Il Balletto di Milano nel “Romeo e Giulietta” di Giorgio Madia

0
251
Condividi TeatriOnline sui Social Network

La compagnia diretta da Carlo Pesta – tra le principali realtà di danza italiane – porta sulla scena la rivisitazione di Giorgio Madia della celebre tragedia shakespeariana.

La rielaborazione del dramma di Romeo e Giulietta – per tutti e da sempre l’archetipo dell’amore perfetto – dopo aver incantato il pubblico di importantissimi teatri italiani e internazionali, salirà sul palco del Teatro Fumagalli di Vighizzolo il 31 marzo alle ore 21.00.A impersonare i due amanti sono la diciottenne Greta Dato – giovane talento e new entry della compagnia – e Federico Veratti – primo solista dell’ensemble – che, insieme al corpo di ballo del “Balletto di Milano”, emozioneranno il pubblico facendogli rivivere una storia senza tempo abilmente ricreata dal geniale Giorgio Madia sulle superbe musiche composte da Čajkovskij intorno alla fine dell’Ottocento.

La vicenda di quell’amore che ha lottato contro gli ostacoli posti dall’appartenenza a due famiglie in conflitto ha ispirato Madia il quale, per il suo Romeo e Giulietta, è partito dalla ricomposizione temporale degli eventi, facendo iniziare la storia dal culmine del dramma per enfatizzarne il ruolo di simbolo.

Fedele al periodo nel quale la tragedia è stata scritta, Giorgio Madia dimostra di non aver dimenticato la semplicità e il rigore del teatro elisabettiano e shakespeariano, rinunciando a fastose scenografie e facendo ruotare l’impianto drammaturgico attorno a pochi attori che si cimentano nei diversi ruoli; inoltre, tale vocazione minimalista, si può riscontrare nella scelta di evocare i contrasti tra vita e morte, amore e guerra, giorno e notte, tipici della vicenda, attraverso i due toni esattamente opposti – il bianco e il nero – che caratterizzano la scena e i costumi curati da Cordelia Matthes.

Balletto di Milano: www.ballettodimilano.it – info@ballettodimilano.it

LEAVE A REPLY