Christina Brabetz in concerto

0
151
Condividi TeatriOnline sui Social Network

fotoGiovedì 24 gennaio ore 21.00

Sabato 26 gennaio ore 17.00

Generale aperta – giovedì 24 gennaio ore 10.00

Direttore: Roberto Paternostro

Violino: Christina Brabetz

Orchestra I Pomeriggi Musicali

Concerto in collaborazione con Fondazione Gioventù Musicale d’Italia

Mozart, Sinfonia n. 26 K 184

Strauss, Concerto per violino e orchestra op. 8

Haydn, Sinfonia Hob. I : 95

Secondo concerto della stagione che l’Orchestra I Pomeriggi Musicali presenta in collaborazione con Gioventù musicale di Milano. Questa volta l’ospite d’onore è il violino solista di Christina Brabetz, giovane stella del panorama sinfonico mondiale impegnata nel Concerto per violino e orchestra op. 8 di Richard Strauss e diretta da Roberto Paternostro.

Paternostro dirige poi l’orchestra tutta nella Sinfonia n. 26 K 184 di Mozart e nella Sinfonia Hob. I : 95 di Hayden, a chiusura di un programma che unisce il classico romantico al classico contemporaneo.

ROBERTO PATERNOSTRO, direttore

Roberto Paternostro ha studiato con Hans Swarowsky alla Scuola superiore di musica di Vienna e ha proseguito gli studi ad Amburgo con György Ligeti e Christoph von Dohnanyi. Dal 1978 al 1984, è stato assistente di Herbert von Karajan. È stato direttore stabile e Generalmusikdirektor (GMD) dell’orchestra Württembergische Philharmonie (1991-2000). Nella veste di GMD, nel 1997, è passato allo Staatstheater di Kassel dove, fino al 2007, ha ricoperto l’incarico di direttore artistico del festival Gustav-Mahler-Festtage. Svolge intensa attività concertistica con rinomate orchestre quali Bayerische Staatsoper München, Deutsche Staatsoper Berlin, Semperoper Dresden, Teatro La Fenice Venezia, Teatro Liceu Barcellona, Volksoper Wien e nei maggiori teatri lirici europei quali Madrid, Genova, Teatro San Carlo Napoli, Siviglia, Budapest, etc. In ambito sinfonico ha tenuto concerti e registrazioni con prestigiose orchestre quali SWR- Symphonieorchester Stuttgart, NHK-Symphonic Orchestra Tokyo, NDR Philharmonie Hannover, MDR-Symphonieorchester Leipzig, Konzerthausorchester Berlin, Wiener Symphoniker, Israel Chamber Orchestra, DSO Berlin, Jerusalem Symphony Orchestra. Paternostro è stato invitato a vari festival quali Brucknerfest Linz, Settimane musicali Gustav Mahler Dobbiaco (Dove ha eseguito le Sinfonie n. 2, n. 4 en. 9 di Mahler), Euro Classic Berlin, etc. Per quanto riguarda le incisioni su CD: Ring di Wagner, Traviata e Simone Boccanegra di Verdi, il ciclo completo delle sinfonie di Anton Bruckner e le Sinfonie n. 4 e n. 9 di Gustav Mahler. Nel 2009 il direttore austriaco è stato nominato direttore artistico della Israel Chamber Orchestra. Nella stagione 2010/11 si è recato in tournée con l’orchestra israeliana in Austria (Haydnfestival Eisenstadt, Brucknerfest Linz, e ha partecipato a varie incisioni di CD a Vienna), in Germania (Liederhalle Stuttgart, Philharmonie Köln) nonché, in luglio di quest’anno, per la prima volta con un’opera di Richard Wagner a Bayreuth e in Italia. Nella stagione 2011/12 è ritornato all’Opera di Praga con Aida, alla Roy Thomson Hall di Toronto con un oratorio contemporaneo, seguito da Hänsel und Gretel (Humperdinck) a Vienna. Il 2013/2013 include la partecipazione all’apertura di stagione della Akademiekonzerte Mannheim (Beethoven, Sinfonia n. 6, “Pastorale”, Richard Strauss, Don Quixote), concerti a Milano (R. Strauss Violin Concerto, Beethoven “Pastoral”), Budapest (Franck Symphony d minor), Haydn’s „Creation“ per l’inaugurazione stagionale e una registrazione in CD a Tel Aviv, la ripresa de “Il Tabarro / Gianni Schicchi” di Puccini a Vienna e la prima di “Lohengrin“ presso lo Slowakian National Theatre e una nuova produzione in occasione dell’anniversario wagneriano nel 2013. Per la prima volta in Israele Roberto Paternostro a condotto il primo Conductor’s Workshop in collaborazione con il Deutscher Musikrat e il Goethe Institut. In ottobre 2013 Paternostro farà il suo debutto presso il Theater an der Wien.

CHRISTINA BRABETZ, violino

Christina Brabetz appartiene a quella generazione di giovani violinisti capaci di suscitare l’entusiasmo nelle sale da concerto. Nata nel 1993 in Namibia da genitori tedeschi, si trasferisce successivamente con la famiglia in Sud Africa. Inizia a suonare il violino all’età di cinque anni sotto la guida del famoso maestro sudafricano Jack de Wet. A Cape Town Christina frequenta la Scuola tedesca ed inizia a farsi notare in concorsi locali e nazionali, vincendo il suo primo primo premio e venendo presto acclamata come “la più promettente finalista”. All’età di undici anni, Christina rivela il proprio virtuosismo suonando al celebre Hugo Landbrechts Concert Festival di Cape Town. Due anni dopo viene ammessa alla Hochschule für Musik di Detmold per studiare con Thomas Christian. Quattro anni più tardi raccoglie il consenso unanime ed entusiastico della stampa per la sua impressionante esecuzione della Carmen Fantasy di Sarasate con la Detmolder Hochschulorchester al Concerto di Capodanno 2010. Il punto più alto raggiunto fino a questo momento dalla sua carriera è stata la vittoria al Tonali Grand Prix nel 2010, con Christoph Eschenbach come Presidente Onorario della giuria: Christinasi è esibita davanti ad una platea gremitissima alla Laeszhalle di Amburgo ottenendo un ampio consenso. Questo concerto le ha spalancato le porte della carriera solistica: ha avuto l’opportunità di suonare il Concerto per violino di Mendelssohn sotto la direzione di Kurt Masur. In seguito si è esibita con altre orchestre e ha tenuto recital allo Schleswig Holstein Music Festival, al Festspiele Mecklenburg-Vorpommern, per i BASF Concerts e per altri prestigiosi Festival. Nel maggio del 2012 ha debuttato alla Konzerthaus di Vienna con il Concerto per violino di Henri Wieniawski e, a dicembre, ha suonato con la Nürnberg Philharmonic. Sempre nel 2012 Christina Brabetz è stata insignita del premio come miglior giovane artista della Renania. In Italia torna a suonare per la Gioventù Musicale, che da tempo ne apprezza l’eccellente talento artistico. Christina Brabetz suona un violino di Paolo Antonio Testore ed è sostenuta dalla Thomastik-Infeld.

BIGLIETTI

Interi

Primo Settore (Platea, dalla fila 1 alla 30): € 19,00 + prevendita

Secondo Settore (Platea, dalla fila 31 alla 40): € 13,50 + prevendita

Balconata: € 10,50 + prevendita

Ridotti (Giovani under 26; anziani over 60; cral; ass. culturali, biblioteche; gruppi; scuole e università)Primo Settore (Platea, dalla fila 1 alla fila 30) € 15,00 + prevendita

Secondo Settore (Platea, dalla fila 31 alla fila 40) € 11,50 + prevendita

Balconata € 8,50 + prevendita

BIGLIETTI per le prove generali aperte

Interi: € 10,00 + prevendita

Ridotti (Giovani under 26; anziani over 60; cral; ass. culturali, biblioteche; gruppi; scuole e università):

8,00 + prevendita

Biglietteria TicketOne

Teatro Dal Verme

Via San Giovanni Sul Muro, 2 – 20121 Milano

Tel. 02 87.905.201

dal lunedì al venerdì dalle 10.00 alle 18.00

www.ipomeriggi.it

www.ipomeriggi.it/facebook

www.ipomeriggi.it/youtube

 

Biglietteria on-line: www.ticketone.it

 

 

LEAVE A REPLY