Franco Loi al VoxPoetica

0
239
Condividi TeatriOnline sui Social Network

Franco Loi, nato a Genova il 21 gennaio del 1930, vive e lavora a Milano. Raffinato interprete dialettale, dopo aver fatto il ceramista, l’operaio ed essersi diplomato in ragioneria, diviene impiegato all’Ufficio stampa della Mondadori. Incomincia a scrivere a 35 anni e la prima pubblicazione di alcune poesie avviene nel 1972 sull’Almanacco dello Specchio. Tra le sue raccolte, I cart, Edizioni 32, Milano 1973; Poesie d’amore, Edizione Il Ponte, Firenze 1974; Stròlegh, Einaudi 1975; Teater, Einaudi 1978; L’Aria, Einaudi 1981; Lünn, Ed. Il Ponte 1982; Bach, Scheiwiller 1986; Liber, Garzanti 1988; Umber, Manni, Lecce 1992; Poesie. Antologia personale, Fondazione Piazzolla, Roma 1992; L’angel, Mondadori 1994; Arbur, Moretti & Vitali, Bergamo 1994; El vent, Campanotto editore, Udine 2000; Isman, Einaudi, Torino 2002; Aquabella, Interlinea, Novara 2004; Pomo bel pomo, insieme a Erminia Lucchini, Perosini, Verona 2006. Ha pubblicato un libro di racconti, L’ampiezza del cielo, Milano 2001, a cura di Ignazio Maria Gallino. Ha pubblicato inoltre numerosi saggi, tra cui una raccolta, Diario breve, edito da Nuova Compagnia Editrice, Forlì-Bologna 1995. Alla fine del 2005 l’editore Einaudi ha pubblicato un’abbondante scelta di poesie dal 1973 al 2002 col titolo Aria de la memoria. Nel 2007, per Mondadori, è uscito Voci d’osteria, nel 2008 ha pubblicato L’aria del tempo, Mursia editore, e nel 2011 è uscito per l’editore Aragno la raccolta Angel de aria. Il 21 gennaio 2010, giorno del suo ottantesimo compleanno, esce in libreria la sua autobiografia intitolata Da bambino il cielo, con allegato un dvd con la conversazione poetica Il canto della vita, realizzata dal regista Marco Manzoni in collaborazione con Iolanda Stocchi. L’autore ha spiegato: “Siamo abituati a considerare la storia quale storia dei potenti: attraverso la biografia di un uomo vediamo l’altra faccia della medaglia. Di qui l’importanza del romanzo e della poesia, della testimonianza dell’arte’’. Ha ricevuto numerosi premi: dal Premio Bonfiglio per Stròlegh al premio Nonino per Liber al recente Librex-Montale. Ha inoltre ricevuto la medaglia d’oro della Provincia di Milano, l’Ambrogino d’oro del Comune di Milano e il Sigillo Longobardo della Regione Lombardia. Sue poesie sono state tradotte in quasi tutti i Paesi d’Europa, in Corea, Brasile, nei Paesi Arabi e negli Stati Uniti.

Occasione di incontro tra il teatro e la poesia, VoxPoetica presenta a Bologna le più importanti personalità della scena poetica contemporanea.

Il progetto VoxPoetica, curato da Marco Alemanno, alterna le serate in compagnia degli autori con reading poetici realizzati con gli allievi-attori della Scuola di Teatro, con l’obiettivo di avvicinare la sensibilità del pubblico all’emozione (e alla fruizione) della Poesia d’Autore. A introdurre le serate, che hanno come protagonisti assoluti i poeti invitati e la loro poesia, gli interventi di relatori che aiutano il pubblico presente a conoscere meglio il percorso artistico degli autori.

LEAVE A REPLY