Danze del Mondo

0
216
Condividi TeatriOnline sui Social Network

L’Associazione Itinerari Danza e il Teatro Greco di Roma sono lieti di presentare “Danze del Mondo”, un Festival internazionale composto da spettacoli e performances di cinque diversi Paesi: Cuba, Argentina, Spagna, Egitto e Stati Uniti.

Flamenco, mambo, tango, danze orientali e hip-hop saranno protagonisti di un viaggio interculturale nel cuore di Roma. Un’occasione di incontro e dialogo fra artisti di etnie diverse, che porteranno in scena storie, culture, ritmi e tradizioni del mondo unite dal muto linguaggio universale della danza.

Espressione autentica e originale delle società in cui sono nati, i cinque generi di danza proposti in questo Festival si sono trasformati in arte e oggi sono pronti ad assorbire tutto quello che incontrano, lasciandosi attraversare da forme e stili di danza diversi, senza per questo perdere la propria identità.

Il 28 dicembre ha inaugurato il Festival “Hey Mambo!” della compagnia Azucar Negra di Lazaro Martin Diaz: un viaggio appassionante nelle danze popolari cubane dagli albori della scoperta dell’America fino alla Salsa, fenomeno moderno d’integrazione socio-culturale.

Il 15 gennaio ci tuffiamo nelle magiche atmosfere delle Mille e una Notte con la compagnia del Maestro Saad Ismail, che ci farà assaporare tutto il fascino e la vitalità  della danza tradizionale egiziana. Lelah Masreyya è uno spettacolo di grande impatto scenico e visivo che propone al pubblico italiano una visione diversa dal solito immaginario europeo delle danze mediorientali.

Il 17 gennaio Marcela Sonia Szurkalo e Amiral Anibal Castro, con la partecipazione straordinaria del pittore Fernando Cabrera, ci faranno conoscere l’Anima di un popolo attraverso una storia di  danza, musica, canto e pittura: Tango Malambo è uno spettacolo interdisciplinare creato, vissuto ed interpretato da artisti unici nel loro genere, i cui passi saranno accompagnati dalla straordinaria interpretazione musicale del quintetto Buenos Aires Café.

Il 24 gennaio saranno protagonisti della serata i colori della Spagna. Visual Arts Department di Antonio Di Vaio e Danza Espanola di Lily De Cordoba presentano Alma Flamenca per raccontare tutta l’intensità e la sincerità espressiva del Flamenco, dalle sue origini spontanee fino alla contaminazione con altri stili di danza.

Dalle inebrianti suggestioni del Mediterraneo alla cultura metropolitana underground degli Stati Uniti: Il 31 gennaio chiude il Festival “Le Roi”, spettacolo hip-hop liberamente ispirato alla vita del celebre graffitista newyorchese Jean Michel Basquiat, portato sulla scena da Marisa Ragazzo e Omid Ighani con le musiche di Omid Walizadeh.

La manifestazione è realizzata con il sostegno di Roma Capitale – Assessorato alle Politiche Culturali e Centro Storico e della Regione Lazio, in collaborazione con i Municipi di Roma Capitale.

LEAVE A REPLY