Il Giardino delle Esperidi Festival

0
233
Condividi TeatriOnline sui Social Network

nell’ambito di C’è aria di spettacolo della Provincia di Lecco

ottava edizione: 21 giugno – 2 luglio 2012

Teatro, musica, danza, poesia nei borghi e sui sentieri del Monte di Brianza. Tutto questo è Il Giardino delle Esperidi Festival. Nato otto anni fa per iniziativa di ScarlattineTeatro – Campsirago Residenza Monte di Brianza, sostenuto da Provincia di Lecco e da Fondazione Cariplo, è un appuntamento atteso che attrae pubblico da tutta la Lombardia.

Festival diffuso, che vive e dà vita al Monte di Brianza – a partire dal Comune capofila Campsirago e Olgiate Molgora – Il Giardino delle Esperidi si lega inscindibilmente al proprio territorio. Una relazione virtuosa, intima e non comune, che consente agli spettatori di scoprire in quest’angolo lombardo luoghi nascosti e prospettive inedite. Ville normalmente chiuse al pubblico, borghi sperduti, antiche chiese, sentieri per boschi: è questo lo scenario naturale per spettacoli di compagnie nazionali e internazionali, installazioni, eventi speciali nella natura, concerti, performance e molto altro ancora.

«Il paesaggio delle Esperidi è bellezza, cammino, passaggio, scoperta, si mescola all’arte e alle comunità, creando fili invisibili e forti, da vedere, udire, immaginare.

Questo 2012 è un anno speciale. Reagiamo alla crisi e all’orrido spread con un programma di segno opposto. Positivo. Splendente. Perché è necessario mostrare il bello per cambiare direzione alle pratiche, alle cose. Per dare fiducia e felicità. E così presentiamo 8 spettacoli in prima assoluta, 4 prime e anteprime nazionali, 33 repliche complessive e 33 eventi speciali, 23 compagnie da tutto il mondo, 16 palcoscenici e 12 giorni di immaginazione e poesia».

(Michele Losi, direttore artistico)

Festa d’estate [21 giugno]: Il Giardino delle Esperidi inaugura nel giorno del solstizio d’estate con una giornata ricca di eventi presso la sede di ScarlattineTeatro a Palazzo Gambassi/Campsirago.

In apertura Cantiere Campsirago, l’incontro dedicato al fareresidenza a sostegno e valorizzazione delle nuove emergenze artistiche. In questa occasione saranno presentate in anteprima alcune scene del il film In-boscati, in corso di produzione a firma di Alberto Momo, testimonianza della prima edizione (2011) del progetto,prodotto da ScarlattineTeatro allora in collaborazione con Scottish Dance Theatre. La serata prosegue con da Brigantesse della Compagnia Petra, selezionata attraverso la prima edizione del bando Cantiere Campsirago e da Canto Antico Movimento con un concerto di danze popolari per la Festa d’estate.

Il primo weekend tra danza e physical theatre [22-24 giugno]: il primo fine settimana delle Esperidi accoglie un ospite internazionale d’eccezione e nuove eccellenze italiane. A Villa Gola (Olgiate Molgora) i DOT504dalla Repubblica Ceca, compagnia che dal 2006 persegue una sperimentazione feroce, spingendosi ben al di là dei tracciati del balletto moderno, sconfinando con estrema agilità in territori inesplorati. Autori di alcune delle coreografie delle cerimonie di apertura delle Olimpiadi 2012, i DOT504 si inseriscono nel solco dei grandi nomi della danza e del teatro d’avanguardia e presentano qui lo spettacolo più acclamato dell’Edinburgh Fringe 2011,Mah Hunt, in prima nazionale(22 e 23 giugno). Nella serata di venerdì 22 giugno, DOT504 è anticipato da CollettivO CineticO con <age> 2° studio 2, laseconda tappa della performance che verrà presentata anche a DNA – Danza Nazionale Autoriale/Romaeuropa Festival, mentre sabato 23 sarà la volta di Aia Taumastica con Il Nulla. Il 24 giugno, in prima nazionale Dirty Wing di David Zuazola, spettacolo vincitore al Festival Internazionale del Teatro di Figura per Adulti di Varsavia 2011.

Appuntamenti per bambini e famiglie [22, 23, 24 e 29 giugno] L’esplorazione delle Esperidi è anche nella direzione di spettacoli tout public, per grandi e piccini, con Micromignon,spettacolo-installazione di ScarlattineTeatro (Olgiate Molgora, Villa Maria), Le magiche Pietre di Cada die teatro (Figina di Galbiate). Infine, a Santa Maria Hoè, Villa Semenza, Polaris di Vojta Svejda.

Sperimentazione, ricerca, nuova drammaturgia [25-29 giugno]: questo il filo conduttore delle Esperidi in questa settimana. Si avvicendano Atridi di fragmateatro (25 e 26 giugno), Madri. Concerto di sbagli e intimità di Residenza Teatrale Qui e Ora (27 giugno), L’ultima notte di Antonio della piccola compagnia Dammacco, selezionata tramite Cantiere Campsirago (28 giugno), e, in prima nazionale, Noi non siamo qui della compagnia Babygang (29 giugno).

Dentro al paesaggio, assieme la nuova drammaturgia[29, 30 giugno, 2 luglio]: nel secondo fine settimanaIl Giardino delle Esperidi allerta i sensi dei suoi spettatori, presentando nuove drammaturgie e, soprattutto, offrendo una relazione speciale con il paesaggio.

Due gli appuntamenti di sabato 30 giugno a Campsirago, presso Palazzo Gambassi: il concerto dei Sulutumana Un mondo piccolo sotto il tavolo, seguito dallo spettacolo Mi chiamo Roberta, ho 40 anni, guadagno 250 euro al mese di Teatro i, su testo di Aldo Nove, primo di quella che è diventata una lunga serie che indaga il “caso precariato”, interpretato dal premio Duse e Ubu Federica Fracassi.

L’1 luglio è la volta de Il ballo, della compagnia emergente Lido51 (bando Cantiere Campsirago), seguito da Io sono figlio, prima assoluta di Sanpapié, ai quali è inoltre dedicato Parole per io sono figlio, l’aperitivo-lettura con il drammaturgo Marco Di Stefano in programma lunedì 2 luglio. L’incontro è preceduto da Serate bastarde 2 della Compagnia Dionisi.

Dopo il grande successo alla scorsa edizione del festival, torna venerdì 29 e sabato 30 giugno In-boscati. Il cammino dello sguardo. Lo spettacolo site specific di Scarlattine – in anteprima al festival di Hanko in Finlandia a inizio giugno – torna in una nuova veste, tutta dedicata al tema del fuoco e della notte. Un evento in cammino in tutti i sensi, un viaggio lungo il sentiero del bosco di Campsirago per gruppi di 50 spettatori, nella percezione dei suoni, tra danza, musica, poesia.

Esperienza “speciale” nelpaesaggio anche con Safari di Other Spaces, gruppo di perfomer da Helsinki ideato per pochi fortunati partecipanti. La performance, che coinvolgerà attivamente il pubblico, si compone di due parti: Introduzione alla renna a Campsirago sabato 30 giugno e Il percorso, l’azione domenica 1 luglio, in un luogo che verrà comunicato segretamente ai partecipanti, il Safari vero e proprio.

Eventi speciali tra gli appuntamenti del festival, ogni giorno il pubblico potrà partecipare a flash mob, disco armadio, volo di aquiloni, incontri con gli artisti…e altri disastri

Formazione: dire, fare, danzare… la formazione alle Esperidi si fa in 3!: Durante e dopo il Festival, sono proposti tre laboratori ad artisti professionisti ma anche a semplici appassionati, dall’adolescenza in su. Looking through the body(23 e 24 giugno),workshop per professionisti condotto dai fondatori dei Dot 504 Lenka Vagnerová e Pavel Mašek, tra i coreografi della cerimonia d’apertura dei Giochi Olimpici di Londra; fare Officina permanente “itinerante” del fare teatrale e performativocondotta da Antonello Cassinotti/compagnia delleAli (24 giugno) e “offFestival” (3/6 luglio) Passeios il laboratorio di danza contemporanea per adulti condotto da Filipa Francisco.

INFORMAZIONI E PRENOTAZIONI

ScarlattineTeatro Campsirago Residenza Monte di Brianza (LC)

tel. +39 039 9276070| e-mail info@scarlattineteatro.it

PREZZI: da 10 a 3 euro | Abbonamenti da 80 euro (20 spettacoli) a 25 euro (5 spettacoli) www.scarlattineteatro.it

 

 

LEAVE A REPLY