Ambiguity di Michele Pogliani

0
371
Condividi TeatriOnline sui Social Network

Prima parte

PARENTAL ADVISORY: ADULT CONTENT

Prima assoluta

Regia e Coreografie: Michele Pogliani

In collaborazione con Lorenzo Schiavo

Drammaturgia: Michele Pogliani, Lorenzo Schiavo e Riccardo Reim

Testi: Riccardo Reim

Musiche: Emiliano Panepuccia(Da.Mood), Modeselektor

Interpreti: la compagnia

video: Leonardo Cianci/Matteo Carratoni

Installazione video: Michele Innocente

Post produzione audio: Tommaso Marconi

Costumi, art direction: Tiziana Barbaranelli

Con la partecipazione di: Ottavia Fusco

La paura dell’ambiguità permea la società moderna. L’ambiguità spaventa, oggi come nei secoli dei secoli: è l’anima nostra più profonda e meno controllabile. Parental Advisory: adult content affronta il tema  della genesi dell’essere umano e le sue ambiguità innate, dal punto di vista femminile e omosessuale, sempre considerati subalterni e inquietanti – ma affascinanti – dal mondo maschile dominante.  Questo lavoro vuole dire quello che molti pensano e non hanno il coraggio di dire o ammettere. Entra nel mondo delle fantasie erotiche con simboli e metafore per coinvolgere il pubblico in un’ampia riflessione.

segue Seconda parte

THE ARENA LOVE (per Kim)

Prima assoluta – 30 ottobre, 2008 – Lucent Danstheater, L’Aia (Olanda)

Commissionato da Dansgroep Krisztina de Chatel

Coreografia: Michele Pogliani

Musiche: Antonio Vivaldi, Wade Robson, Amon Tobin

Interpreti: la compagnia

Disegno Luci: Bernie van Velzen/Michele Pogliani

Post produzione audio: Thanos Polymeneas

Costumi: Michele Pogliani, Allievi della Nuova Accademia delle Belle Arti di Milano

Assistente: Lorenzo Schiavo

In The Arena Love, ambientata in un futuro senza tempo, si parla della diversità dell’amore: un intreccio tra fantasia e subconscio, tra apparenza e realtà. L’essenza dell’uomo tanto abilmente celata dietro l’armatura dell’apparenza, ricca di finti e inutili orpelli barocchi.

The Arena Love, creato su un collage musicale che vede le note di Antonio Vivaldi affiancate alle sonorità hip hop di Wade Robson e al suono elettronico di Amon Tobin, ha debuttato a Den Haag nel autunno del 2008 in occasione del trentesimo anniversario della compagnia storica olandese Dansgroep Krisztina de Chatel.

Ringraziamenti:

Luciano Carratoni per l’opportunità, Riccardo Reim, Ottavia Fusco e Tiziana Barbaranelli per la loro collaborazione, Francesco Pogliani, Francesca Dantini, Emiliano Panepuccia, Leonardo Cianci, Ignazio Raso e Empresa per la loro generosità e i danzatori del BdR per la loro passione e contributo.

Biglietteria: Intero € 15,00 ridotto € 12,00

Abbonamento danza carnet libero 5 spettacoli cumulabile € 60,00

TEATRO VASCELLO

Via Giacinto Carini n.78, Roma

Info: 065881021 – 065898031 – 3405319449

www.teatrovascello.it

Come raggiungerci: Il Teatro Vascello si trova in Via Giacinto Carini 78 a Monteverde Vecchio a Roma sopra a Trastevere, vicino al Gianicolo.

Con mezzi privati: Parcheggio per automobili lungo Via delle Mura Gianicolensi, a circa 100 metri dal Teatro. Parcheggi a pagamento vicini al Teatro Vascello: Via Giacinto Carini, 43, Roma tel 06 5800108; Via Francesco Saverio Sprovieri, 10, Roma tel 06 58122552; Via Maurizio Quadrio, 22, 00152 Roma tel 06 5803217, Via R. Giovagnoli, 20,00152 Roma tel 06 5815157

Con mezzi pubblici: autobus 75 ferma davanti al teatro Vascello che si può prendere da stazione Termini, Colosseo, Piramide, oppure: 44, 710, 870, 871. Treno Metropolitano: da Ostiense fermata Stazione Quattro Venti a due passi dal Teatro Vascello

LEAVE A REPLY