Il Balletto della Scala torna in Brasile

0
176
Condividi TeatriOnline sui Social Network

Dopo il successo del dittico Marguerite and Armand e Concerto DSCH di Alexei Ratmansky, la Stagione di Balletti alla Scala proseguirà a settembre e ottobre con Cranko e Petipa, Čajkovskij e Glazunov: in scena saranno Onegin (nove rappresentazioni a partire dal 7 settembre) e Raymonda (dal 3 al 13 ottobre).

Ma gli impegni del Corpo di Ballo proseguono anche in estate, con una lunga tournée che impegnerà il mese di luglio per il ritorno in Brasile: Goiânia, San Paolo, Rio de Janeiro e Belo Horizonte le tappe previste. Un Gala e Giselle sono gli spettacoli previsti, per la terza tournée brasiliana (la prima nel 1983, a San Paolo e Rio de Janeiro, e la più recente nel 2004, sempre a San Paolo e Rio con 10 recite di Sogno di una notte di mezza estate).

In apertura di tour, il 4 luglio, il Gala a Goiânia sarà un “biglietto da visita” della compagnia e del suo repertorio, grazie agli artisti di punta del Corpo di Ballo scaligero in brani classici e del ‘900. Un omaggio a grandi coreografi come Petipa, Fokin, Vaganova, Lavrovskij, MacMillan, Petit (ma anche alle nuove generazioni) e a grandi compositori, come Fauré, Saint-Säens, Massenet, Prokof’ev,  Čajkovskij, Vivaldi. In scena, i primi ballerini Marta Romagna, Petra Conti, Eris Nezha, Antonino Sutera, Mick Zeni, i solisti Antonella Albano, Francesca Podini, Gabriele Corrado e i giovani artisti già affermati nelle recenti produzioni Alessandra Vassallo, Claudio Coviello, Federico Fresi.

La tournée proseguirà poi con Giselle, titolo che racchiude tutti gli elementi del balletto romantico e li esalta in una storia d’amore, tradimento e redenzione, esemplare per la sua struttura classica e impreziosito dalla bellezza delle scene e dei costumi di Aleksandr Benois, che arricchiscono la versione (curata da Yvette Chauviré) in repertorio alla Scala. Una storia che ha affascinato anche il pubblico della Royal Opera House di Muscat, nella tournée del balletto scaligero del novembre 2011, per la prima volta in Oman.

Tredici rappresentazioni in totale al Palácio das Artes di Belo Horizonte (7, 8 luglio), e ai Teatri Municipali di San Paolo (dal 12 al 15) e di Rio de Janeiro (dal 18 al 22).

Nei ruoli principali, primi ballerini, solisti e giovani artisti della compagnia: Giselle vedrà l’interpretazione di Petra Conti e Antonella Albano; una recita sarà l’occasione di debutto per Virna Toppi.

Nel ruolo di Albrecht Eris Nezha, Antonino Sutera e Claudio Coviello.

Accanto a loro Francesca Podini, Alessandra Vassallo, Sofia Rosolini e Virna Toppi (Myrtha) Alessandro Grillo, Massimo Garon, Marco Agostino (Hilarion) mentre il passo a due dei contadini verrà affidato a Antonella Albano e Antonino Sutera in alternanza con Vittoria Valerio e Federico Fresi, Denise Gazzo con Marco Agostino, Andreas Lochmann e ancora Federico Fresi.

Due le orchestre locali impegnate, entrambe dirette da Alessandro Ferrari: Orquestra Sinfônica de Minas Gerais (Belo Horizonte) e Orquestra Sinfônica de Barra Mansa (San Paolo e Rio de Janeiro), per un importante momento di collaborazione con gli artisti nazionali.

Un ulteriore momento di incontro sarà dedicato agli studenti brasiliani delle scuole pubbliche, delle scuole di danza e di arte: ogni progetto culturale supportato dal Ministero della Cultura brasiliano prevede infatti un’apertura e un beneficio per tutta la società, e in questa ottica la prima prova d’insieme di Giselle sarà aperta agli studenti di Belo Horizonte, San Paolo e Rio.

La tournée in Brasile vede rinnovarsi il sostegno di UniCredit, Main Partner delle tournée all’estero del Teatro alla Scala e la collaborazione con Freddy, Sponsor e fornitore ufficiale del Corpo di Ballo.

Corpo di Ballo del Teatro alla Scala

TOUR BRASILE 2012

________________________________________________________________________________

Goiânia

Theatro Rio Vermelho

4 luglio 2012

GALA DEL CORPO DI BALLO

Le Spectre de la rose (Fokin – von Weber)

da Proust, ou les intermittences du cœur (Petit – Fauré)

da L’histoire de Manon (MacMillan – Massenet)

Diana e Atteone (Vaganova – Pugni/Drigo)

La morte del cigno (Fokin – Saint-Saëns)

da Romeo e Giulietta ( Lavrovskij – Prokof’ev)

da Il corsaro (Petipa – Drigo)

da L’altro Casanova (Schiavoni-Vivaldi)

da Don Chisciotte (Petipa – Minkus)

________________________________________________________________________________

Belo Horizonte

Palácio das Artes

7, 8 luglio 2012

San Paolo

Theatro Municipal

12, 13, 14 (2 rappr.),

15 luglio 2012

Rio de Janeiro

Theatro Municipal

18, 19, 20, 21 (2 rappr.),

22 luglio 2012

GISELLE

Coreografia Jean Coralli – Jules Perrot

Ripresa coreografica di Yvette Chauviré

Musica Adolphe Adam

Orquestra Sinfônica de Minas Gerais (Belo Horizonte)

Orquestra Sinfônica de Barra Mansa (San Paolo e Rio de Janeiro)

Direttore Alessandro Ferrari

Scene e costumi Aleksandr Benois rielaborati da Angelo Sala e Cinzia Rosselli

LEAVE A REPLY