Concerto straordinario – Orchestra I Pomeriggi Musicali

0
142
Condividi TeatriOnline sui Social Network

Direttore: Alvise Casellati

Orchestra I Pomeriggi Musicali

Mozart, Sinfonia n. 25 in sol minore K 183

Beethoven, Sinfonia n. 7 in La maggiore, op. 92

Un concerto straordinario riempie la domenica pomeriggio del Teatro Dal Verme di Milano e si rivolge agli amanti della musica sinfonica e non solo.

Diretta da Alvise Casellati, l’Orchestra I Pomeriggi Musicali si impegna in un repertorio che guarda agli albori del romanticismo e propone la Sinfonia n. 25 di Mozart e la Settima sinfonia di Ludwig van Beethoven.

Il concerto inizia con la sinfonia mozartiana il cui primo movimento fu scelto da Miloš Forman per accompagnare i titoli di testa del suo film dedicato al genio di Salisburgo: Amadeus. Da enumerarsi tra i manifesti musicali dello Sturm und drang, la Sinfonia n. 25 o “Piccola sinfonia in sol minore” è un capolavoro vivace e dagli ampi balzi melodici, che anche Baz Luhrmann utilizzò nel suo William Shakespeare’s Romeo + Juliet.

Le note di Beethoven ci riportano poi nell’ambito dell’assoluto musicale. La Settima sinfonia è un’opera che attenua il consueto anelito all’infinito e l’eroico conflitto presenti nella produzione beethoveniana, mantenendone tuttavia il terzo elemento tipico: quella vitalità fisica che sembra rimandare alla danza. Invero, a fronte di una serena vitalità appena velata che la pervade, Wagner ebbe a definire la Sinfonia n. 7: “apoteosi della danza”.

ALVISE CASELLATI, direttore

Alvise Casellati ha studiato al conservatorio Cesare Pollini di Padova, sua città natale, conseguendo il diploma di magistero in violino e perfezionandosi con Felice Cusano e Taras Gabora. Ha suonato con varie orchestre e complessi di musica da camera in Italia, Belgio e Stati Uniti. L’interesse per la direzione d’orchestra è nato a Vienna, dove ha seguito come uditore il corso di direzione d’orchestra di Leopold Hager presso la Musikhochschule. Casellati ha poi frequentato i corsi di direzione d’orchestra alla Juilliard School of Music di New York, città in cui attualmente vive, sotto la guida di Vincent LaSelva; ha approfondito gli studi di direzione d’orchestra con Ennio Nicotra e , in particolare, con Piero Bellugi. Tra le varie esperienze sul podio ha diretto: la Svetlanov Symphony Orchestra di Mosca, L’Orchestra Statale Sinfonica di Sanpietroburgo, i New York Chamber Virtuosi al Lincoln Center di New York, l’Orchestra e il Coro La Fenice di Venezia in occasione del 150° anniversario dell’Unità d’Italia. Di recente ha diretto l’Orchestra Sinfonica Abruzzese in tournée nei quattro capoluoghi regionali per contribuire al rilancio culturale della regione e, ancora, l’Orchestra Sinfonica di Sanremo e l’Orchestra del Teatro La Fenice al Teatro Malibran. Casellati è presidente e fondatore della Venetian community of New York, associazione che valorizza le eccellenze venete in America; è, inoltre, managing director della Foundation for Italian art and culture che ha l’obiettivo di diffondere l’arte e la cultura italiana negli Stati Uniti.

ORCHESTRA I POMERIGGI MUSICALI

27 novembre 1945, ore 17.30: al Teatro Nuovo di Milano debutta l’Orchestra I Pomeriggi Musicali. In programma Mozart e Beethoven accostati a Stravinskij e Prokov’ev. Nell’immediato dopoguerra, nel pieno fervore della ricostruzione, l’impresario teatrale Remigio Paone e il critico musicale Ferdinando Ballo lanciano la nuova formazione con un progetto di straordinaria attualità: dare alla città un’orchestra da camera con un solido repertorio classico ed una specifica vocazione alla contemporaneità. Il successo è immediato e l’Orchestra contribuisce notevolmente alla divulgazione popolare in Italia della musica dei grandi del Novecento censurati durante la dittatura fascista: Stravinskij, Hindemith, Webern, Berg, Poulenc, Honegger, Copland, Yves, Français. I Pomeriggi Musicali avviano, inoltre, una tenace attività di commissione musicale. Per i Pomeriggi compongono infatti Casella, Dallapiccola, Ghedini, Gian Francesco Malipiero, Pizzetti, Respighi. Questa scelta programmatica si consolida nel rapporto con i compositori delle leve successive: Berio, Bussotti, Luciano Chailly, Clementi, Donatoni, Hazon, Maderna, Mannino, Manzoni, Margola, Pennisi, Testi, Tutino, Panni, Fedele, Francesconi, Vacchi. Oggi I Pomeriggi Musicali contano su un vastissimo repertorio che include i capolavori del Barocco, del Classicismo e del primo Romanticismo insieme alla gran parte della musica moderna e contemporanea. Compositori come Honegger e Hindemith, Pizzetti, Dallapiccola, Petrassi e Penderecki hanno diretto la loro musica sul podio dei Pomeriggi Musicali, che diventano trampolino di lancio verso la celebrità di tanti giovani artisti. E’ il caso di Claudio Abbado, Leonard Bernstein, Rudolf Buchbinder, Pierre Boulez, Michele Campanella, Giuliano Carmignola, Aldo Ceccato, Sergiu Celibidache, Riccardo Chailly, Daniele Gatti, Gianandrea Gavazzeni, Carlo Maria Giulini, Vittorio Gui, Natalia Gutman, Angela Hewitt, Leonidas Kavakos, Alexander Lonquich, Alexander Igor Markevitch, Zubin Mehta, Carl Melles, Riccardo Muti, Hermann Scherchen, Thomas Schippers, Christian Thielemann, Salvatore Accardo, Antonio Ballista, Arturo Benedetti Michelangeli, Bruno Canino, Dino Ciani, Severino Gazzelloni, Franco Gulli, Nikita Magaloff, Nathan Milstein, Massimo Quarta, Maurizio Pollini, Corrado Rovaris e Uto Ughi. Tra i Direttori stabili dell’Orchestra, ricordiamo Nino Sanzogno, il primo, Gianluigi Gelmetti, Giampiero Taverna e Othmar Maga, per arrivare ai milanesi Daniele Gatti, Aldo Ceccato e Antonello Manacorda. In alcuni casi, la direzione musicale è stata affiancata da una direzione artistica: in questa veste Italo Gomez, Carlo Majer, Marcello Panni, Marco Tutino, Gianni Tangucci, Ivan Fedele e, dal giugno 2011, Massimo Collarini. L’Orchestra I Pomeriggi Musicali svolge la sua attività principalmente a Milano e nelle città lombarde, mentre in autunno contribuisce alle stagioni liriche dei Teatri di Bergamo, Brescia, Como, Cremona, Mantova, Pavia, e alla stagione di balletto del Teatro alla Scala. Invitata nelle principali stagioni sinfoniche italiane, l’Orchestra è ospite anche delle maggiori sale da concerto europee. I Pomeriggi Musicali sono una Fondazione costituita dalla Regione Lombardia, dal Comune di Milano, dalla Provincia di Milano, e da enti privati, riconosciuta dallo Stato come istituzione concertistico-orchestrale e dalla Regione Lombardia come ente primario di produzione musicale. Sede dell’Orchestra I Pomeriggi Musicali è lo storico Teatro Dal Verme sito nel cuore di Milano.

Biglietti da € 10,50 a € 19,00 (+ prevendita)

Sconti speciali per gli abbonati de I Pomeriggi Musicali e per chi si presenterà in cassa con il suo ultimo biglietto per il cinema o per il teatro.

Biglietteria TicketOne

TeatroDal Verme

Via San Giovanni Sul Muro, 2 – 20121 Milano

Tel. 02 87.905.201

dal martedì al sabato dalle 10.00 alle 20.00

domenica dalle 10:00 alle 13:00

www.ipomeriggi.it

www.ipomeriggi.it/facebook

www.ipomeriggi.it/youtube

Biglietteria on-line: www.ticketone.it

LEAVE A REPLY