Quello che prende gli schiaffi

0
267
Condividi TeatriOnline sui Social Network

fotoda Leonid Nikolaevič Andreev

libera versione e regia Glauco Mauri

con Glauco Mauri e Roberto Sturno

produzione Compagnia Mauri Sturno

Martedì 7 maggio 2013, alle ore 19.30, al Teatro Carignano di Torino (Piazza Carignano, 6) andrà in scena QUELLO CHE PRENDE GLI SCHIAFFI da Leonid Nikolaevič Andreev, libera versione e regia di Glauco Mauri, scene di Mauro Carosi, costumi di Odette Nicoletti e musiche di Germano Mazzocchetti.

Lo spettacolo è interpretato da Glauco Mauri e Roberto Sturno affiancati in scena da (in ordine alfabetico) Leonardo Aloi, Barbara Begala, Marco Blanchi, Mauro Mandolini, Marco Manfredi, Lucia Nicolini, Roberto Palermo, Stefano Sartore, Paolo Benvenuto Vezzoso.

Lo spettacolo sarà replicato al Teatro Carignano per la Stagione in Abbonamento del Teatro Stabile di Torino fino a domenica 19 maggio.

Per celebrare i tre decenni del sodalizio artistico di due grandi attori del palcoscenico italiano, Glauco Mauri e Roberto Sturno, ecco in scena, nella stagione 2012-13 del Teatro Stabile di Torino, una favola: Quello che prende gli schiaffi, libero adattamento di Glauco Mauri, che cura anche la regia, dal testo di Leonid Nikolaevič Andreev, autore e intellettuale protagonista dei primi anni del secolo scorso in Russia, drammaturgo amato

da Stanislavskij e Mejerchol’d, il cui stile letterario “espressionista” lo ha collocato accanto a scrittori come Kafka e Kubin. Quello che prende gli schiaffi (He who gets slapped) è anche un film muto del 1924 diretto da Victor Sjostrom e interpretato da Lon Chaney e John Gilbert. Con un’inquietante somiglianza con lo stato dell’arte nell’epoca attuale, la vicenda vede protagonista un uomo che dedica la propria vita alla cultura e alla ricerca e viene per questo vessato e umiliato dalla tracotanza del potere.

La tragedia deve così mascherarsi da farsa, e l’uomo di scienza dovrà diventare un clown, costruendosi una nuova vita nella dimensione del palcoscenico. Un pagliaccio che fa della sua pubblica umiliazione lo spettacolo più divertente per il pubblico pagante. L’uomo che si fa clown è interpretato da Roberto Sturno mentre Glauco Mauri è un saggio e accogliente Papa Briquet, il presentatore e direttore del circo. «La mia libera versione del testo – spiega Mauri – è motivata dalla necessità di mettere in evidenza il comico e il tragico, sempre più protagonisti della nostra società. Quello che prende gli schiaffi è uno spettacolo che racchiude in sé dramma e farsa, risate e lacrime. Undici attori sulla scena raccontano di un uomo che vuole fuggire dalla realtà nella quale vive e dove dominano l’egoismo, l’indifferenza, il denaro che può comprare anche i sentimenti più puri».

 

 

INFO BIGLIETTERIA: Per informazioni telefono 011/5169555

Biglietti: Settore A – intero € 34,00 – Settore B – intero € 28,00

Recite: martedì e giovedì, ore 19.30; mercoledì, venerdì e sabato, ore 20.45; domenica, ore 15.30. Lunedì riposo.

Biglietteria del Teatro Stabile di Torino|Teatro Gobetti – via Rossini 8, Torino – dal martedì al sabato, dalle ore 13.00 alle ore 19.00.

Domenica e lunedì riposo. Numero Verde 800.235.333

 

Nei giorni di recita è possibile acquistare i biglietti alla cassa del teatro un’ora prima dell’inizio dello spettacolo. Vendita on-line: www.teatrostabiletorino.itinfo@teatrostabiletorino.it

 

INFO STAMPA:

Fondazione del Teatro Stabile di Torino, Settore Stampa e Comunicazione:

Carla Galliano (Responsabile), Simona Carrera

Via Rossini 12 – Torino (Italia). Telefono + 39 011 5169414 – 5169435

E-mail: galliano@teatrostabiletorino.itcarrera@teatrostabiletorino.it

 

I giornalisti possono scaricare direttamente i comunicati stampa e le foto degli spettacoli dalla Press Area del Sito internet: www.teatrostabiletorino.it

 

LEAVE A REPLY