Calendario marzo 2012 dell’ORT (Orchestra dela Toscana)

0
291
Condividi TeatriOnline sui Social Network

XXXI STAGIONE CONCERTISTICA  – MARZO 2012

THOMAS DAUSGAARD direttore
R.STRAUSS Metamorphosen, per 23 archi solisti
DVOŘÁK Sinfonia n.9 op.95 ‘Dal nuovo mondo’

1 mar. Firenze**, Teatro Verdi ore 21
concerto introdotto da Ouverture Barbare
2 mar. Cortona, Teatro Signorelli ore 21

BARBARA HANNIGAN direttore e soprano
Andrea Tacchi concertatore e violino Stefano Zanobini viola
ROSSINI ‘L’Italiana in Algeri’, ouverture
MOZART Arie da concerto
LIGETI Concert Românesc
MOZART Sinfonia Concertante per violino, viola e orchestra
LIGETI Tre Arie: “Mysteries of the Macabre”

14 mar. Firenze**, Teatro Verdi ore 21
15 mar. Livorno, Teatro Goldoni ore 21
16 mar. Empoli, Teatro Excelsior ore 21
17 mar. Arezzo, Teatro Mecenate ore 21.15

PHILIPP VON STEINAECKER direttore
Elena Belfiore mezzosoprano
SIBELIUS Sinfonia n.7 op.105
BERG Sieben frühe Lieder per mezzosoprano e orchestra
DVOŘÁK Sinfonia n.7 op.70

23 mar. Figline Valdarno, Teatro Garibaldi ore 21
26 mar. Arezzo, Teatro Mecenate ore 21.15
27 mar. Firenze**, Teatro Verdi ore 21

** in diretta su Rete Toscana Classica
e in streaming su www.retetoscanaclassica.it

***

Tutti al Teatro Verdi!!!
Gli spettacoli del sabato pomeriggio per bambini, ragazzi e famiglie
CREATURE DI SABBIA
performer Massimo Ottoni
direttore Gianna Fratta
musiche di Barber, Britten, Bizet, Brahms

10 mar.  Firenze, Teatro Verdi ore 16.30 Tutti al Teatro Verdi!!! Posto unico € 4.00
7.8.9 mar. Firenze, Teatro Verdi ore 9.15 e ore 10.30 I Concerti per le Scuole

Si segnala il gradito ritorno a Firenze di Thomas Dausgaard, “direttore di raro convincimento e introspezione” (nelle parole del Daily Telegraph), che nelle ultime stagioni ha sempre realizzato programmi complessi, ottenendo una resa appassionata da parte dei musicisti della formazione toscana. Anche questa volta Dausgaard valorizza gli archi dell’Ort affrontando Metamorphosen, studio per 23 archi solisti composto da R. Strauss nel 1945, e conclude con l’orchestra a pieni ranghi e la Sinfonia n.9 ‘Dal nuovo mondo’ di Dvořák. Dal 2004, Thomas Dausgaard è direttore principale della Danish National Symphony Orchestra e dal 1’97 direttore dell’Orchestra da Camera Svedese. Il suo nome appare nei cartelloni delle più rinomate orchestre in Europa, in Asia, e soprattutto nell’America del nord.

Arriva Barbara Hannigan, il soprano canadese, una autentica fuori classe acclamata protagonista del repertorio barocco e prediletta da compositori contemporanei come Knussen Dutillex e Ligeti. Proprio alcuni brani di Ligeti, musicista che ha dominato la scena del secolo scorso e scomparso da pochi anni, saranno diretti e interpretati da Barbara Hannigan : tre arie da Le Grand Macabre (Misteries of the Macabre) e il Concert Românesc, che appartiene al periodo giovanile del compositore ungherese. Alle pagine di Ligeti, nel corso del programma si alternano arie mozartiane e la Sinfonia Concertante di Mozart, con Andrea Tacchi al violino e Stefano Zanobini alla viola.

Un capitolo nuovo per il repertorio dell’Ort è rappresentato sicuramente dalle Sinfonie di Sibelius. L’imponente e maestosa Settima appare in tutta la sua forza nel programma diretto da Philipp von Steinaecker, musicista di primissimo livello, applaudito anche sul podio dell’ORT nella passata stagione. Con Steinaecker la “sfida “ si fa ancora più ardita con i lieder di Alban Berg (con la voce di Elena Belfiore) e l’esecuzione della Settima Sinfonia di Dvořak, pagina meno popolare della Nona, la Sinfonia dal Nuovo Mondo, ma altresì ricca di suggestioni timbriche e di palpabile vivacità.

***

Tutti al Teatro Verdi!!! Gli spettacoli del sabato pomeriggio, alle 16.30, per bambini, ragazzi e famiglie
Novità per i bambini e per le insegnanti: Creature di sabbia che prendono vita dai ritmi e dalle melodie musicali in diretta e in tempo reale.
Massimo Ottoni, artista visuale uscito dall’Istituto d’Arte di Urbino, si è specializzato nel raccontare storie disegnando immagini su un piano luminoso riprese dalla telecamera e proiettate sul grande schermo. Per Massimo Ottoni le mani sono il suo pennello e la sabbia è il colore. Il suo talento già ampiamente apprezzato si è incontrato con diversi artisti: musicisti nelle forme più varie, ensemble, trio, solo pianoforte; cantanti, e tra questi John De Leo e anche con i testi poetici di Tonino Guerra.
L’orchestra sul palcoscenico, diretta da Gianna Fratta, è protagonista della colonna sonora.

 

FONDAZIONE ORCHESTRA REGIONALE TOSCANA
Via Verdi, 5 – 50122 Firenze – Tel. 055 2340710 – 055 2342722  Fax 055 2008035                           www.orchestradellatoscana.it  info@orchestradellatoscana.it
mail: ortstampa@orchestradellatoscana.it

LEAVE A REPLY