“La mostra” di Simona Marchini

0
494
Condividi TeatriOnline sui Social Network

Dopo il successo riscosso l’anno scorso, torna a grande richiesta lo spettacolo di Simona Marchini, attrice comica romana, donna poliedrica, cultrice dell’arte tout court, ambasciatrice dell’Unicef dal 1987. Il recital, nato dalla complicità con Gigi Proietti che ne ha curato la regia, è un dialogo salottiero col pubblico in cui l’attrice ripercorre con grande senso dell’umorismo la sua vita mutevole e  variopinta, ricca come un’opera d’arte, osservata con occhio divertito e appuntata con curiosa attenzione. Liet motiv dello spettacolo è la sua galleria d’arte e centro culturale, La nuova pesa, realmente posseduta a Roma in via del Corso 530, ereditata dall’eclettico padre che l’aveva acquistata nel 1959 e gestita da lei in prima persona dal 1985. Si spiega, dunque il titolo: lo spettacolo è una mostra della varia umanità che la anima, tra artisti bizzarri e clienti esigenti, parodiati con sublime ironia. Appaiono così l’amante milanese, la moglie tradita, la casalinga umbra dai bollenti spiriti… Simona Marchini non si risparmia e si diverte lei stessa a ricordare gli aneddoti della sua infanzia, dalla nascita della sua passione per l’opera lirica, ai sogni infranti di ballerina, l’ingresso nel mondo dello spettacolo grazie all’incontro con Don Lurio che per primo capì il suo talento, la partecipazione televisiva a Quelli della notte di Renzo Arbore, il rapporto con i fan, i siparietti strepitosi con le famiglie del primo marito, calabrese, e del secondo – Franco “Ciccio” Cordova, napoletano, calciatore della A.S.Roma presieduta dal padre della Marchini negli anni ‘70 -. La mostra è anche un viaggio attraverso dialetti e culture delle diverse regioni d’Italia e un modo per rivedere due dei personaggi che hanno reso famosa l’attrice, la Sig.ra Simona e Iside Martufoni. Scritto insieme a Claudio Pallottini, lo spettacolo di Simona Marchini è un melange di microstorie, canzoni, episodi autobiografici, raccontati con ricercatezza di toni ed espressioni, con il centellinato accompagnamento musicale di Andrea Bianchi e il sostegno della spalla Alessio Sardelli. Da vedere per riscoprire una grande interprete del teatro italiano.

Fino al 23 ottobre al Teatro Ambra Jovinelli di Roma

Daniela Olivieri

LEAVE A REPLY