Teresa Mannino in Terrybilmente divagante

0
294
Condividi TeatriOnline sui Social Network

uno spettacolo di e con Teresa Mannino

regia di Marco Rampoldi

produzione Bananas

Teresa Mannino racconta, sorride, graffia. Teresa ha la consapevolezza del “fuori luogo” ed è costantemente in bilico fra mondi contrapposti: il Nord operoso e il Sud filosofico; l’universo operoso femminile e quello infantil-materialista maschile. Teresa affronta “l’altra metà del cielo” con affettuosa consapevolezza e guarda i maschietti con il sorriso ironico di chi non aggredisce ma comprende, però fino a un certo punto…

Teresa Mannino racconta e chiacchiera con la spontaneità di chi si trova su un palcoscenico ma conserva la stessa immediatezza che avrebbe in un salotto. Ovviamente non un salotto con pretese di mondanità, ma un salotto qualsiasi, in un pomeriggio qualsiasi. Come se gli spettatori non avessero prenotato un biglietto, ma avessero semplicemente suonato il citofono per una visita improvvisata.

Solare presenza del panorama comico italiano, che coniuga una raffinata tecnica attoriale con una capacità di improvvisazione assolutamente spontanea e originale.

Teresa è siciliana, fortemente legata alla sua terra, laureata in filosofia, ha studiato teatro a Milano che è diventata la sua città d’adozione, dal 2007 si è aggiudicata a pieno titolo, con i suoi accattivanti monologhi, il palcoscenico della prima serata di Canale 5 a Zelig Tv, passando per una formativa esperienza come conduttrice di tre edizioni di Zelig OFF (2007/2008/2009).

La sua comicità è graffiante, leggera, intelligente e sottile. Le sue storie dalla Sicilia attraversano tutta l’Italia per fermarsi nel grande nord, per accendere un sorriso, far riflettere, scatenare una risata.

Teresa Mannino è solare. Nata il 23 novembre, a Palermo, in una mattina di sole, luce ed azzarole. Ricercatrice. Del vero e del pensiero comico puro. E’ laureata in Filosofia, non a caso. Radiosa. Per l’estate 2011 è in giro per le Isole italiane. Luminosa. Ha fatto parte del cast del film Meno male che ci sei, regia Luis Prieto. Illumina il personaggio di Luminosa con la sua prima interpretazione come attrice co-protagonista nel film La fidanzata di Papà regia di Enrico Oldoini.

Partecipa an che al film Amore, bugie e calcetto regia di Luca Lucini, con Claudio Bisio. Sfiziosa. Come un arancino appuntito stracolmo di ragù e mozzarella. Scintillante. Fa scintille in tv. Imprevedibile. Pensa sempre a quello che dice e quando lo fa tende a spiazzarti. Su e giù dal palco. Viziata. Ama il teatro, la radio, Zelig e il cinema. Non si accontenta mai e se lo fa è solo per un attimo. Talentuosa. Intelligente e preparata non lascia niente al caso. Effervescente. Come l’aspirina è un antipiretico: trattamento sintomatico di azioni febbrili di qualsiasi tipo. Ti fa star bene, anche di più. Autentica. Ogni riferimento a fatti luoghi e persone da lei citati è puramente voluto. Tutto quello che racconta deve necessariamente far riferimento a cose vissute da lei o da chi le sta vicino. Quindi non vi parlerà mai di Babbo Natale, perché lei sostiene di non averlo mai incontrato … o forse si, perché comunque è imprevedibile.

CONTROINDICAZIONI

Non basta che a voi piaccia lei, ma anche a lei dovete piacere voi.

TEATRO AMBRA JOVINELLI

Piazza Guglielmo Pepe, 43 /47 Roma 00185

Info 06 83082620 – 83082884 www.ambrajovinelli.org

Spettacoli: dal lunedì al sabato ore 21.00 – domenica ore 17.00

Botteghino: dal martedì al sabato ore 10.00 – 19.00; la domenica ore 11.00 – 18.00

Biglietti (compresa prevendita): da € 31.00 a € 17.00

Replica speciale lunedì 11 ore 21.00

LEAVE A REPLY