Serata del disonore – Verso un’autobiografia non autorizzata di Paolo Rossi

626

Serata del Disonore, verso un’autobiografia non autorizzata, dal 12 al 29 gennaio 2012 in anteprima nazionale al Teatro Vittoria, un‟esclusiva per il pubblico romano, è un‟occasione unica di incontrare da vicino Paolo Rossi, di avere accesso al suo percorso creativo, e chissà, magari, di farne parte.
Lo spettacolo è scritto, diretto e interpretato da Paolo Rossi e prodotto dalla Corte Ospitale, le musiche sono eseguite in scena dal vivo da Emanuele Dell’Aquila, i contenuti sono del tutto inediti.
“Le serate d‟onore erano, nel secolo scorso, spettacoli in cui gli artisti celebravano il meglio del proprio repertorio e della propria vita vissuta in teatro. Qui, nella Serata chiamata del Disonore, è tutto il contrario – dichiara Paolo Rossi nelle note di regia dello spettacolo: nudo e crudo mi presenterò sul palco, in pasto al pubblico, in un evento teatrale dal vivo, in 4D. Ogni riferimento a fatti realmente accaduti, a luoghi o a persone esistenti è puramente frutto delle mie fantasie oniriche (ovviamente affermo questo per non essere perseguito penalmente).
Gli stili e gli allestimenti nascono anche dalle condizioni economiche e legali contingenti… spiegherò tutto questo al pubblico nel repertorio aneddotico della serata. Per i satirici d’ora in poi siano pubblici i vizi e, per favore, restino assai private le virtù. Prosit”.
Serata del Disonore, verso un’autobiografia non autorizzata è il secondo spettacolo che Paolo Rossi porta al Teatro Vittoria in questa stagione (con il suo Mistero buffo nell’umile versione pop, tra marzo e ottobre, è stato in scena ben 8 settimane). “Il Vittoria è ancora una volta orgoglioso di avere Paolo Rossi – sottolinea Viviana Toniolo, direttore artistico della sala di Testaccio – e siamo sicuri che il nostro sodalizio andrà avanti ancora a lungo per la gioia del pubblico romano che ha ormai adottato‟ questo grande artista”.