Teatro C (Livorno): programmazione dal 23 ottobre al 27 ottobre

0
235
Condividi TeatriOnline sui Social Network

MARTEDI’ 23 OTTOBRE, ORE 22:00

TeatroC ELETTRO presenta

ABOVE THE TREE & E-SIDE

INGRESSO GRATUITO

“Musica da ascoltare ma soprattutto da vivere.” | Rumore

Livorno. Martedì 23 ottobre alle ore 22:00, Above the Tree and E-Side si presentano al pubblico del Teatro C per un concerto blues rock elettronico dal groove scatenato e “selvaggio”. Si intitola, infatti, Wild il loro ultimo disco uscito per la Locomotiv Records. Si tratta di un’opera di ricerca, eclettica, dove il folk, il rock e il blues più tradizionali si mescolano a forsennati ritmi elettronici; innesti percussivi tribali capaci di alterare la classica concezione di “genere” e spalancare nuove porte stilistiche. Above the Tree and the E-Side sperimentano un sound che va oltre la semplice musica elettronica. Possiamo definirli avant-blues ritmico, ma la loro musica non segue coordinate già battute, sfugge alle definizioni ed è perciò complicato etichettarli con precisione.

Above the Tree è lo pseudonimo di Marco Bernacchia, classe 1979, musicista poliedrico che fa della sperimentazione e della ricerca il suo obiettivo unico. Dopo aver studiato il sassofono in tenera età ed essersi avvicinato alla musica classica, intraprende un percorso di ricerca sulle potenzialità sonoro/rumoristiche ricavabili dal timbro di strumenti musicali di vario tipo. Spesso le sonorità utilizzate rimandano a melodie popolari, strutture folk e blues ridotte all’osso. Minimali.

Entra a far parte del gruppo M.A.Z.C.A, con cui realizza ben quattro dischi. Nel 2006, Bernachcia pubblica Blue revenge, il primo album con il nome Above the Tree, un progetto solista con un approccio assai più intimista. Il successo arriva con i dischi Minimal Love nel 2009 e Into the nature dello scorso anno che lo portano a suonare sui palchi di tutta Europa, dalla Germania alla Spagna, e ancora Portogallo, Repubblica Ceca, Slovenia, Slovacchia, Svizzera, Svezia ed Ucraina.
Un tour senza sosta alcuna durato ben 4 anni.

Suona con il volto coperto da una testa di gallo realizzata dallo stesso Bernacchia presso una galleria d’arte dove, mascherato da uccello, montava un albero e ricreava suoni ambientali come colonna sonora. Un artista a tutto tondo, dunque, laureatosi in pittura all’Accademia di Belle Arti di Urbino. Una maschera da rituale, ma per Bernacchia rappresenta qualcosa da prendere con meno serietà: “una parodia della semplicità di funzionamento del cervello di un volatile”.

Nel gennaio 2012, Marco incontra il musicista Matteo Sideri (elettronica/percussioni) e nello stesso anno esce il loro primo album, Wild, sotto il nome Above the Tree & E-side. Avanguardia e folk, elettronica e tribalismo, tensione e sciamanesimo. I live sono dotati di una genuina carica esplosiva che trae forza dalle origini dalla musica blues portata all’eccesso, sdoganandola da cliché e rendendola a tratti decisamente irriconoscibile.

Above the Tree & E-Side vi aspettano martedì 23 ottobre, ore 22:00 sul palco del Teatro C. Un concerto imperdibile in cui creatività e un buon gusto musicale convivono in un originale blues d’avanguardia fino a oggi inimmaginabile. Prima del concerto, Aperitivo SaryD, sfizioso aperitivo macrobiotico da gustare in compagnia all’insegna della buona cucina e della musica.

MERCOLEDI’ 24 OTTOBRE, ORE 21:00

Teatro C e Premio Piero Ciampi presentano

PREMIAZIONE VINCITORI “PREMIO L’ALTRARTE 2012”

INGRESSO GRATUITO

Livorno. Mercoledì 24 ottobre ore 21.00 (ingresso libero), il Teatro C ospiterà la cerimonia ufficiale del Premio L’Altrarte 2012. La vincitrice di quest’anno è la grande artista Maria Lai, vincitrice lo scorso 14 agosto del Premio Ciampi – L’Altrarte alla Carriera, riconoscimento che ogni anno il Premio Ciampi – Città di Livorno attribuisce ad artisti nel campo delle arti visive e pittoriche.

Sara Loreni, Emiliano Dominici ed Alessandra Falca, suoneranno invece sul palco del Teatro C in occasione della serata.

Dopo un percorso annuale intrapreso con la sua band Il Battello ebbro, Sara Loreni vince nel 2010 il primo premio del concorso La Musica libera. Libera la musica e successivamente il Premio Ciampi. Adesso presenta il suo nuovo progetto Loop solo, un lavoro sulla voce e le sue possibilità espressive, dall’unità di suono minima (priva di significato e utilizzata nelle sue caratteristiche ritmiche e armoniche), alla parola che comunica, esprime e rappresenta.

La cantante, nata a Parma nel 1985, strizza l’occhio ai guru Bobby Mc Ferrin, Ella Fitzgerald e Demetrio Stratos, ma si apre alle sonorità elettro e dream pop di Stereolab e Broadcast.

La sua scrittura evoca il simbolismo di Rimbaud; si fa lieve e giocosa, profuma d’Eau de Violette e dadaismo, carica di sensibilità femminile che ricorda quella di Némirovsky,Merini e Cvetaeva.

Maria Lai è nata a Ulassai (Nu) nel 1919. Dopo aver frequentato a Roma il Liceo Artistico, segue i corsi di Arturo Martini all’Accademia di Venezia, dal 1942 al 1945. Grazie a questi anni di intenso studio che la Lai intraprende il suo personale cammino di sperimentazione e ricerca artistica, in particolare utilizzando tecniche e materiali diversi: panni, telai, ceramiche, tele e libri cuciti fino agli interventi ambientali. Opere di straordinaria originalità, come la celebre serie dei Libri cuciti o delle Geografie. Maria Lai sperimenta performance collettive e interessanti installazioni e operazioni sul territorio reale (fra le più famose, Legarsi alla Montagna). L’artista conta numerosissime mostre personali, premi e riconoscimenti nazionali ed internazionali.

Alessandra Falca e Emiliano Dominici, coppia inossidabile della cultura livornese (nel lavoro come nella vita) e punto di riferimento essenziale per tanti giovani artisti della città.

Alessandra Falca nasce come artista di strada ed esordisce con il gruppo dei Sinistrati con lo spettacolo Gran Formica Show, vincitore del premio speciale On the road di Pelago nel 1994. Contemporaneamente si dedica al progetto teatro-canzone a tinte noir Maggy Mistake, storie di porti, storie di morti. Alessandra scrive i testi e la musica e si esibisce come cantante e attrice, accompagnata dalla pianista Claudia Campolongo. Nel 2002 fonda, insieme all’inseparabile Emiliano Dominici, il gruppo teatrale Loungerie, vincitore della Biennale dei giovani artisti del Mediterraneo nel 2005. Entrambi scrivono i loro spettacoli (Metapop, Concerto cinematico, Neverending Storia e Papille).

Emiliano Dominici ha collaborato insieme ad Alessandra come attore al Teatro dell’Assedio ed è tutt’ora co-autore dei Loungerie. Parallelamente pubblica racconti su riviste e antologie e nel 2009 esce la sua prima raccolta dal titolo La fine soltanto. Autore, regista, attore di spettacoli teatrali e musicali (Signorina, La fine soltanto, Bidonville, quest’ultimo una performance sui bidoni tossici affondati al largo della Gorgona). E’ suo anche il progetto cantautoriale Milioni, per il quale scrive e interpreta i brani. Dal 2007 Alessandra ed Emiliano fanno parte del Teatrofficina Refugio di Livorno. Per la serata di premiazione l’Altrarte, i due si presentano con il progetto musicale L’altra musica, accompagnati da Giorgio Ramacciotti (Le Gorille) alla chitarra e da Gianni Niccolai (Lip Colour Revolution, SMMC) al basso.

Siete tutti invitati, dunque, alla serata di premiazione Premio L’Altrarte 2012 che si terrà mercoledì 24 ottobre, ore 21:00 presso il Teatro C di Livorno. Un’occasione unica per conoscere l’arte inafferrabile di Maria Lai, l’incredibile voce di Sara Loreni e le canzoni di due grandi cantautori livornesi come Alessandra Falca e Emiliano Dominici.

GIOVEDI’ 25 OTTOBRE, ORE 20:30

BAR ITALIA

Ogni giovedì, a partire dalle 20:30, il Teatro C diventa BAR ITALIA. Aperitivo macrobiotico e dj set a cura di Aimone Bonucci e Gaetano Graniero, per una serata stuzzicante da passare con gli amici all’insegna del buon cibo e della grande musica d’autore, contemporanea e non.

L’ingresso è gratuito, e se vieni in coppia, paghi le prime due bevute al prezzo di una!

***********************************************

VENERDI’ 26 OTTOBRE

CONCERTO BARO DROM ORKESTAR RINVIATO IN DATA ANCORA DA DEFINIRE!

***********************************************

SABATO 27 OTTOBRE, ORE 21:30

TeatroC PROSA presenta

DE SODA SISTERS

INGRESSO GRATUITO

Livorno. Se non avete mai sentito parlare delle Dè Soda Sisters, non perdetevi il loro concerto sabato 27 ottobre alle ore 21:30 al Teatro C. Sara Zilli (voce, mandolino, cucchiai), Benedetta Pallesi (voce, chitarra, kazoo), Veronica Bigontina (voce, tamburello, cucchiai, grattugia e nacchere) e Giulia Verani (voce e fisarmonica), quattro giovani donne unite dalla passione per la musica popolare, amore per la natura e per le cose semplici.

Le Dé Soda Sisters, provenienti da Rosignano Solvay, nascono nel febbraio del 2011 ma solo dall’estate dello stesso anno il gruppo si è esibito in una lunga serie di spettacoli allestiti sui palchi di piccoli locali tradizionali e di svariati festival d’arte di strada, fra cui Il paese dei balocchi di Rosignano Marittimo. Il gruppo, tutto al femminile, predilige spazi scenici contenuti per stringersi al pubblico e farlo sentire parte integrante del concerto. Musica da strada che si fa largo fra piazze, piazzette, vicoli stretti e balere arredate con tavoli e candele. Da qui parte il loro vesto repertorio di vecchie canzoni anarchiche e popolari, appartenenti alla tradizione toscana e del sud Italia. Stornelli da osteria, filastrocche rivoltose, serenate d’amore, canti di lotta e melodie del passato. Le Dè Soda Sisters conquistano il pubblico per la loro semplicità e la squisita naturalezza della loro musica. Una chitarra, un mandolino, una fisarmonica e strumenti percussivi ricavati da cucchiai e grattugie. Non serve altro. Quattro voci femminili intrecciate in un solo genuino canto corale.

Il loro sound, che le ragazze definiscono orgogliosamente agrifolk, le ha fatte conoscere al pubblico di numerose feste di paese e festival di arte di strada come il celebre Mercantia di Certaldo, la Notte delle candele di Vallerano (Orte), la Festa del Teatro Agricolo di Valle Benedetta. E ancora la Festa anarchicadi Riotorto (GR) e il Festival Internazionale delle Mongolfiere di Fragneto Monteforte (BV) in cui il gruppo ha vissuto la sua prima trasferta ufficiale con Rosemary, il furgoncino Wolkswagen diventato per le ragazze una vera e propria casa a quattro ruote durante i loro tour.

I concerti delle Sorelle Soda sono un gioioso evento collettivo da condividere assolutamente. Non mancheranno momenti divertenti e occasioni per ballare al ritmo di musica popolare, magari accompagnando il piacere della musica con golosi stuzzichini e un buon bicchiere di vino rosso. Prima e durante il concerto, infatti, il pubblico del Teatro C potrà degustare il consueto gustosissimo Aperitivo SaryD.

Sabato 27 ottobre alle ore 21:30 al Teatro C, le quattro Soda Sisters vi coinvolgeranno in uno spettacolare vortice di anarchica passione musicale.

Informazioni e prenotazioni

TeatroC

Via G.M Terreni, 5 – Livorno

Tel. 0586 400391

www.teatroc..net

Ufficio Stampa TeatroC

Filippo Infante

E-mail: ufficiostampa@theatralia.net

Phone:+39 3339052254

Skype: Filippo Infante

 

LEAVE A REPLY