L’Altro Monferrato 2012. Percorsi d’arte e teatro tra borghi e castelli

0
186
Condividi TeatriOnline sui Social Network

Venerdì 10 agosto, alle ore 21, grazie all’ospitalità del prezioso Giardino Botanico dei Mandorli di Prasco (Casa Mongiut, 7) va in scena un fiabesco Giardino segreto, quello di Lorenza Zambon, accompagnata dalla musica dal vivo di Gianpiero Malfatto per una serata dedicata al teatro e alla scoperta della natura e del cielo stellato.

“Il giardino è un posto fuori della terra; è un posto che fa accedere al paradiso, ma che può essere già paradiso”, diceva San Giovanni della Croce, poeta e mistico spagnolo del 1500. Ecco perché Agriteatro ha deciso di ambientare questo misterioso spettacolo in questo ettaro e mezzo di terra dove vivono
circa 1400 specie di piante, scelte per le loro mirabili peculiarità sotto il profilo decorativo, collezionistico e botanico. La vegetazione comprende mandorli, ciliegi selvatici, roveri, frassini ornielli, robinie e ginestre, un roseto, il giardino aromatico, la collezione di geranium, viburni e perfino uno stagno con piante acquatiche: la luce di decine di fiaccole illuminerà il palcoscenico naturale di una vicenda  di crudeltà e bontà, di paura e di rassicurazione. Una sinistra villa gotica nella brughiera spazzata da vento che custodisce un oscuro segreto, una protagonista bambina, un luogo proibito, una chiave misteriosa strumento simbolico d’ogni curiosità vitale, un giardino abbandonato che rivive e che fa rivivere, un luogo magico dove è possibile fugare le sofferenze del corpo e della mente. Questa storia è stata prima raccontata in un libro dei primi del ‘900, poi sono arrivati due film, uno del 1949 di Fred Wilcox e uno più recente di Agnieszka Holland prodotto nel ’93, ed ora ecco uno spettacolo teatrale. La storia è ambientata in un contesto realistico, o che della realtà vuoi dare l’illusione e tuttavia, nella sua struttura Il giardino segreto è una fiaba. Dopo lo spettacolo, l’Osservatorio Astronomico del Righi di Genova aiuterà gli spettatori a leggere il cielo di mezz’estate.  Cosa  esiste infatti di meglio di un giardino nel buio della campagna per la “Lettura delle stelle nel cielo”, della notte di San Lorenzo, quella in cui le stelle “cadono” dal cielo? La leggenda e il racconto popolare hanno intitolato la notte del 10 agosto “Notte di San Lorenzo” accostando la caduta delle stelle a quella delle “lacrime di San Lorenzo” durante il martirio. Dopo il successo del 2011, Agriteatro conferma un appuntamento di cui verranno ampliati gli aspetti scientifici.

Se amate le escursioni e volete dimenticare il traffico e il chiasso della città non potete mancare sabato 11 agosto, alle ore 19.00, uno degli appuntamenti più “agriteatrali” de L’Altro Monferrato: il Teatro Picnic. Si partirà dal Santuario del Sacro Monte di Crea (i restauri hanno visto il contributo della Fondazione CRT), per seguire un percorso – guidati dal Guardiaparco Mauro Guazzone – che toccherà le ventitré Cappelle in esso disseminate, sostando per ammirarla in quella del Paradiso, che verrà appositamente aperta e illustrata nei suoi aspetti storico-artistici dal GuardiaParco Mauro Mazzone. Lì Gianni Masella leggerà alcuni brani dal Paradiso” di Dante legati ai temi del luogo. Si ridiscende poi tutti insieme nella pace dell’Orto della Villa del Vescovo. Qui si rappresenterà In equilibrio/spettacolo nella natura, a cura di Associazione Culturale Sarabanda, regia di Boris Vecchio: i due interpreti/funamboli Chloé Mura e Mathieu Hibon (Francia) incontreranno l’amore  camminando su una corda tesa sul panorama mozzafiato del Parco del Sacro Monte di Crea.   Alla fine dello spettacolo un picnic collettivo: cibo e vino che ognuno avrà portato da casa, per un momento conviviale tra pubblico e attori. Prenotazione consigliata scrivendo a info@agriteatro.it o telefonando al 346 8724732. Passeggiata ad accesso libero, spettacolo ingresso € 10, ridotto € 8, bambini € 5. Evento realizzato in collaborazione con Ente di Gestione dei Sacri Monti, Riserva Speciale del Sacro Monte di Crea e con il CAI di Casale Monferrato.

La rassegna chiude giovedì 16 agosto, alle ore 21.00 con un altro momento spettacolare – conviviale: Recitarcucinando, lezione-spettacolo di cucina da un’idea di Elisa Sirianni, di e con Gianni Masella e Boris Vecchio nel Borgo Medioevale di Tagliolo Monferrato.  Si sperimenterà con il pubblico il vero teatro in 4D, aggiungendo a vista e udito l’uso attivo di olfatto e gusto. In scena i due attori/cuochi o cuochi/attori vestiti di grembiuli e tocco e armati di mestoli e padelle si faranno strada fra fumi e fuochi scongiurando contro ogni previsione i pericoli del “troppo cotto” o del “troppo crudo” e regalando a tutti uno spettacolo “cotto a puntino”.

 

L’edizione 2012 de L’Altro Monferrato, percorsi d’arte e teatro tra borghi e castelli ha avuto il sostegno della Regione Piemonte, della Compagnia di San Paolo di Torino nell’ambito del Bando “Arti Sceniche”, della Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria, della Fondazione Cassa di Risparmio di Torino e Banca Carige, Coop Liguria e il patrocinio della Provincia di Alessandria.

Hanno contribuito e collaborato ai diversi appuntamenti i Comuni di Casaleggio, Cassinelle, Cremolino, Rocca Grimalda, Tagliolo Monferrato, l’Associazione Castello di Rocca Grimalda, il Castello di Casaleggio, il Castello di Prasco – Centro Studi Gallesiani, la Pro Loco di Grognardo, Villa Schella, la Libreria Cibrario di Acqui Terme,  il Giardino dei Mandorli di Prasco, l’Ente di Gestione dei Sacri Monti, Riserva Speciale del Sacro Monte di Crea, il Santuario Diocesano Madonna di Crea, il CAI di Casale Monferrato, L’Osservatorio Astronomico del Righi. Collaborazione media con Radio Gold.

                                                                           

ASSOCIAZIONE CULTURALE AGRITEATRO

via Caramagna, 36 – 15010 Alessandria

Tel. 010 2471153 – 346 8724732

mail info@agriteatro.it

web www.agriteatro.it

 

LEAVE A REPLY