Il mago di Oz

0
207
Condividi TeatriOnline sui Social Network

Dopo il successo ultradecennale de Il piccolo principe, la Compagnia Mannini Dall’Orto Teatro si cimenta nuovamente con una favola per grandi e piccoli. IL MAGO DI OZ, romanzo capolavoro di L. Frank Baum, è certamente uno dei libri per l’infanzia che, alla stregua di Pinocchio, Il Piccolo Principe o Alice, rappresenta, al di là del valore letterario, il tessuto connettivo di una nazione. Un’opera che, anno dopo anno compatta il popolo statunitense che si sottopone al rito collettivo dell’ennesima replica televisiva del film o disciplinatamente affolla i teatri dove viene allestita l’ultima rielaborazione di quello che a buon diritto può essere definito un “sacro testo”.

C’è tanto di americano nel suo autore: Baum (1856-1919) fu attore, rappresentante di lubrificanti e porcellane, autore di musical, giornalista e fondatore di riviste per vetrinisti, più volte fallito e resuscitato, ogni volta ricominciando in qualche parte dell’Est o dell’Ovest degli States, finché a Chicago, nel 1900, dall’incontro con il grande disegnatore W.W. Denslow, nacque The Wonderful Wizard of Oz. La trasposizione cinematografica del 1939, con Judy Garland protagonista, è firmata da Victor Fleming, regista anche di Via col vento, uscito nello stesso anno.

Nello spettacolo, in scena al Teatro Carcano dal 10 al 13 gennaio, Italo Dall’Orto – anche autore dell’adattamento e regista – interpreta la parte di Oz, mentre il ruolo di Dorothy è affidato a una bambina piena di talento (in alternanza Gea Dall’Orto, Ginevra Gori, Margherita Santoro) che trascinerà il pubblico nel suo avventuroso e coloratissimo viaggio di ritorno a casa in compagnia dello Spaventapasseri (David Bianchi), dell’Uomo di Latta (Gionni Dall’Orto) e del Leone (Claudio Tosi). Altre curiose figure si affacciano nella storia, interpretate in un rocambolesco girotondo da Erika Giansanti, attrice e violinista, e dai ballerini professionisti del Centro Studi Danza e Movimento di Firenze. La scenografia di sole proiezioni e suggestivi giochi di luci lascia spazio a variopinti e magici costumi, mentre le musiche originali di Gionni Dall’Orto sono ispirate all’intramontabile motivo “Over the rainbow”.

 

 

Al Teatro Carcano di Milano da giovedì 10 a domenica 13 gennaio 2013

ENTR’ARTe presenta Compagnia Mannini Dall’OrtoTeatro

IL MAGO DI OZ dal romanzo di L. Frank Baum

Scene Federico Biancalani – Costumi Giuseppe Palella

Musiche originali Gionni Dall’Orto

Coreografie Deanna Losi – Disegno luci Simone Mancini

Adattamento e regia Italo Dall’Orto

Personaggi e interpreti: Oz Italo Dall’Orto; Dorothy Gea Dall’Orto/Ginevra Gori/Margherita Santoro; Spaventapasseri David Bianchi; Uomo di Latta Gionni Dall’Orto; Leone Claudio Tosi; Strega dell’Ovest Erika Giansanti; Glinda, La Scimmia Alata, Il Ciclone Virginia Gori, Aurora Rossi, Giulia Merolla

Calendario delle recite

Venerdì 11/1 ore 20,30 – Sabato 12/1 ore 15,30 e ore 20,30 – Domenica 13/1 ore 15,30

Prezzi poltronissima € 34,00/bambini € 15,00 – balconata € 25,00/bambini € 13,50

SPECIALE FAMIGLIE: 1 adulto + 1 bambino € 37,00 (anziché € 49,00) in poltronissima e € 30,50 (anziché € 38,50) in balconata

Recite per le scuole: giovedì 10 e venerdì 11/1 ore 10,30 (adulti € 15,00 – bambini € 11,50)

Durata 1 ora e 10 + intervallo

Per informazioni e prenotazioni 02 55181377 – 02 55181362

Per scuole e gruppi organizzati 02 5466367 – 02 55187234

Prevendite on-line www.vivaticket.it; www.ticketone.it; www.happyticket.it

Teatro Carcano

Corso di Porta Romana, 63 – 20122 Milano

www.teatrocarcano.com

LEAVE A REPLY