Romeo e Giulietta. Ama e cambia il mondo

9
334
Condividi TeatriOnline sui Social Network

fotoDopo il grande successo internazionale, David Zard annuncia la produzione in Italia di “Romeo e Giulietta. Ama e cambia il mondo, l’opera musicale tratta dal capolavoro di William Shakespeare, con musica e testi del grande compositore francese Gérard Presgurvic. Lo spettacolo, con la regia di Giuliano Peparini e i testi della versione italiana a cura di Vincenzo Incenzo, debutterà all’ARENA DI VERONA il 2 e 3 ottobre 2013, per poi andare in tournée in tutta Italia partendo da Roma.

Un’altra grande produzione targata Zard, che dopo lo straordinario successo di Notre Dame de Paris di Riccardo Cocciante, porta nel nostro paese lo spettacolo più atteso degli ultimi anni che farà rivivere, in una veste inedita, la storia d’amore per eccellenza. “Romeo e Giulietta. Amore e Vita”, con le sue musiche e le sue magiche atmosfere, incanterà il pubblico scrivendo una nuova pagina del teatro musicale in Italia. La regia è infatti è affidata al giovane e talentuoso Giuliano Peparini, considerato uno dei registi più innovativi della sua generazione che vanta numerose collaborazionitra cui quella decennale con Franco Dragone il creatore degli spettacoli più belli di Cirque du Soleil e che, di recente, ha firmato la regia di “1789 – Les amants de la Bastille”, spettacolo che sta riscuotendo un enorme successo in Francia.

Uno straordinario progetto, un’opera musicale moderna che arriva in Italia dopo il grande successo registrato in tutto il mondo e in particolare in Francia, dove ha battuto tutti i record di pubblico e di vendite discografiche.

David Zard ha scelto Verona e la magia della sua Arena, quale luogo privilegiato per il grande debutto italiano. I biglietti per le due preview veronesi si possono acquistare tramite la infoline locale Eventi Verona al numero 045 8039156, sul sito www.romeoegiuliettaopera.com, nei circuiti Ticketone e Unicredit e il costo è a partire da 30 euro (prezzi validi fino al 30 giugno p.v.).

ROMEO E GIULIETTA. Ama e cambia il mondo è una produzione di DAVID ZARD, tratto dall’opera di William Shakespeare; musiche e libretto di Gérard Presgurvic, versione italiana di Vincenzo Incenzo, regia di Giuliano Peparini.

Il sito ufficiale è www.romeoegiuliettaopera.com; segui il musical anche su www.facebook.com/romeoegiuliettaopera e su http://twitter.com/romeogiulietta.

 

 

I numeri:

11 protagonisti e sostituti

30 ballerini e acrobati

Oltre 60 persone tra tecnici e maestranze

Più tutto il personale coinvolto localmente che supera le 100 unità

 

DAVID ZARD (PRODUTTORE)L’esperienza pluriennale di David Zard nel campo dei grandi eventi culturali e spettacoli musicali dal vivo, presentati con il marchio David Zard presenta, si ispira agli ideali e alla mission che hanno contraddistinto, sin dagli anni 70s l’operato del suo fondatore.

Anni in cui Zard lottava per l’apertura di spazi per le manifestazioni giovanili, in un periodo di tensioni politiche in cui c’era da dimostrare che i giovani erano tutti capelloni e tutti drogati.

Da quel momento la sua è una storia di perenni sfide contro l’impossibile, coronata da numerose conquiste e successi, svolte storiche ed innovazioni di cui ha beneficiato il panorama musicale italiano. Imprese che, nel corso degli anni, hanno legato il nome  Zard ad una delle più prestigiose ed influenti realtà imprenditoriali nel campo della produzione di spettacoli dal vivo in Italia.

David Zard presenta è una realtà che consente ai progetti, alle idee, alle passioni di chi ama la musica, il teatro, l’entertainment in tutte le sue accezioni, di muoversi senza confini nel panorama nazionale ed internazionale. David Zard presenta è più che mai un’incredibile e inesauribile fucina di idee, in cui, David Zard, circondato da collaboratori vicini da tempo e nuove menti creative, ha già realizzato eventi indimenticabili.

Da 40 anni è protagonista della scena musicale  e degli spettacoli dal vivo, ha portato in Italia per la prima volta artisti del calibro dei Pink Floyd, di Bob Dylan, dei Genesis, di Michael Jackson, Led Zeppelin, Madonna…: nomi che hanno fatto la storia del rock.

Si deve a lui il successo di Notre Dame de Paris di Riccardo Cocciante, l’opera moderna che ha aperto la strada ad un intero genere: da Tosca Amore Disperato di Lucio Dalla a Dracula Opera Rock della Premiata Forneria Marconi.

Sua anche l’idea di portare in Italia per la prima volta spettacoli della portata di Saltimbanco e Alegria del Cirque du Soleil, l’entertaiment circense più famoso al mondo.

Oggi, mentre si festeggia con grande successo il decimo anniversario di Notre Dame de Paris, con un nuovo tour che ha già registrato oltre 250.000 spettatori nelle 100 repliche effettuate, una nuova grande produzione che, per musiche, allestimenti e coreografie, si appresta ad eguagliare se non superare il successo e i numeri raggiunti da Notre Dame de Paris, sta arrivando: Romeo e Giulietta, Amore e Vita.

 

GIULIANO PEPARINI (REGIA) – Nato a Roma nel 1973, Giuliano Peparini è considerato uno tra i registi e coreografi più talentuosi e innovativi della sua generazione. Compie i suoi studi in Italia e si perfeziona presso l’“American Ballet Theatre” di New York. Diventa Primo Ballerino al Ballet National de Marseille e danza sulle più importanti scene del mondo dall’Opera di Tokyo, alla Scala di Milano.

Nel 1998 presenta la sua prima coreografia mondiale “Horses” all’Opèra di Marsiglia.

Diventa l’assistente del grande coreografo Roland Petit e continua in parallelo la carriera di ballerino e coreografo, cogliendo grandi successi attorno al mondo, in teatri come l’Opèra di Parigi, il Teatro Bolchoi di Mosca, la New National Opera a Tokyo, Teatro alla Scala di Milano, Teatro San Carlo di Napoli, Kirov Ballet del Teatro Marijnski a San Pietroburgo.

Città come Madrid, New York, Tokyo, Hong Kong, Taipei, Seoul e Londra lo accolgono con standing ovations.

Dal 2003 avvia un’intensa collaborazione con Cirque du Soleil con dei workshop coreografici.

Nel 2004 incontra il celebre regista Franco Dragone (Cirque du Soleil, Celine Dion “A New Day”, etc.) con il quale inizia un grande sodalizio artistico ed una collaborazione costante. Per Dragone Entertainment Group firma la creazione, la regia e la coreografia di una serie di grandi eventi artistici di risonanza internazionale, in Europa e in America, alla creazione in veste di coreografo di “LE RÊVE” al Wynn Hotel di Las Vegas, uno dei più grandi spettacoli permanenti del mondo e che dopo aver celebrato le sue prime 2500 rappresentazioni, continua ad essere acclamato da un pubblico mondiale.

Nel cinema firma le coreografie del film neo-zeelandese “The Vintner’s Luck” diretto da Niky Caro e del film canadese di Eric Emmanuel Schmitt “Oscar et la Dame Rose”.

Nel 2008 crea, dirige e coreografa lo spettacolo “Au de-là des murs” in prima mondiale a Bruxelles e nel giugno 2009 al Palais des Sports a Parigi.

In qualità di co-regista accanto a Franco Dragone e di coreografo dello spettacolo, ha colto un grandissimo successo con il nuovo spettacolo permanente a Macao, Cina, “The House of Dancing Water”, con la prima mondiale nel 2010 e ancora sulle scene, una produzione colossale costata più di 250 milioni di dollari US, lo spettacolo acquatico più grande ed innovativo al mondo.

Regista e coreografo del musical francese “1789 – Les amants de la Bastille”, spettacolo che ha debuttato con enorme successo nell’ottobre 2012 al Palais des Sports a Parigi.

Gérard Presgurvic (Musiche e libretto). Gérard Presgurvic è sempre stato affascinato dall’unione tra musica e immagine. Inizialmente interessato e tentato dal cinema, realizza numerosi cortometraggi e compone colonne sonore per film («La vérité si je mens», «Moitié-moitié», etc…), prima di orientarsi verso la canzone.

Dopo il successo “culto” di «5 heures du mat» per Chagrin d’Amour, compone numerose hit per cantanti francesi quali Patrick Bruel, Florent Pagny, Mireille Mathieu, Henry Salvador, Liane Foly, etc.

Con il suo primo spettacolo musicale, «Roméo et Juliette», Gérard Presgurvic realizza un sogno di lunga data: unire le sue due passioni, la Commedia e la Musica. Da questo connubio nasce un successo senza eguali. Mette a segno un vero colpo da maestro. Debuttato nel gennaio 2001 al Palais des Congrès di Parigi, «Roméo et Juliette» attrae circa 2 milioni di spettatori in Francia, e batte ogni record con più di 7 milioni di CD e DVD venduti.

Il successo di quest’opera non si ferma alla Francia, ovunque venga rappresentato, lo spettacolo ottiene un trionfo di pubblico: oltre 6 milioni di spettatori nel mondo .

Dopo Montreal, Quebec, Ottawa, Londra, Anversa, Asterdam, Mosca, Budapest, Vienna, Romeo e Giulietta, seduce l’Asia dove un trionfante tour ha luogo, passando per Seoul e Bussan in Korea, Taipei in Taiwan nel 2007. Lo show viene messo in scena anche in Messico a partire dall’ agosto 2008. Un secondo tour viene realizzato in Asia nel 2009. Lo show continua a mietere successi anche in Romania, Giappone, Cina, Germania, Praga, etc.

Nel 2003, dopo aver ottenuto i diritti americani, Gérard Presgurvic lavora all’adattamento musicale di «Via col Vento», il celebre best seller di Margaret Mitchell. Il suo nuovo spettacolo attira più di 600 000 spettatori in meno di un anno. Dopo aver trionfato a Parigi e in provincia, «Via col Vento» registra anche un considerevole successo di vendite di DVD, guadagnandosi e restando al primo posto delle classifiche per diverse settimane.

Gérard Presgurvic è stato impegnato inoltre alla preparazione di «Via col Vento » per il mercato internazionale (Ungheria e l’Asia nel 2010).

«Roméo et Juliette» festeggia i suoi 10 anni con un grande ritorno a Parigi.

Vincenzo Incenzo (versione italiana): Vincenzo Incenzo è nato a Roma da famiglia di musicisti.Dopo la laurea al Dams di Bologna ha iniziato il suo percorso di autore; ha scritto per Renato Zero, Sergio Endrigo, Lucio Dalla, Antonello Venditti, Premiata Forneria Marconi, Franco Califano, Michele Zarrillo, Patty Pravo, Ornella Vanoni, Tosca e tanti altri. Per il teatro ha scritto il libretto e le liriche di “Dracula Opera Rock” su musiche della PFM, ha curato la versione italiana delle canzoni di “Tango delle ore piccole” di Manuel Puig, di “Menopause the musical” di Jeanie Linders, di “Squali” di Alberto Luca Recchi e ha scritto le musiche di “Cassandra e il re”, di Giuseppe Arghirò.Ha pubblicato i libri “La Partitura infernale” (Ed. Fonopoli), “Il sorriso d’avorio d’una ragazza d’ebano” e “Cinema mundi” (Ed. LietoColle), “La canzone in cui viviamo” (Ed. No Reply), “Valentina Giovagnini tra vita e sogno” (Ed. Zona). Per la televisione italiana ha scritto le canzoni della fiction Mediaset “Non smettere di sognare”.Per la sua attività di autore e scrittore ha ricevuto due volte il Premio Lunezia, il Premio SIAE Autori, il Premio Nazionale Liolà, la Medaglia d’argento della Camera dei Deputati, il Premio Internazionale di Poesia Alfonso Gatto, il Diploma honoris Causa in lettere dall’ I.S.L.A.S., il Premio Antonio de Curtis, il Premio Federico II al Festival di Calvi e il Premio Internazionale di poesia Città di Sassari. E’ direttore artistico di Fonopoli.

9 COMMENTS

  1. Sara, non so queste questioni e comunque ne dubito, io conosco la sua fama, chi ha portato in Italia: ovvero tutti artisti di primissimo livello

  2. Massimo rispetto per Zard, ha portato in Italia i Led Zeppelin. Poi in questioni più recenti, sono decine gli artisti di fama planetaria ad aver varcato i confini italiani grazie a lui

  3. Se è per questo ha portato anche il Cirque, ma la produzione che aveva affidato a lui l’incarico ancora attende i quasi 2.000.000 di incassi;domandate alle aziende che hanno collaborato negli ultimi anni con lui con NdP,Tosca,Dracula e che sono fallite per non aver incassato quanto pattuito; domandate agli impiegati sbattuti fuori senza liquidazione;domandate agli ultimi artisti che hanno lavorato mai pagati!!!!!! Una volta assodato questo potete parlare di rispetto verso queste persone. Per carità, nulla da eccepire sulla capacità e professionalità, ma non parlatemi di serietà.Ovviamente asserisco queste cose con cognizione di causa,mio malgrado…….

  4. Rome e Giulietta 🙂 che meraviglia…. per me quest’opera racchiude in pochi versi le più importanti parole d’amore mai scritte!! sono andata a vederla poco tempo fa a teatro e ogni volta è un’emozione (attori a parte)!! Vederla sotto forma di opera sarà ancora più bella!!

LEAVE A REPLY