Alessandro Mannarino all’Umbria Folk Festival

0
239
Condividi TeatriOnline sui Social Network

Sarà Alessandro Mannarino con il suo “Supersantos Tour” il protagonista della giornata di giovedi 23 agosto ad Umbria Folk Festival, la rassegna di musica, cultura e gastronomia che si svolge ad Orvieto fino al 26 agosto.

Ma la giornata presenta anche altri interessantissimi appuntamenti; alle ore 18, nella Sala Expo di Palazzo del Popolo, si parte con il secondo incontro di LEZIONI DI FOLK: Placida Staro IL BALLO ANTICO DELL’APPENNINO BOLOGNESE con I suonatori della Valle del Savena e 4 ballerini.  Nella provincia di Bologna, da secoli, la cultura della danza ha avuto un’importanza primaria per la costruzione e il consolidamento delle relazioni personali. La danza montanara oggi è ancora in uso nella vita sociale della Valle del Savena. Il “ballo antico” (manfrine, tresconi, saltarelli, gighe, ruggeri) vi sopravvive con ben 53 coreografie e un centinaio di arie melodiche differenti. I suonatori della Valle del Savena rappresentano la continuità di questa grande tradizione. Placida Staro, etnomusicologa ed etnocoreologa, nonché violinista dei Suonatori della Valle del Savena, ricostruirà, con l’aiuto dei Suonatori stessi e di quattro ballerini, l’incredibile mosaico del ballo antico della montagna bolognese.

Alle 20 FOLKCENA in Piazza con menù della TAVERNA FOLK, spazio gestito dal Ristorante Al San Francesco – Gruppo Cramst che, anche per questa edizione della manifestazione, offrirà un’ampia scelta di prodotti tipici, spuntini e piatti prelibati per rendere ancor più indimenticabili le serate in Piazza del Popolo. Per info 338.6671201 www.cramst.it

Sempre alle 20 sul palco Largo San Leonardo, per il Contest Nazionale Umbria Folk Festival band emergenti under 35,  salirà il gruppo LA METRALLI.

Alle 21,30 a salire sul palco centrale toccherà ad ALESSANDRO MANNARINO. Dopo aver ricevuto il premio dalla SIAE come “Miglior Giovane Compositore Italiano”, il cantautore romano arriva ad Umbria Folk Festival con una tappa del suo “SUPERSANTOS TOUR”. Da stornellatore moderno e cantautore metropolitano Mannarino torna ad entusiasmare il suo pubblico con musiche di confine, eclettiche e contaminate. Partendo dalle sonorità e dai ritmi della musica popolare italiana, condisce il proprio mondo con elementi di musica balcanica e gitana, citazioni felliniane e evoluzioni circensi.

 

Alessandro Mannarino Bio

Alessandro Mannarino nasce a Roma nel 1979. Inizia la sua attività artistica a partire dal 2001, quando girando per l’antica suburra del rione Monti, si esibisce in strane session a cavallo tra il djing e il live acustico. Lasciandosi alle spalle queste esperienze di “dj con la chitarra”, nel 2006 dà vita alla “Kampina” una band formata da 5 elementi: trombone, basso, fisarmonica, batteria, violino e chitarra. Con la nascita di questa formazione ha inizio una fortunata fase della carriera di Alessandro Mannarino che lo vede esibirsi nei maggiori club e locali della capitale fino ad approdare in veste di cantautore in vari festival, club e nelle piazze, anche in ambiti che esulano dal contesto strettamente musicale.

Successivamente si esibisce in performances da vivo e viene invitato da Fiorello e Baldini nella trasmissione “Viva Radio 2”. Lo stesso anno sale sul palco del Teatro Ambra Jovinelli di Roma nello spettacolo “Agostino” dove viene notato da Serena Dandini che lo vuole con sé, per tre stagioni, nella trasmissione televisiva “Parla con me”.

A febbraio 2009 viene ospitato nella trasmissione radiofonica “Vasco de Gama” su Radio 2, condotta da David Riondino e Dario Vergassola, per cui compone la sigla.

Nel 2009 esce il suo primo cd Bar della rabbia, prodotto dalla Leave srl e distribuito dalla Universal Music, viene invitato sul palco del concertone del Primo Maggio 2009 e partecipa come attore e musicista suonando “Me so ‘mbriacato”, uno dei suoi brani più amati, nel film per il cinema Tutto l’amore del mondo.

A luglio partecipa alla serata conclusiva del Premio Giorgio Gaber a Viareggio. Ed è successivamente  tra i finalisti del Premio Tenco 2009 nella categoria “Album artisti emergenti – opera prima” dove si esibisce live.

Nel novembre 2011 esce Supersantos, il suo secondo disco di inediti prodotto dalla Leave srl e distribuito dalla Universal Music. A giugno viene personalmente invitato da Giovanni Floris negli studi di Ballarò, durante la diretta dell’ultima puntata della scorsa edizione, dove suona live la sua versione riarrangiata della sigla d’apertura del programma (utilizzata ancora nella stagione corrente). A novembre, invece, inaugura con una performance live la mostra personale del pittore Valerio Berruti “La Rivoluzione Terrestre” e, per l’occasione, compone il brano inedito “Vivere la vita” (bonus track del cofanetto Capitolo 1, uscito a dicembre). Dopo aver riscosso un grande successo di pubblico con il tour L’ultimo giorno dell’umanità, rivisitazione in chiave teatrale dei suoi brani più famosi, il cantautore romano ha fatto parte del cast del Concertone del 1° Maggio 2012.

Mannarino sta attualmente preparando la nuova tournée estiva, “Supersantos tour”, mentre il 13 luglio ha ricevuto uno speciale riconoscimento dalla SIAE, che lo premierà come miglior giovane compositore italiano.


INFO BIGLIETTI CONCERTO MANNARINO

Posti in piedi euro 12 fino al giorno prima del concerto. Euro 15 il giorno del concerto.

Posti a sedere numerati euro 20.

 

Prevendita:

– online fino a mercoledì 22 agosto su Ticketitalia.it

– presso le rivendite autorizzate Ticketitalia e Ticketone

– presso il Caffè del Teatro Mancinelli di Orvieto (dal martedì al sabato ore 10-18, la domenica ore 16-20). Il giorno del concerto i biglietti si possono acquistare anche presso la biglietteria di Piazza del Popolo, dalle ore 17.

 

INFOLINE 327.6846395  0763.340493

 

Sul sito www.umbriafolkfestival.it <http://www.umbriafolkfestival.it> il programma completo del festival e tutte le relative info.

 

Attività collaterali

Dal 22 al 25 agosto, nella Sala Etrusca del Palazzo del Popolo, WORKSHOP SULLE DANZE TRADIZIONALI UMBRE. Iscrizioni gratuite al n. 0763.340422 (l’evento rientra nel progetto “Alla Riscoperta delle Tradizioni Popolari” sostenuto dal finanziamento nazionale pubblico della PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI – DIPARTIMENTO DELLA GIOVENTU’ Bando “Giovani protagonisti”).

 

Prosegue intanto, presso la Chiesa di San Rocco, la mostra fotografica e delle tradizioni contadine.

 

 

 

 

 

LEAVE A REPLY