La scuola delle mogli di Molière

0
371
Condividi TeatriOnline sui Social Network

Dopo il successo ottenuto nella scorsa stagione con “L’aria del continente”, Patrizia Pellegrino ed Enrico Guarneri tornano insieme ne “La scuola delle mogli”, commedia con un meccanismo comico perfetto che mantiene intatto il fascino elegante di una macchina teatrale molto curata e rifinita. Rappresentata per la prima volta nel 1662 a Parigi, “La scuola delle mogli” è considerata l’espressione della più compiuta maturità di Molière e, assieme a “Il misantropo”, segna il passaggio dal teatro comico precedente, caratterizzato dalla divisione tra buoni e cattivi e alla ripetizione di innumerevoli cliché e trucchi teatrali, al nuovo teatro realistico, dove i personaggi hanno una psicologia molto più complessa, conservando però alcuni elementi come il lieto fine.
Attraverso una rilettura in siciliano, attenta a non intaccare la struttura della commedia, i personaggi acquistano una nuova linfa che si inserisce nel solco che la grande tradizione teatrale siciliana ha percorso anche attraverso la traduzione in dialetto di classici dei più grandi drammaturghi di ogni tempo. Si tratta, oltre che di una traduzione, di una riscrittura ottenuta adoperando i modi di dire e di fare isolani. Il risultato è un testo estremamente efficace che, mantenendo intatta la sua struttura drammaturgica, restituisce il sapore e il colore della commedia originale. Riprendere oggi il capolavoro di Molière è sicuramente un modo per riproporre al pubblico uno spettacolo che riunisce in sé sia l’idea del repertorio classico, sia la forza espressiva dell’estro siciliano.

Trama
L’anziano Arnolfo (Enrico Guarneri), ricco borghese ossessionato dall’idea del tradimento, si prepara a sposare la giovane Agnese (Patrizia Pellegrino), che lui stesso si è preoccupato di far crescere in un convento sin da bambina, lontano dalle tentazioni del mondo, imponendole un’improbabile e claustrale educazione, allo scopo di garantirsene la fedeltà. Ma quando l’inesperta fanciulla incontra un giovane che le fa la corte, le cose cambiano…

Patrizia Pellegrino
Attrice, conduttrice e showgirl, ha lavorato al cinema e in televisione. È stata ance cantante, lanciata da Corrado con la sigla “Bang!” del programma televisivo “Gran Canal”. Dalla fine degli anni ottanta si dedica con successo al teatro, dove finalmente può recitare in ruoli più impegnati. Nel 2009 è di nuovo nelle sale cinematografiche con un ruolo impegnativo e drammatico nel film “Linea di konfine”, diretto dal regista esordiente Fabio Massa. Patrizia ha anche scritto un libro autobiografico “Per avere Gregory”che racconta come sia riuscita ad adottare uno dei suoi tre figli. Attualmente svolge l’attività di attrice teatrale e produttrice cinematografica. Dal 2010 conduce “Borghi e mestieri” sul canale satellitare Leonardo (Sky).

Enrico Guarneri
Nel 1976 abbandona la carriera di geometra per quella teatrale, trasformando la sua passione in professione. Con Gianfranco Iannuzzo nello show “Nord & Sud”, crea un personaggio, oggi amato da tutti i siciliani, Litterio Scalisi. Allo spettacolo è stato assegnato un riconoscimento, il Polifemo d’argento. Tra teatro e cabaret, la bravura di Enrico Guarneri richiama a se moltissimi fans di ogni età, tanto che il 17 Febbraio 2007 nasce il suo Fan Club ufficiale. Il successo del personaggio Liotterio Scalisi è tale che negli anni vi si aggiungono una moglie e una figlia e porta un giovane regista Messinese, Nicola Calì, decide di fare un film dal titolo: “L’infernale Litterio”.

Guglielmo Ferro
Affermato regista di fama nazionale, figlio di Turi Ferro e Ida Carrara due tra le massime figure del Teatro Italiano, Guglielmo inizia giovanissimo la sua esperienza teatrale sulle orme dei genitori: le esperienze e le abilità maturate nel lavorare a fianco dei maggiori protagonisti del nostro palcoscenico lo conducono alla regia di opere teatrali interpretate, fra gli altri, da Massimo Dapporto, Giulio Brogi, Mario Scaccia, Mariella Lo Giudice, Massimo Venturiello, Leda Negroni, Arturo Brachetti.

Informazioni per il pubblico
LA SCUOLA DELLE MOGLI
24 gennaio – 19 febbraio 2012
Teatro Manzoni
Roma – Via Monte Zebio, 14/C (Piazza Mazzini)
Tel. 06.3223634
Email:  botteghino@teatromanzoni.info
Orario Botteghino: dal Lunedì al Sabato dalle 10,00 alle 20,00
Biglietto Intero: € 23,00
Servizi: Bar – Guardaroba – Accesso ai disabili

LEAVE A REPLY