Le mani aperte

0
203
Condividi TeatriOnline sui Social Network

fotodi Roberto Russo

liberamente tratto da “Alexis” di Marguerite Yourcenar

con Arnolfo Petri

progetto e regia Arnolfo Petri

produzione Compagnia Arnolfo Petri

 

Un viaggio di andata e ritorno all’inferno attraverso i ricordi, o forse, i fantasmi di una vita quella di Paolo, un professore di musica tornato a Napoli, nella sua vecchia casa, ormai deserta, alla disperata ricerca di  se stesso e della “verità”.

Un incontro crudele e a tratti struggente con i ricordi e il passato. Con quelle mura  che sembrano ancora gonfie di ombre e di occhi invadenti. Gli stessi che hanno condizionato una esistenza.

“Le Mani Aperte” ha inaugurato la stagione del Teatro Primo di Napoli. Uno spettacolo teatrale che Roberto Russo ha rielaborato esclusivamente per Petri, tratto molto liberamente dall’ “Alexis” di Marguerite Yourcenar. È interessante per due aspetti. Innanzitutto mostra uno spaccato di Napoli – dal I Dopoguerra agli anni tra il 1968-69- per cui mette a fuoco il boom economico e quella speculazione edilizia con le famose ‘mani sulla città’, che riguardano da vicino anche la stessa Salerno. Si tratta di un monologo, una prova d’attore, che evidenzia  la lotta con se stesso per la libertà delle proprie idee, segno intangibile del ‘teatro dell’anima’ di Petri.

Informazioni

Regista, drammaturgo, poeta, attore, Arnolfo Petri nasce a Napoli. Muove i suoi primi passi sul finire degli anni Settanta come doppiatore per poi approdare nel 1984 alla regia teatrale. Dal 1998 è Direttore Artistico del Teatro Il Primo di Napoli da lui fondato. Esponente a pieno del “teatro dell’anima”, dal 1990 ad oggi ha firmato oltre quaranta regie teatrali ed ha al suo attivo oltre venti testi scritti per il teatro. Premio “Fondi La Pastora” per la drammaturgia nel 2006 con lo spettacolo-concerto “Crastula”, nel 200 pubblica per Guida Editore “Graffi ndel cuore”, a sua prima raccolta poetica e nel 201 “ Sono nato nel Sessantuno” per la Photocity Edizioni. Nel 202 BA edizioni pubblica il “Teatro dell’anima” che include “Madame B”, “Camurrìa” e “Acting out”. Di prossima uscita il romanzo “Camurrìa”, da cui è stata tratta l’omonima drammaturgia. Per maggiori informazioni http://www.arnolfopetri.it/

 

 

Sabato 26 Gennaio ore 21,00

Domenica 27 Gennaio ore 18,00

 

 STUDIO APOLLONIA

Via San Benedetto, Salerno

 

Ufficio Stampa – Compagnia L.A.A.V. Officina Teatrale

Roberta Bignardi

+39.3288238662

Giorgia Sabatini

+39.3471898080

ufficiostampa.laav@alice.it; www.laavteatro.it

 

Web communication: Maria Cuono – info@mariacuonocommunication.it

 

LEAVE A REPLY