LEI E TANCREDI Denunce di corpi parlanti

0
165
Condividi TeatriOnline sui Social Network

 

Venerdì 25 novembre ore 21 nuovo appuntamento per la rassegna Il Gesto e l’Anima, organizzata e promossa da Fondazione Teatro Nuovo: l’Associazione Cie Twain presenta al Teatro Nuovo di Torino lo spettacolo Lei e Tancredi, denunce di corpi parlanti, creato da Loredana Parrella e interpretato da Alain Elsakhawi, Yoris Petrillo, Fernando Pasquini, Camilla Zecca, Elisa Teodori, Carmen Fuentes Guaza.

 

…è la storia dell’amore ad avvincermi, cioè la storia dell’altro e del suo altro. Gli Altri, gli straripanti, Tancredi e Clorinda, gli amanti della franchezza, queste due creature singolari, più forti di se stesse, sì, capaci l’una e l’altra di andare, a costo della vita, per amore della verità, al di là delle proprie forze, fino all’altro, il più lontano, il più vicino.

Hélëne Cixous, da Tancredi Continues

La coreografa Loredana Parrella presenta così la sua creazione: “Ricercare la forza dei significati, in un periodo storico così potentemente segnato dalla massificazione del pensiero e dei corpi, mi ha portato a riflettere e a interrogarmi sulla figura dell’eroe, sul suo essere troppo umano, fino a disumanizzarsi, fino a staccarsi completamente da qualsiasi condizionamento, in nome di un credo e di una fede, al di sopra di tutto e di tutti. Sono partita dall’ analisi delle relazioni che intercorrono tra alcuni personaggi da me scelti all’interno della Gerusalemme Liberata di Torquato Tasso: Olindo e Sofronia, Tancredi e Clorinda, Erminia e Clorinda, Rinaldo e Armida, Erminia e Tancredi, Clorinda e Argante; spinta dall’esigenza di riscoprire il sapore e il profumo della lotta e dell’infaticabilità, di cercare anche un solo elemento di chiarezza, ho tentato di focalizzare l’attenzione non sul minimale dell’esistenza ma su ciò che gli sta dietro, sulla storia; ecco che Tancredi e Clorinda, gli amanti impossibili, gli infaticabili, diventano i corpi parlanti  nei quali si attua quel necessario distacco dalla stanchezza e dalla rinuncia, devastanti epidemie del nostro tempo.Una visione ideale e apparentemente astratta come quella dell’eroe è per me uno stimolo per andare a recuperare una singolare condizione con la vita, rivalutando l’azione come potenziale di continuità, a patto che non si arresti davanti alla singola conquista, ma che sia punto di partenza per gettarsi in una lotta sana e costruttiva capace di  produrre Forze attive. Nella consapevolezza che sia inutile fermarsi a condannare ma che invece sia necessario tendere verso una continuità di pensiero e azione, concluderei come ho iniziato: Tancredi continua”.

Rappresentazioni Lei e Tancredi, denunce di corpi parlanti :

UNICA DATA venerdì 25 novembre ore 21 al Teatro Nuovo (Torino – c.M. D’Azeglio 17 – tel. 011.6500205)

 

Prezzi biglietti Lei e Tancredi, denunce di corpi parlanti:

posto unico € 15 (+1,5) – ridotto unificato (under 26 over 60, scuole danza, CVC Carta Vantaggi Convenzionati e Abb.ti T.Spettacoli, Aiace, gruppi almeno 15 persone) €10 (+1)

 

Informazioni e Prenotazioni: Fondazione Teatro Nuovo c.M. D’Azeglio, 17  Torino – Tel. 011/65.00.205

LEAVE A REPLY