Alessandro Cipollari con O’Ray Blues Band in concerto

0
161
Condividi TeatriOnline sui Social Network

fotoVenerdì 25 gennaio, alla Casa del Jazz, per “New Bluez In Town”, la nuova scena blues a Roma sul palco, Alessandro Cipollari with O’Ray Blues Ban.

Alessandro Cipollari ha cominiciato a suonare la chitarra giovanissimo, colpito dal blues e dal jazz. Con la O’Ray Blues Band, il chitarrista presenta uno spettacolo pervaso dallo swing e dalle sonorità proprie del jump. dello swing e dal West Coast Blues. Tutte suggestioni rilette in maniera personale e coinvolgente.

Alessandro Cipollari nasce a Velletri il 30 Aprile del 1980. All’età di nove anni entra a contatto con il mondo della musica, intraprendendo lo studio della chitarra, quello che sarà lo strumento portante della sua vita. Inizia come autodidatta, ed è grazie ad alcune persone intorno a lui che incomincia a conoscere l’immenso mondo del blues e di tutta la musica afro-americana.

É appunto con brani di questo genere che forma le sue prime band, suonando nei locali e nelle piazze del panorama laziale. Dopo qualche tempo sente il bisogno di affiancare alla sua musica anche la tecnica del canto, prendendo come esempio i grandi del blues. Studia con autorevoli musicisti jazz e blues italiani, e affina le tecniche della chitarra moderna, rimanendo ugualmente legato alle atmosfere del blues più rurale…

Tale pensiero lo porta a contatto con strumenti a corda in uso tra i neri negli anni ’20 e ’30, quali il dobro, e le chitarre resofoniche in genere. È così che si addentra nello stile dello slide e del finger-picking, prediligendo sempre più sonorità acustiche vicine al folk-blues e al rag-time, seguendo le orme di artisti come Robert Johnson, Charlie Patton, Son House, Mississippi John Hurt, Big Bill Broonzy, passando per Muddy Waters, Elmore James, Buddy Guy, BB King, John Lee Hooker, arrivando ai bluesman moderni. da circa otto anni, suona la chitarra ispirandosi ad artisti come: Bill Jennings, Pete Lewis, Mickey Baker, T-Bone Walker, Clarence “Gatemouth” Brown, Tiny Webb e i moderni chitarristi come Junior Watson, Alex Shultz, Rick Holmstrom e molti altri. Autore, interprete ed insegnante, si esibisce da anni in concerti ed eventi musicali in tutta Italia; ha partecipato a Festival blues locali affiancando musicisti Americani tra cui Dave Keyes, Mark Tortorici, Harold Bradley. Eric Daniel, Kathleen Williamson, Duke Robillard.

Nel 2007 vince con il duo “Rude Blues Project” le selezioni, svolte presso il Big Mama di Roma, dell’ International Blues Challenge, e và a Memphis (TN) insieme a Simone Scifoni a rappresentare l’Italia e affrontare la finale negli States. E’ all’attivo con brani inediti con un esperimento solista in cui si ritrova chitarrista,cantante e suona la batteria con i piedi, e con la O’Ray Blues Band dove Jump-Blues, Swing e West Coast Blues sono le regole “

Casa del Jazz

Viale di Porta Ardeatina, 55 – Roma

Info: 06/704731

Ingresso 5 euro

LEAVE A REPLY