L’odore del mondo

0
173
Condividi TeatriOnline sui Social Network

Liberamente ispirato all’articolo “Fuga da Est” di Concita de Gregorio

di e con Gisella Szaniszlò

Regia Jacopo Maria Bicocche

Produzione Compagnia dei Demoni

Distribuzione Off Rome

La Compagnia dei Demoni presenta, per la prima volta in scena a Roma, L’Odore del mondo, monologo ispirato a un articolo di Concita de Gregorio pubblicato su “D – LaRepubblica” , che Gisella Szaniszlò usa come punto di partenza per poi costruirne una drammaturgia intensa, dai tratti onirici.

L’odore del mondo è uno spettacolo che racconta della vita di Irina, una bambina Moldava, della sua famiglia, di un avvenimento che all’età di dodici anni sconvolge la sua vita. Irina è una bambina bella. Sua nonna le ha sempre detto: ”sei bela come prima stella di sera!”. Dopo il giorno del suo dodicesimo compleanno, Irina intraprenderà un viaggio che la farà diventare adulta e che la costringerà a riconsiderare la scala delle sue priorità.

La bellezza, che da bambina era stata per lei un vanto e motivo di gioia, ad un certo punto della sua vita diverrà una zavorra e in essa dovrà smettere di riconoscersi per ritrovare la libertà perduta e tornare a essere padrona del suo destino.

Il racconto parte dal ricordo di un odore, quello della zuppa che la Nonna le cucinava nei giorni di festa e si chiude con la descrizione della ricetta proprio di quella zuppa. La narrazione si sviluppa attraverso tre fasi che Irina vive, che corrispondono ai tre momenti scenici attraverso cui si evolve lo spettacolo e che rappresentano, anche, tre fasi fondamentali della vita di una donna: la fanciullezza, l’età della fertilità e quella della Consapevolezza. Il paradigma di un viaggio che noi tutti compiamo, affrontando le esperienze della vita alla ricerca di noi stessi.

Questo monologo ha vinto nel 2009 la III Edizione del Premio ” Fuori Luogo” – Volvèr Cafè, Napoli.

La Compagnia dei Demoni nasce nel 2006 da allievi diplomati alla Scuola di Recitazione del Teatro Stabile di Genova, per mettere in scena un frammento da “I demoni” di Dostoevskij per la regia di Renzo Trotta. Lo spettacolo (Demoni) viene presentato a diversi festival estivi nella provincia ligure e, nel febbraio 2007, al Teatro Duse di Genova. L’estate successiva la Compagnia si cimenta con l’allestimento di un altro classico, “Il misantropo di Molière”. Dal 2008 la compagnia inizia a occuparsi di allestimenti di testi contemporanei inediti sotto la direzione di Mauro Parrinello: ”L’esame di Andy Hamilton” nel 2009 “La guerra di mio padre” di Robert Ford (co-diretto con Massimo Malagugini) e, nel 2010, “Hate Mail” di Bill Corbett e Kira Obolensky.Nel 2012, oltre ad un adattamento da “Stranalandia” di Stefano Benni curato da Jacopo Bicocchi, Massimo Malagugini e Gisella Szaniszlò dal titolo “Diario da Stranalandia”, la Compagnia debutta all’interno della stagione del Teatro Duse di Genova con l’adattamento di un testo di David Mamet inedito in Italia: “Il motore ad acqua” per la regia di Mauro Parrinello.

 TEATRO ARGOT STUDIO

Via Natale del Grande 27 | 00153 Roma (Trastevere)

Tel | fax 06.5898111 | mobile 3929281031

m@il info@teatroargotstudio.com

LEAVE A REPLY