inEuroff

0
161
Condividi TeatriOnline sui Social Network

“Dall’11 al 14 ottobre 2012 gli spazi del centro Culturale Elsa Morante saranno invasi da inEuroff – rassegna di teatro, musica e danza ideata, promossa ed organizzata dalla compagnia Ondadurto Teatro. Giunta alla sua quinta edizione, la manifestazione propone un’intensa programmazione attenta alla commistione di diverse forme espressive e linguaggi. Centrale è l’idea di utilizzare spazi urbani e luoghi non convenzionali per la fruizione artistica, attraverso un contatto diretto con il pubblico e una comunicazione veicolata da nuovi e più moderni linguaggi espressivi, che utilizzano l’ interconnessione e la contaminazione.

inEuroff è partner di RIVER // CITIES, una piattaforma che riunisce soggetti provenienti da tutta Europa. Si tratta di: organizzazioni culturali, artisti, ricercatori, responsabili politici, urbanisti e funzionari attenti ad un impegno civico, allo scopo di fornire spazi pubblici sostenibili. Tutti i partner hanno un approccio diverso al tema dell’arte in spazi urbani, ma sono uniti nello sforzo di utilizzare la cultura come strumento per lo sviluppo delle proprie aree di appartenenza. R//C è parte del Programma Europeo LLP GRUNDTVIG. ”

Abitare gli spazi e scrutare il quotidiano: temi che fanno da sfondo alla mostra fotografica Noi… a forza di essere vento, allestita per tutta la durata del festival e coordinata dalla fotografa Giulia Razzauti. Dotati di macchine fotografiche usa e getta, alcuni bambini del Campo Stanziale Rom di Tor de Cenci – Roma, hanno ritratto la vita del “campo” seguendo un proprio personale modo espressivo: alcuni hanno ripreso dinamiche sociali, altri un lavoro del tutto personale e visionario, altri ancora quasi un lavoro di osservazione esterna e distaccata.

In contemporanea l’istallazione La Leggerezza del moto, a cura di Ondadurto Teatro. Plasticità dinamiche, giochi di pieno e vuoto, linee essenziali che si scagliano nello spazio, lo percorrono, lo attraversano. Macchine sceniche create e realizzate dal riutilizzo di materiali industriali.

Apre le scene l’11 ottobre, lo spettacolo Italiani Cincali! del Teatro dell’Argine, di e con Mario Perrotta. Apprezzato dalla critica, ricostruisce uno spaccato violento e amaramente ironico di un Italia uscita dalla guerra e pronta ad affrontare il boom economico. Lo spettacolo ha ricevuto la targa commemorativa della Camera dei Deputati per “l’alto valore civile del testo e per la straordinaria interpretazione”, è stato finalista al Premi UBU 2004 ed ha segnalato Mario Perrotta tra gli artisti più interessanti della nuova generazione.

Il 12, 13 e 14 ottobre, l’atteso debutto regionale di Crash Flight di Ondadurto Teatro. Uno spettacolo onirico e surreale. Un vecchietto scorbutico aiutato a realizzare un sogno da un inventore e il suo goffo assistente. Una macchina che gli permetterà di prendere il volo: una giostra / macchina gestita dal vivo, dagli attori che sono performer / danzatori. E proprio quando ogni speranza sembra perduta, il nostro eroe è finalmente in grado di volare… finalmente potrà librarsi nel cielo e tornare ad essere bambino… Dopo la tournèe Europea che ha visto la compagnia impegnata in Spagna, Austria, Germania e Danimarca, la nuova produzione di Ondadurto Teatro finalmente a Roma.

12 ottobre in programma ancora la compagnia Margine Operativo con Tornare a Genova, uno spettacolo sonoro e visivo che ricostruisce attraverso le voci, i suoni, i rumori e le immagini la nostra memoria dei giorni del G8 2001;Un viaggio nella Storia del luglio 2001 accompagnati dal percorso di un bambino nelle strade di Genova nel 2011… un viaggio nella memoria con lo sguardo rivolto al presente…

13 ottobre tornano nuovamente ad inEuroff la compagnia Motus Danza con lo spettacolo Crash. La compagnia da anni si impegna con passione a imporre un’idea di spettacolo che supera i confini del genere di intrattenimento, interpretando problematiche forti ed attuali.

14 ottobre chiude la manifestazione il film più famoso della storia del cinema La corazzata Potëmkin con musiche originali composte ed eseguite Têtes de Bois, messo in scena per la prima volta nel novembre 2011 nell’ambito della rassegna “Kino Live!” del Palazzo delle Esposizioni, a cura di Marco Berti e Giovanni Guardi. La sfida del grande Ejzenštejn – che avrebbe voluto che la musica per i suoi film fosse rinnovata ogni dieci anni per stare al passo con le nuove generazioni – viene così accolta.

Il festival inEURoff è realizzato con il sostegno di Roma Capitale – Assessorato alle Politiche Culturali e Centro Storico.

In collaborazione con il Centro Culturale Elsa Morante e  Zètema – progetto cultura. Main sponsor: Massimo Carsetti.

Sponsor tecnico: Art Sound srl.

LEAVE A REPLY