Ypokritài – Attori

0
334
Condividi TeatriOnline sui Social Network

Una commedia esilarante che parte dal termine greco Ypokritài, attori per l’appunto,per mettere in scena e a nudo Ypokrisie, vizi e virtù dell’ambiente dello spettacolo (e non solo), raccontando un mondo che ha fatto della maschera e della bugia un vero e proprio
stile di vita, ben oltre il palcoscenico. Scritto e diretto da Patrizio Cigliano (il più premiato teatrante italiano – Fonte Siae), Ypokritài si avvarrà di una doppia compagnia di 6 attori emersi da oltre 250 provini, che si alterneranno in scena: Claudia Genolini, Elisabetta
Mandalari, Gabriele Carbotti, Eugenia Franchini, Glenda Canino, Luisa Belviso, Paride Cicirello, Teresa Federico, Antonio De Matteo, Yaser Mahamed, Alessadnro Marmorini,Andrea Sorrentino.

Lo scenario è quello del dietro le quinte di una compagnia teatrale “giovane” impegnata nell’allestimento di uno spettacolo. In scena sei attori ed una misteriosa presenza:uno “spray della verità” – in lizza per il Nobel come invenzione del Secolo! – che spalanca il sipario sull’Ypokrisia del gruppo. La chiave di lettura è senza dubbio l’ironia, nei confronti del mondo dello spettacolo e della “drammaturgia generazionale” (anche cinematografica)tanto in voga.

Un testo che ha quasi vent’anni di vita e che ha goduto di una straordinaria fortuna presso le compagnie dei giovani e che giunge qui al Teatro dell’Orologio alla sua quinta edizione.

Cosa accadrebbe se fosse inventato uno “spray della verità”? Basterebbe spruzzarne un po’ nell’aria per ottenere la verità da amici, politici, amanti. Sarebbe certamente utile e divertente, ma decisamente troppo rischioso. E così è “Ypokritài”, esilarante eppure
tragico. E la sincerità, la lealtà e la verità, non sono più un ideale da difendere e inseguire ma un insidioso fantasma da cui fuggire.

Di “teatrale” restano le enormi difficoltà che ogni gruppo autogestito affronta per allestireuno spettacolo. Un “dietro le quinte” provocatorio, che mostra non i travagli attoriali per la riuscita del personaggio, non solo i vezzi e vizi degli attori, ma il cammino sempre in salita di un mestiere minato anche dall’interno. E l’Ypokrisia dei personaggi, diventa inesorabilmente “specchio” dell’Ypokrisia dei nostri tempi.

Premio Studio 12 1994 – Evento comico al TodiFestival 1995

Tenuta Record Stagione Romana 1995 – Campione d’Incassi Romano 2000 e 2008

 

TEATRO DELL’ OROLOGIO (SALA GRANDE)Tel. 06 6875550 – info@teatrorologio.it

LEAVE A REPLY