La Notte della Cabbalà

0
255
Condividi TeatriOnline sui Social Network

Il Festival Internazionale di Letteratura e Cultura Ebraica, giunto alla sua quinta edizione, inaugura anche quest’anno con la Notte della Cabbalà (8 settembre dalle 21.00 fino alle 02.30 del mattino seguente), un evento interamente dedicato alla cultura ebraica e realizzato con contributo dell’Assessorato alle Politiche Culturali e Centro Storico di Roma Capitale.

Lo scorso anno la Notte della Cabbalà ha visto la partecipazione di oltre 25.000 persone.

La Cabbalà – che nasce e si sviluppa intorno al XII secolo – non ha mai cessato di essere una risorsa fondamentale per la lettura e la comprensione della tradizione ebraica e del mondo in generale. Gli argomenti trattati dalla Cabbalà sono vastissimi: si parte dalla Creazione del mondo e dall’essenza stessa di Dio per arrivare ai rapporti sociali tra gli uomini e alla vita quotidiana di ognuno di noi. Per questo motivo, anche oggi, è uno degli ambiti dell’ebraismo che maggiormente affascina e attrae l’interesse di un pubblico non solamente religioso e non solamente di origine ebraica.

La notte dell’8 settembre le porte del Vecchio Ghetto Demolito di Roma Capitale, nella zonatra il lungotevere De’ Cenci e via del portico D’Ottavia e tra via Arenula e il Teatro di Marcello, si aprono alla città per una serata straordinaria, tra Cabbalà, mistica ebraica, tradizioni musicali e culinarie millenarie alla scoperta dei segreti di Roma, che vanta una presenza ebraica da oltre duemila anni. Il cuore della città diventa così un laboratorio a cielo aperto, un luogo di sinergia e dialogo tra culture diverse, dove si alterneranno, tra memoria e modernità, intellettuali e scrittori da tutto il mondo e artisti italiani e internazionali, per una maratona di eventi culturali, musica, teatro, degustazioni, incontri letterari, danza, che intende celebrare ancora una volta il sodalizio tra la Capitale e la Roma ebraica.

Tutte le iniziative della Notte della Cabbalà sono a ingresso gratuito

Durante la notte, incontri e spettacoli si svolgeranno in contemporanea: lo scrittore di origine polacca Marek Halter dialogherà con il giornalista Pierluigi Battista (ore 21.00 PALAZZO DELLA CULTURA), mentre Moshe Idel, considerato uno dei più grandi esperti di Cabbalà al mondo, incontrerà il Rabbino Capo della Comunità Ebraica di Roma Riccardo Di Segni per parlare del significato della mistica ebraica (ore 22.30 PALAZZO DELLA CULTURA). Un altro evento dedicato alla Cabbalà vedrà Yarona Pinhas (tra le pochissime donne al mondo ad occuparsi di Cabbalà) confrontarsi con il Rabbino Roberto Colombo sul significato dei sogni e dell’anima nella mistica ebraica (a mezzanotte PALAZZO DELLA CULTURA).

Due i concerti previsti, che animeranno la lunga Notte della Cabbalà. Il musicista israeliano David Broza, star nel panorama musicale internazionale, si esibirà in uno straordinario concerto per chitarra e voce (ore 22.30 Largo 16 Ottobre 1943). Tornato da un lungo tour per l’Europa, gli Stati Uniti e il Sud America, Broza, con oltre trent’anni di carriera alle spalle, si esibirà per la prima volta in una piazza romana.

A seguire, sarà Gabriele Coen, sassofonista, clarinettista e flautista italiano, a salire sul palco con il suo quintetto per lo straordinario concerto Jewish Experience (ore 00.30 Largo 16 Ottobre 1943)

L’evento speciale Jewish flash mob, a cura del coreografo Mario Piazza, animerà a sorpresa il Vecchio Ghetto Demolito, mentre un evento dedicato all’arte contemporanea vedrà come protagonista Rami Meiri, il più grande artista di murales in Israele, che si esibirà in una performance presso la Ermanno Tedeschi Gallery (ore 23.00 via del Portico D’Ottavia 7).

Il Museo Ebraico di Roma e la Grande Sinagoga saranno aperti tutta la notte per visite guidate (dalle ore 21.30 alle 00.30 – ultimo ingresso alle ore 24.00).

In tutto il quartiere, gli esercizi commerciali rimarranno aperti con degustazioni di cucina giudaico romanesca e dalla tradizione ebraica internazionale.

Tutti gli ingressi agli eventi saranno gratuiti

Per maggiori informazioni è possibile rivolgersi al Contact Center 060608 (tutti i giorni dalle ore 9.00 alle ore 21.00 e www.060608.it) o visitare il sito www.festivaletteraturaebraica.it

I luoghi

Museo Ebraico di Roma (Lungotevere De’ Cenci)

Palazzo della Cultura (via del Portico D’Ottavia 73)

Ermanno Tedeschi Gallery (via del Portico D’Ottavia 7)

Largo XVI Ottobre 1943

Area tra il Lungotevere De’ Cenci e via del portico D’Ottavia e tra via Arenula e il Teatro di Marcello

Ufficio Stampa Festival Internazionale di Letteratura e Cultura Ebraica

Maurizio Quattrini cell 338/8485333 maurizioquattrini@yahoo.it

Patrizia Morici tel  +39 06/82077371 cell 348/5486548 p.morici@zetema.it

 

LEAVE A REPLY