C.A.N.T.O. – Visioni dal Mito

0
194
Condividi TeatriOnline sui Social Network

Va in scena in Prima Nazionale al Teatro Studio di Scandicci il 22 novembre 2011 alle ore 21 (repliche fino al 27- domenica
pomeridiana),
C.A.N.T.O. – Visioni dal Mito, la nuova produzione della Compagnia Krypton.  Terreno di indagine dello spettacolo di Giancarlo Cauteruccio è nuovamente il  “mito”, qui l’indagine si concentra su cinque figure femminili, archetipi come Cassandra, Elena, Elettra, Creusa e la Nutrice, su un libero adattamento che il poeta Pier Luigi Berdondini ha composto rifacendosi a  Medea, Ione e Elena di Euripide, Elettra di Sofocle e Agamennone di Eschilo.

Il regista schiera in scena cinque attrici, Elena D’Anna, Rosalba Di Girolamo, Teresa Fallai, Laura Marchianò, Lorella Serni, affiancate dalla soprano Monica Benvenuti e dalle giovani cantanti liriche Deborah Carcasci, Hitomi Ohki, Elisa Prosperi e Maria Elena Romanazzi.

Un lavoro sulla “vocalità” come origine del mondo, in cui l’ “azione” è affidata al canto, alla voce, su spartiti originali del compositore contemporaneo Gianluca Verlingieri. Fa da controaltare alla immobilità fisica delle performer, immobilità dell’attesa, un paesaggio visivo e sonoro denso e immaginifico, realizzato utilizzando tecnologie di ultima generazione.

In C.A.N.T.O. – Visioni dal Mito, il mito del mondo classico, quello della tragedia greca diventa così ulteriore occasione di sperimentazione e al tempo stesso “patrimonio” in cui ricercare segni e metafore di conoscenza e bellezza. Parole, strumenti, scenari e linguaggi provenienti dalle più aggiornate estetiche fanno di C.A.N.T.O. – Visioni dal Mito un’opera antinaturalista dove la “narrazione” emerge in percorsi trasversali e originali, in cui si assume il senso antropologico del “mito” ma lo si lega fortemente al tempo presente.

LEAVE A REPLY