Teatro delle Arti (Lastra a Signa): ecco la nuova stagione!

0
177
Condividi TeatriOnline sui Social Network

Il Teatro delle Arti di Lastra a Signa, unico teatro nuovo nato nell’area metropolitana fiorentina negli ultimi anni per volontà del Comune di Lastra a Signa, presenta la sua terza stagione teatrale, con un cartellone ampio e articolato, che spazia dalla prosa, al teatro musicale, alla danza, alla presentazione di spettacoli a cura di giovani compagnie vincitrici di premi a livello nazionale. La stagione è organizzata dalla Fondazione Toscana Spettacolo, Comune di Lastra a Signa e Compagnia Teatro Popolare delle Arti, diretta da Gianfranco Pedullà, gestore artistico e gestionale per un triennio.

Parallelamente alla stagione teatrale ufficiale, la compagnia residente svolge numerose altre attività: si occupa di formazione e programmazione di spettacoli per le scuole, con una particolare attenzione alle nuove generazioni (bambini e adolescenti), di cinema; cura l’allestimento di mostre di giovani artisti in collaborazione con l’Accademia delle Belle Arti di Firenze e organizza mostre di fotografia.

Nove gli spettacoli per un cartellone ricco e variegato, che vedrà in scena nomi di rilievo del panorama nazionale, come Marco Paolini, che apre la stagione il 16 novembre con Studio per una ballata di uomini e cani,dedicato a Jack London, e Rocco Papaleo che, il 7 dicembre, ci racconta il suo Sud con Una piccola impresa meridionale bis. Continuando con le compagnie importanti, l’8 marzo sono in scena Sandro Lombardi, Iaia Forte eElena Ghiaurov con Un amore di Swann di Marcel Proust, per la regia di Federico Tiezzi, spettacolo nuovo che ha debuttato con grande successo la scorsa estate.

Il 14 e 15 febbraio la Compagnia Teatro Popolare d’Arte, gestore artistico e gestionale per un triennio del Teatro delle Arti, presenta la sua nuova produzione: Santa Giovanna dei Macelli, tratta da un testo scritto da Brecht nel 1929, ma molto attuale, perché ambientato in un’epoca molto simile alla nostra, un’epoca di transizione, di crisi economica, morale e sociale. In questo lavoro di Gianfranco Pedullà, avviato lo scorso anno nel carcere di Prato, interpretato da Rosanna Gentili e Marco Natalucci con la musica dal vivo di Massimo Altomare, grande rilievo avrà il coro, che sarà costituito da giovani attori formatisi presso il Teatro delle Arti.

Rimanendo nell’attualità, il Teatro delle Albe presenta il 17 gennaio Pantani, uno spettacolo dedicato al compianto ciclista, incentrata sulle figure di Tonina e Paolo, i genitori che ancora oggi chiedono giustizia per la memoria infangata del figlio. Il 1 febbraio, Katia Beni e Anna Meacci si uniscono in Ticket & Tak, per un divertente spettacolo in cui ci fanno sorridere delle paure, le psicosi e i timori legate al nostro benessere.

Come sempre, spazio anche alle giovani compagnie: il 29 novembre vedremo in scena lo spettacolo Due passi sono, della compagnia composta da GiuseppeCarullo e Cristiana Minasi, vincitore dell’ultima edizione di IN-BOX, un interessante progetto che mira alla distribuzione di spettacoli di compagnie emergenti. Il 5 aprile va in scena Tappa della compagnia Gli Omini, promettente realtà che fa un teatro “d’indagine”: gli attori si mischiano alla gente, si intrufolano, curiosando nelle piccole cittadine, documentando il tutto per offrirci una testimonianza sociologica, antropologica, civile della propria terra. Il 22 marzo spazio alla danza, quella contemporanea della giovane compagnia Opus Ballet che re-interpreta il più classico dei classici, Il lago dei cigni, con le coreografie di Loris Petrillo.

Teatro delle Arti di Lastra a Signa: UN CANTIERE PER LE ARTI SCENICHE

IL TEATRO DELLE ARTI è un luogo di incrocio e incontro della arti contemporanee, un vero e proprio centro artistico e culturale, secondo l’attuale modello europeo, che vede lo spazio teatrale come luogo di fruizione di spettacoli, ma anche di incontro e confronto, di formazione, di produzione, di ospitalità, di prove: uno spazio aperto costantemente, che vive tutti i giorni, dalla mattina a tarda ora. Per potersi prestare alle più diverse esigenze, il Teatro delle Arti è composto da diversi spazi: la Sala DINO CAMPANA, un teatro da 240 posti con un grande palcoscenico dedicato a spettacoli teatrali, musicali e cinematografici; la Sala E. GORDON CRAIG, un teatro ridotto da 80 posti dedicato a prove, laboratori, studi, piccoli spettacoli teatrali e musicali; Il CAFFÈ DELLE ARTI, un’accogliente caffetteria/luogo di esposizione di mostre di pittura, fotografie, video, incontri. Da venticinque anni la compagnia Teatro Popolare d’Arte lavora per un teatro popolare darte che favorisca un nuovo rimescolamento delle arti attraverso una diversa ricombinazione dei linguaggi espressivi, un superamento dei generi teatrali, una dinamica relazione fra tradizione e innovazione.

INFO

È aperta la vendita degli abbonamenti e dei biglietti

ORARI BIGLIETTERIA Teatro delle Arti

martedì 11-13 | mercoledì 17-20 | sabato 17-20 | domenica 17-20

PREVENDITA on line www.boxol.it e nei punti vendita del circuito Boxoffice

PREZZI


Abbonamento a 9 spettacoli: intero € 100 – ridotto € 90

Biglietti: posto unico intero €14 | ridotto €12 | Ridotto under 21 €10

Riduzioni: over 65 | soci Coop | soci BCC

INFO

Teatro delle Arti

Viale Matteotti 5/8 – Lastra a Signa (FI)

Tel. e fax 055 8720058

teatrodellearti.lastraasigna.fi@gmail.com

www.tparte.it

LEAVE A REPLY