La narratrice di film con Patricia Rivadeneira

0
192
Condividi TeatriOnline sui Social Network

Venerdì 22 giugno, alle ore 21, il Centro Culturale IL FUNARO di Pistoia ospita l’anteprima teatrale de “LA NARRATRICE DI FILM” interpretato da PATRICIA RIVADENEIRA, diretto da Donatello Salamina, con la produzione di LIFRA.

L’attrice cilena, manager culturale dal 1986 e Addetta Culturale dell’Ambasciata del Cile in Italia dal 2001, ha fatto parte della cosiddetta Resistenza Culturale che negli anni ’80 si oppose alla censura del regime militare, denunciando la repressione culturale e dando il via all’esplosione dell’avanguardia artistica e politica degli anni ‘80 e ’90.

Patricia da voce a María Margarita, bambina protagonista di questa storia singolare e commovente del nostro tempo. La sua e quella dei suoi quattro fratelli è una vita povera nella quale l’unica distrazione è il cinema, che fa giungere nel villaggio di minatori nel deserto di Atacama nel nord del Cile film con le stelle dell’epoca: da Gene Kelly in “Singing in the rain” a Jerry Lewis in “Il mattatore di Hollywood”, passando per l’affascinante Marilyn Monroe. Ma in casa non ci sono soldi e soltanto uno dei figli potrà assistere agli spettacoli. Il fortunato verrà scelto in base alla capacità di narrare meglio il film e si conquisterà il diritto a vedere tutte le proiezioni, raccontandole poi alla famiglia. Inaspettatamente è la bambina a dimostrare una bravura straordinaria nel narrare i film. Dopo aver fatto velocemente il giro dei villaggi e delle miniere, il talento della piccola raccontatrice di film, chiamata anche a casa d’altri, è destinato a finire quando nel villaggio fa la sua comparsa la televisione…

Lo spettacolo, adattamento teatrale del romanzo “La bambina che raccontava i film di (in Italia edito da Mondadori), incrocia il linguaggio del teatro con quello del cinema in un dialogo permanete tra realtà e fantasia. L’attore, il film e il testo si materializzano e s’incarnano in una danza continua di impressioni, che lasciano un solco profondo nella memoria. Emozionante e delicato è un atto d’amore non solo verso il cinema ma anche verso l’arte della narrazione orale.

“LA NARRATRICE DI FILM” mette in scena una nuova forma di teatro capace, attraverso l’ausilio delle moderne tecniche di sovra titolazione e contributi video, di rendere totalmente accessibile lo spettacolo anche a un pubblico con disabilità sensoriale.

LIFRA, associazione che lavora per favorire l’inclusione culturale di tutti, specialmente di quanti presentano disabilità sensoriali, è attiva dal 2009 e lavora per inglobare totalmente nello spettacolo l’accessibilità.

Lo spettacolo del 22 giugno sarà anche frutto della residenza teatrale che la compagnia terrà presso il Funaro dal 17 al 23 giugno e per questa produzione si invitano tutti gli amanti del teatro, specialisti e non a partecipare al progetto “spettatori attivi”. Il gruppo che si formerà potrà assistere alla prova di martedì 19 giugno, parlare con la compagnia, porre domande, dare il proprio parere su scelte di regia e sul progetto artistico nel suo complesso.  Potrà inoltre partecipare all’anteprima aperta al pubblico di venerdì 22 giugno, avendo un’ulteriore opportunità di riflessione con la compagnia dopo lo spettacolo. Il percorso, già sperimentato nella stagione 2010 – 2011, mira a far incontrare due mondi a volte troppo lontani – quello sul palcoscenico e quello in platea  – per dare vita ad una crescita proficua sia per gli artisti che per il pubblico.

 

INGRESSO GRATUITO FINO AD ESAURIMENTO POSTI

 

Per informazioni e prenotazioni: Centro Culturale il Funaro, Via del Funaro 16/18, 51100, Pistoia tel: 0573/977225
info@ilfunaro.org

LEAVE A REPLY