Eleonora. Ultima notte a Pittsburgh

0
238
Condividi TeatriOnline sui Social Network

fotodi Ghigo de Chiara

con Anna Maria Guarnieri

regia Maurizio Scaparro

produzione Fondazione Teatro della Pergola

con il contributo dell’Ente Cassa di Risparmio di Firenze

Martedì 21 maggio 2013, alle ore 19.30, al Teatro Carignano di Torino (piazza Carignano 6) andrà in scena ELEONORA/Ultima notte a Pittsburgh di Ghigo de Chiara, con l’interpretazione di Anna Maria Guarnieri e la regia di Maurizio Scaparro.

Le musiche sono a cura di Simonpietro Cussino, le scene sono di Barbara Petrecca e le luci di Gino Potini. La Sartoria Farani ha curato i costumi.

Lo spettacolo sarà replicato al Teatro Carignano, per la Stagione in Abbonamento del Teatro Stabile di Torino, fino a domenica 26 maggio.

Considerata la più grande attrice del suo tempo, a distanza di quasi novant’anni dalla morte il mito di Eleonora Duse continua ad affascinare: è nelle parole di Ghigo de Chiara e nei gesti della grande Anna Maria Guarnieri che l’attrice rivive per il pubblico del Teatro Carignano, una delle sale predilette dell’interprete. Figlia d’arte, nata nel 1859, sul palcoscenico dall’età di quattro anni, la Duse impone sulle scene i drammi di Gabriele D’Annunzio, ma è con le eroine di Ibsen che le sue capacita si esprimono al meglio.

Del resto, il primo scompiglio che l’attrice genera fra pubblico e critica riguarda le scelte drammaturgiche: a differenza delle colleghe, l’interprete predilige quasi con ossessione un repertorio di figure femminili che offrono un terreno omogeneo di ricerca. Sono infatti quasi tutte cortigiane o figlie di cortigiane, insomma reiette. Al contrario della Ristori, la Duse non intende incarnare in scena donne virtuose o madri di famiglia, ma problematiche. E difatti la critica parlerà della grande attrice come portatrice di “nervi e passione”, come di una donna “dolente, dolorosa”.

La sua tecnica di recitazione è ancora oggi oggetto di analisi e si affida agli stimoli interiori per esprimere una manifestazione esteriore adeguata. Pallida, sottile, minuta, Eleonora Duse sperimenta tecniche di recitazione innovative; attenta alle nuove pratiche e alle correnti d’avanguardia, invita Gordon Craig nel 1906 alla realizzazione di Rosmersholm, a Firenze, al Teatro alla Pergola.

In questo allestimento il regista Maurizio Scaparro riunisce l’inizio e la fine del lungo viaggio artistico, la lunga tournée intorno al mondo dell’attrice.

Anna Maria Guarnieri evoca gli esordi, i luoghi amati, le lettere sparse negli anni e nei viaggi, il grande affetto per la figlia Enrichetta, e ancora la guerra, l’amore per l’Italia e per la sua lingua, le vittorie, la solitudine, le delusioni, le rivincite, il rapporto con il palcoscenico in Italia e all’estero. E sempre la volontà, malgrado tutto, di viaggiare, di conoscere e di sperimentare il nuovo, per poi tornare sempre al suo vero amore: il teatro.

 

 

INFO BIGLIETTERIA: Per informazioni telefono 011/5169555

 

Biglietti: Settore A – intero € 34,00 – Settore B – intero € 28,00

Recite: martedì e giovedì, ore 19.30; mercoledì, venerdì e sabato, ore 20.45; domenica, ore 15.30.

Biglietteria del Teatro Stabile di Torino|Teatro Gobetti – via Rossini 8, Torino – dal martedì al sabato, dalle ore 13.00 alle ore 19.00.

Domenica e lunedì riposo. Numero Verde 800.235.333

 

Nei giorni di recita è possibile acquistare i biglietti alla cassa del teatro un’ora prima dell’inizio dello spettacolo. Vendita on-line: www.teatrostabiletorino.itinfo@teatrostabiletorino.it

 

INFO STAMPA:

Fondazione del Teatro Stabile di Torino, Settore Stampa e Comunicazione:

Carla Galliano (Responsabile), Simona Carrera

Via Rossini 12 – Torino (Italia). Telefono + 39 011 5169414 – 5169435

E-mail: galliano@teatrostabiletorino.itcarrera@teatrostabiletorino.it

 

I giornalisti possono scaricare direttamente i comunicati stampa e le foto degli spettacoli dalla Press Area del Sito internet: www.teatrostabiletorino.it

 

LEAVE A REPLY