Ritratti d’autore – 20 anni di Teatro Olimpico visti da Max Pucciariello

0
284
Condividi TeatriOnline sui Social Network

Il 18 dicembre 2012 si inaugura al Teatro Olimpico la mostra fotografica “RITRATTI D’AUTORE – 20 anni di Teatro Olimpico visti da Max Pucciariello”: un percorso fotografico raccontato in bianco e nero dei maggior interpreti mondiali della danza, del teatro e della musica che hanno calcato il palcoscenico dello storico teatro romano.

Scatti d’autore in cui rivivere le emozioni delle creazioni di Moses Pendleton ed i suoi Momix, di Maurice Béjart, di David Parsons, del Bolshoi Ballet, del tango di Angel Miguel Zotto con la sua compagnia Tangox2, del flamenco di Antonio Gades e quello di Joaquin Cortes. Immagini che immortalano momenti del grande teatro di Dario Fo e Franca Rame, l’incanto dei Mummenschanz, i musical “The Rocky Horror Show” e “Bollywood, the show”. Ritratti dei maestri della musica classica come Giuseppe Sinopoli e grandi nomi della musica leggera come Francesco De Gregori, Lucio Dalla, Giorgio Gaber e molti altri.

Teatro Olimpico

Piazza Gentile da Fabriano, 17 – Roma

Da martedì 18 dicembre 2012 – Inaugurazione ore 19:30

Per gli spettatori del Teatro l’ingresso è libero e l’accesso alla mostra è aperto a partire da un’ora prima l’inizio dello spettacolo in programmazione.

Max Pucciariello

Max Pucciariello è fotografo e giornalista iscritto all’albo nazionale dal 2000. Nel percorso professionale ha fotografato artisti nazionali ed internazionali della musica, della danza e dello spettacolo in genere.

Ha pubblicato su tutti i maggiori organi di stampa mondiali, tra cui Corriere della Sera, La Repubblica, Il Messaggero, El Pais, El Mundo, New York Times, Washington Post. Ha realizzato copertine di cofanetti editi dalla Mondatori ed Einaudi. Ha pubblicato i libri: “La scuola va a Teatro”, Agra editrice 2012, “Amadeus, work in progress di una messa in scena” dopo due mesi di lavoro con Roman Polanski. Ha collaborato con le maggiori manifestazioni ed istituzioni nazionali come l’Accademia Filarmonica Romana, l’Accademia Nazionale di Santa Cecilia, il Teatro dell’Opera di Roma, Rock in Roma, Jazz&Image.

Negli anni ha esposto nella capitale con tre personali. Nel 1995 è protagonista a Roma della quarta rassegna internazionale di arte fotografica esponendo in via del Babuino; nel 1997 espone al Teatro Olimpico con la personale “Ritratti in palcoscenico” e nel 2004 è in mostra a via Condotti di Roma con “I maestri della Musica jazz” durante la manifestazione organizzata dal Comune “Estate Romana”.

Hanno scritto di lui:

“Max Pucciariello vive per realizzare frammenti di spettacolo, perfetti per capire cosa realmente è successo sul palco. Nell’ombra di un sottopalco fotografa un corpo in penombra sullo stage, un viso espressivo illuminato dallo spot, uno strumento vibrante nel riflesso di un faro, un costume variopinto messo in risalto da un effetto scenico. Spesso non c’è nessuna conoscenza tra lui, dietro la macchina fotografica, e il performer di turno, eppure, visti i risultati, il momento fermato è denso, personale, unico!”

LEAVE A REPLY