Il Precario e il Professore

0
200
Condividi TeatriOnline sui Social Network

con Giuseppe Battiston e  Piero Sidoti Trio [Piero Sidoti (voce e chitarra),  Antonio Marangolo (sax e percussioni) e Nicola Negrini (contrabbasso)]

di Piero Sidoti e Giuseppe Battiston

musiche di Piero Sidoti

foto di Daniela Crevena

Produzioni Fuorivia

Attesissimo, a Orvieto con Gusto, sabato 6 ottobre, lo spettacolo “Il Precario e il Professore”, che con annessa degustazione di Toscano e Armagnac vedrà come protagonisti,  il 6 ottobre sulla Terrazza del Palazzo del Gusto, Piero Sidoti trio e l’attore Giuseppe Battiston.

Uno spettacolo agro-dolce di parole e musica: una galleria di persone anonime che stazionano nell’incertezza e aspettano che arrivi prima o poi il loro momento. Personaggi defilati, rimossi, disattesi: la prostituta del brano Venere nera, un vecchio ballerino in disarmo, un acrobata, un prigioniero, un musicista, un giovane precario a vita; gente comune che sopravvive ai margini e proprio lì, in quelle periferie dell’animo e della società, affina una propria, particolare sensibilità, in grado di rubare alla quotidianità attimi unici di emozioni e pensieri. E’ gente comune ma preparata che riesce a barcamenarsi nella giungla fitta di contratti a progetto e lavoretti a termine, un modo per continuare a sopra-vivere. Piero Sidoti e due musicisti di primordine – Antonio Marangolo ai fiati e alle percussioni, Nicola Negrini al contrabbasso – sanno restituire pienamente la ricca atmosfera e i molti colori delle storie cantate. In questa formazione del tutto speciale si affianca come autore/attore, ma anche come ospite speciale, Giuseppe Battiston, notissimo e pluripremiato interprete del cinema italiano di qualità. Battiston, è un vecchio amico d’infanzia di Sidoti. Giocavano insieme da piccoli e ancora continuano a giocare con passione, sul palcoscenico usando la musica e il teatro.

Giuseppe Battiston – attore. La sua carriera ha inizio a teatro, dove interpreta ruoli di grande risalto arrivando a vincere nel 1986 il premio UBU come miglior attore non protagonista per la rappresentazione ‘Petito Strenge’. Proprio a teatro viene notato da colui che gli offrirà il debutto sul grande schermo, Silvio Soldini, che gli affida nel 1993 una parte per il suo ‘Un’anima divisa in due’. Il sodalizio con questo regista gli vale un’assidua partecipazione alle sue pellicole, infatti Soldini lo richiama per ‘Pane e tulipani’ (1999), in cui interpreta un investigatore privato un po’ maldestro che gli fa vincere il David di Donatello e il Ciak d’oro come miglior attore non protagonista. Nel 2000 è il film con Aldo Giovanni e Giacomo ‘Chiedimi se sono felice’ che lo mostra al grande pubblico. Nel 2004 è dunque pronto a girare il nuovo film di Soldini ‘Agata e la tempesta’ in un ruolo che gli fa ottenere la candidatura al David di Donatello. Ottiene una nomination anche al Nastro d’argento come miglior attore non protagonista nel 2006 per il film di Cristina Comencini ‘La bestia nel cuore’. Nel 2007 recita in due pellicole, ‘La giusta distanza’ di Carlo Mazzacurati e nella commedia ‘Non pensarci’ di Gianni Zanasi con Valerio Mastandrea. Nel 2010 a teatro ha interpretato Orson Wells.

INFO:

Ufficio Informazioni Turistiche – Piazza Duomo, 24 – tel.0763.341772

Ufficio Informazioni Turistiche – Piazza Cahen – tel. 0763.340168

Per ulteriori informazioni, programma dettagliato e prenotazioni

www.orvietocongusto.it

Prenotazione e acquisto biglietti

tel. e fax:  0763.340168

Acquisto Biglietti online: www.orvietocongusto.it                                  e-mail info@orvietocongusto.it

Bonifico Bancario: Consorzio Orvieto Way of Life – IBAN IT82FO622025710000001000227 –

PRENOTAZIONI ALBERGHIERE: Consorzio Orvieto Way of Life: orvietowayoflife@yahoo.it

LEAVE A REPLY