010: uno straordinario duetto tra Michail Baryshnikov e Ana Laguna; alle ore 20.30 Wings of Wax regia Hans Hulscher, coreografie Jiøí Kylián, vincitore Prix Italia 2009; alle ore 22.15 Red Wine in a Green Glass, regia Mans Reutersward, coreografie Birgit Cullberg, vincitore del Prix Italia 1971; alle ore 22.30 Smoke regia Mats Ek e G. Wallin, vincitore Prix Italia 1997; alle ore 23.00 Passengers regia Markus Fischer, con il Ballet Lucerne, vincitore del Prix Italia 2000.

Programma Torinodanza – Prix Italia

Cinema Massimo, via Verdi 18 – Torino

Giovedì 22 settembre 2011

ore 16.40

Alain Platel – Umanità in primo piano

regia di Simone Pera

ideato da Francesca Pedroni

Partecipano Piero Maranghi, Gigi Cristoforetti, Francesca Pedroni

(Classica Italia con Torinodanza Festival)

Documentario della serie “Danza in Scena”, ideato da Francesca Pedroni – che ha curato anche le interviste – per la regia di Simone Pera. Il documentario è stato realizzato da Classica Italia, nuovo membro del Prix Italia, in collaborazione con Torinodanza Festival e la compagnia les ballets C de la B. (Durata 50’).

Torinodanza Festival ha dedicato ad Alain Platel e alla compagnia da lui fondata, les ballet C de la B, un “focus” che ha esplorato la contrapposizione tra ferita e bisogno di riscatto, tra dolore e speranza attraverso lo sguardo incantato ed emotivo del regista e coreografo belga.

È un teatro-danza che entra nella pelle e nel cuore dei suoi interpreti, portando lo spettatore a sentire empaticamente gli spettacoli.

Alain Platel è al centro del documentario, dedicato a due degli ultimi lavori dei les ballets C de la B, coprodotti dal Festival e presentati entrambi in prima italiana: Out of Context – for Pina e Gardenia

 

 

ore 17.40

Intervista a Philippe Decouflé

del giornalista e critico teatrale Moreno Cerquetelli (Rai, Italia)

Il giornalista e critico teatrale Moreno Cerquetelli, in un’intervista girata a Parigi,  focalizza con il grande coreografo francese le novità dello spettacolo Octopus. Decouflé racconta il rapporto tra le sue coinvolgenti coreografie e il cinema, la musica, il video, la multimedialità.

 

ore 21.00

You PARA | DISO – Alla ricerca del paradiso

di Emio Greco e Pieter Scholten

ideato da Francesca Pedroni

(Classica Italia con Torinodanza Festival)

Emio Greco e Pieter Scholten e la loro compagnia di Amsterdam, autori dell’incandescente tappa finale della quadrilogia ispirata alla Divina Commedia di Dante. Il programma di Classica Italia – in concorso al Prix Italia 2011 – è stato ideato da Francesca Pedroni e realizzato con il Torinodanza Festival, che ha seguito negli anni il percorso dei due artisti. Che fare di fronte al paradiso? Davanti a questa visione utopica eppure anche spaventosa di immobilità, eternità, privazione di empatia costantemente accesa e illuminata? Un’utopia sfuggente, uno sfolgorante collettivo di luce che, dalle note dell’Inno alla gioia della Nona di Beethoven fino alla Toccata e Fuga in re minore di Bach, propone una trascinante visione finale del balletto che Classica ha ripreso al Torinodanza Festival.

 

LEAVE A REPLY