Teatro Romano Pascutto (S. Stino di Livenza ): ecco la nuova stagione!

0
241
Condividi TeatriOnline sui Social Network

Ritorna al Teatro Romano Pascutto la stagione teatrale di S. Stino di Livenza, promossa dal Comune di S. Stino di Livenza Assessorato alla Cultura,la Provinciadi Venezia Assessorato alla Cultura e realizzata in collaborazione con il Circuito Teatrale Arteven/Regione del Veneto.

I rinnovi abbonamento cominceranno il 22 ottobre fino al 26, dal 29 al 31 si potranno cambiare i posti e dal 29 ottobre spazio ai nuovi abbonati, fino al 18 novembre.

Sabato 27 ottobre alle 10.30 il teatro Pascutto diventa luogo di un apertivo di presentazione della stagione teatrale, di un laboratorio per i ragazzi e dei nuovi arredi e nuova attrezzatura che l’Amministrazione comunalegrazie all’ottenimento di contributi comunitari, ha regalato al Teatro.

La rassegna comincia il 18 novembre alle 21.00 con VERONICA PIVETTI e ALESSANDRO NIDI in Tête á Tête passioni stonate di Giovanna Gra. Parole cantate, strofe parlate, sentimenti bisbigliati, arringhe appassionate sono gli ingredienti di questa conversazione musicale sull’amore dove si ride e si piange al ritmo di baci e ceffoni. Da Biancaneve a Kurt Weill, da Jannacci a Doris Day, passando per via Broletto (al numero 34…), con l’aggiunta di qualche grammo di romanità spalmata tra Gershwin e Nilla Pizzi, il dissonante pasticcio amoroso è completo.

Il 30 novembre alle 21.00 PIERGIORGIO PICCOLI, ARISTIDE GENOVESE, GIGLIOLA ZORONI, DANIELE BERARDI, ESTER MANNATO, ALESSANDRA NIERO, ANNA FARINELLO E MATTEO ZANDONÀ sono i protagonisti di Processo par ‘na broca rota, ovvero: “Quando el diavolo ghe mete la coa” di Heinrich Von Kleist – nella traduzione in dialetto veneto di Mario Andreis, regia di Piergiorgio Piccoli e Aristide Genovese. Il testo che Kleist scrisse nei primi anni del 19° secolo traccia il profilo di un giudice che si trova nella paradossale situazione di indagare su un crimine di cui egli stesso è il colpevole e rappresenta l’assurdità di un’anima che non sa più riconoscere una realtà obbiettiva.

L’Avaro in Blues, liberamente tratto da “L’Avaro” di Molière, drammaturgia e regia di Ketti Grunchi, è il terzo spettacolo della rassegna, il 4 dicembre alle 21.00. In scena MARCO ARTUSI, EVAROSSELLA BIOLO, MATTEO CREMON, DAVIDE DOLORES, GIANLUIGI (IGI) MEGGIORIN, FRANCESCA BOTTI in uno spettacolo che si ispira scopertamente ad una delle più celebri commedie di Plauto, Aulularia, e la ricompone su una partitura intonata alla Commedia dell’Arte.

Il 2012 si chiude il 15 dicembre ale 21.00 con i comici di Zelig ALESSANDRO BETTI, GIANNI CINELLI, MARIA DI BIASE, KATIA FOLLESA, CORRADO NUZZO, MARCO SILVESTRI, MARTA ZOBOLI, in Sogno di una notte di mezza estate di William Shakespeare, regia di Gioele Dix. Nella magia del suo Sogno, Shakespeare intreccia abilmente i destini di molti personaggi eterogenei. In un gioco teatrale e poetico ricco di equivoci, allusioni e colpi di scena, prende forma uno scenario fantastico di ineguagliabile potenza evocativa. Gioele Dix affronta la sua regia formando una compagnia composta interamente da giovani comici di successo e da un duo musicale di straordinaria versatilità.

Il 2013 si apre domenica 3 febbraio alle 17.00 con la meravigliosa danza di ROSSELLA BRESCIA in Cassandra, balletto in due atti di Luciano Cannito dall’omonimo racconto di Christa Wolf, musiche di Marco Schiavoni con inserti di A.Honegger, S.Rachmaninoff C.Saint Saens, E.Presley, S.Prokof’ev. La giovane Cassandra si innamora, contro il volere del padre, di un giovane disoccupato (Enea) e, rinchiusa per punizione, sogna una donna bellissima che porterà disgrazia alla sua gente.

Sabato 16 febbraio alle 21.00 GIANFRANCO JANNUZZO è il protagonista di Cercasi Tenore di Ken Ludwig con la partecipazione di Milena Miconi e Federico Pacifici, Claudia Coli, Tiziana Bagatella, Fabrizio Apolloni, Stefania Papirio, Rodolfo Medina, regia di Giancarlo Zanetti. “Lend me a TenorCercasi Tenore è una commedia in cui i continui  colpi di scena e le situazioni comiche sono la base di uno dei più importanti successi di Broadway. La stampa e il pubblico italiano hanno concordato nel definire questo straordinario sforzo produttivo come “lo spettacolo comico dell’anno”.

La COMPAGNIA TEATRALELA GOLDONIANA, di S.Stino di Livenza, porta in scena il 2 marzo alle 21.00 i tre atti unici di Checov in Cechoviana, per la regia di A. Visentin. Nei tre atti unici Cechov ci offre un quadro della società russa di fine Ottocento, ritraendo ambienti cittadini e provinciali, il mondo della burocrazia impiegatizia e quello dei proprietari terrieri. Sono tre “scherzi” di intonazione umoristica, in cui è evidente la geniale capacità di cogliere gli aspetti peculiari di ogni carattere.

La stagione in abbonamento di chiude il 14 marzo alle 21.00 con il geniale comico GIUSEPPE GIACOBAZZI in Apocalypse, scritto e diretto da Andrea Sasdelli. Un nuovo spettacolo dove Giacobazzi continua a prendere in esame l’attualità italiana con la sua mimica ed il suo umorismo unici. Dai reality show ai telegiornali, dalla pubblicità alle mode del momento.

Sabato 23 marzo alle 21.00 torna la serata di danza classica e moderna con le scuole di danza DANZA PER VOI, a cura di Chiara Marian

 

ABBONAMENTI

>INTERO € 110 >RIDOTTO € 95

 

Sconto del 5 € sugli abbonati alle prevedenti stagioni teatrali

MODALITÀ ACQUISTO ABBONAMENTI

pressola Biblioteca Comunale dal lunedì al venerdì dalle ore 8.30 alle 12.30 e dalle 14 alle 18 secondo le seguenti

Modalità:

RINNOVO ABBONAMENTI

> con conferma del posto dal 22 al 26 ottobre

> con cambio del posto dal 29 al 31 ottobre

NUOVI ABBONAMENTI dal 5 al 18 novembre

INFORMAZIONI

Biblioteca Comunale

Tel. 0421.473911

www.sanstino.it

www.culturavenezia.it

www.arteven.it www.youteatro.it

 

UFFICIO STAMPA

info@arteven.it

LEAVE A REPLY