Orchestra della Toscana: appuntamenti maggio

0
185
Condividi TeatriOnline sui Social Network

foto3 maggio Firenze, Teatro Verdi ore 21.00 concerto trasmesso in differita da RTC

Stefan Asbury direttore
GINASTERA Concerto per archi op.33
MILHAUD Le boeuf sur le toit
BEETHOVEN Sinfonia n.2 op.36

Torna in programma, dopo il Concerto di Inaugurazione, la musica latino americana di Ginastera abbinata alla suite cinematografica di Milhaud Le boeuf sur le toit su temi sudamericani, con Stefan Asbury, interprete speciale della musica del Novecento, che conclude il concerto dell’Ort dedicandosi alla Seconda Sinfonia di Beethoven.

***

8 maggio Poggibonsi, Teatro Politeama ore 21
9 maggio Empoli, Teatro Excelsior ore 21

10 maggio Livorno, Teatro Goldoni ore 21

Marco Angius direttore
Stefano Bollani pianoforte
BOLLANI Improvvisazione al piano solo
RAVEL Concerto in sol
RAVEL Ma mère l’oye
STRAVINSKIJ L’uccello di fuoco, suite (versione 1945)

Dopo il successo a febbraio al Verdi di Firenze (replicato a Piombino, Siena e Figline Valdarno) Stefano Bollani torna con l’ORT e lo stesso programma in Regione, questa volta toccando le città di Livorno, Empoli e Poggibonsi.Il musicista noto al pubblico della classica e del jazz, che ha collaborato con l’Orchestra della Toscana ancor prima che il suo talento emergesse in tutta la sua scintillante versatilità, sarà con l’ORT diretta da Marco Angius, aprendo le serate con le sue Improvvisazioni al piano solo, per poi farsi interprete dello struggente e malinconico Concerto in sol di Ravel. Nella seconda parte sempre Ravel con Ma mére l’oye e la suite L’Uccello di Fuoco, versione del 1945 di Stravinskij.

***

16 maggio Firenze, Teatro Verdi ore 21.00 concerto trasmesso in differita da Rai Radio3

17 maggio Cortona, Teatro Signorelli ore 21.00

 

Daniele Rustioni direttore
Paolo Carlini fagotto
WOLF FERRARI Suite concertino per fagotto, orchestra d’archi e 2 corni op.16
BARTÓK Musica, per archi, celesta e percussioni
VLAD Meditazioni su un antico canto russo ricordando I.Stravinskij
MENDELSSOHN Sinfonia n.4 op.90 ‘Italiana’

Terzo e ultimo appuntamento in stagione per Daniele Rustioni, che torna il romanticismo di Mendelssohn con la Quarta Sinfonia “Italiana” e la Musica per archi, celesta e percussioni, pagina magistrale e di suggestiva bellezza di Bartók, che si interseca con la Suite concertino per fagotto e orchestra di Wolf Ferrari e Meditazioni su un antico canto russo ricordando I.Stravinskij di Roman Vlad, compositore d’oggi nonché critico e studioso.

Solista nella soave e cantabile pagina di Wolf Ferrari, Paolo Carlini primo fagotto dell’ORT. Ricordiamo che, sempre nel mese di maggio, Rustioni dirigerà la formazione toscana fuori Italia, a Lucerna per le musiche di Prokof’ev, Vlad e Mendelssohn, con un solista di eccezione come Sergej Krylov al violino (21 maggio).

***

29 maggio Poggibonsi, Teatro Politeama ore 21.00

30 maggio Firenze, Teatro Verdi ore 21.00 concerto trasmesso in differita da Rai Radio3

31 maggio Lucca, Associazione Musicale Lucchese ore 21.00

Daniel Kawka direttore
Alexander Romanovsky pianoforte
PORTERA Sinfonia dell’Assenza (labyrinths of my generation)
prima assoluta (commissione ORT)in memoriam di Luciano Berio
ČAJKOVSKIJ Concerto n.1 per pianoforte e orchestra op.23
BRAHMS Sinfonia n.4 op.98

Per l’ultimo concerto a chiusura della Stagione 12.13, la Fondazione ORT, impegnata in questo già da gennaio, vuole ricordare Luciano Berio a dieci anni dalla scomparsa: iI maestro e il musicista che ha segnato la storia della musica del Novecento, lasciando una grande eredità e che ha curato con rigore e affetto la formazione toscana fin dalla sua costituzione.

Ad Andrea Portera, fecondo compositore, autore di oltre 100 lavori tra brani cameristici, sinfonici e opere teatrali premiati dai più illustri maestri d’oggi ed eseguiti da orchestra e gruppi cameristici in importanti teatri europei è stata commissionata un’opera originale dal titolo Sinfonia dell’Assenza (labyrinths of my generation) che viene proposta in prima esecuzione assoluta.

A seguire il celebre Primo Concerto di Čajkovskij con il talento fenomenale del giovane pianista, e già di fama internazionale Alexander Romanovsky, ucraino e vincitore a soli 17 anni del ‘Premio Busoni’, e la Quarta di Brahms. Sul podio il direttore principale Daniel Kawka.

Stagione Concertistica – Posti numerati

I settore (Platea e I ordine di palchi) €16 intero – €14 ridotto

II settore (Galleria e II, III…ordine di palchi) €13 intero – €11 ridotto

(tutti più diritti di prevendita)

Biglietti in vendita presso la biglietteria del Teatro Verdi (tel. 055 21.23.20 – orario 10/13 e 16/19)

e presso tutti i punti del Circuito Regionale Box Office. On line su www.teatroverdionline.it

 

 

FONDAZIONE ORCHESTRA REGIONALE TOSCANA

Via Verdi, 5 – Firenze

www.orchestradellatoscana.it

Comunicazione con i media:

Riccardo Basile 335 387 281

Ambra Greco 055 2340710

mail: ortstampa@orchestradellatoscana.it

 

LEAVE A REPLY