Figli d’‘a Madonna

0
382
Condividi TeatriOnline sui Social Network

fotoIn occasione del Maggio dei Monumenti 2013, con il patrocinio morale dell’assessorato alla cultura del Comune di Napoli, l’Associazione Culturale NarteA riproporrà venerdì 17, ore 18 e 19, la visita guidata teatralizzata “Figli d’ ‘a Madonna” che vuole far conoscere la storia dell’Annunziata, del Brefotrofio, della Ruota degli “Expositus” e del Succorpo attraverso queste pièce teatrali, scritte e dirette da Antimo Casertano, incentrate sull’usanza mai persa dell’abbandono. L’iniziativa sarà messa in scena, con l’interpretazione dello stesso Antimo Casertano, le attrici Federica Altamura e Marianita Carfora.

“Figli d’ ‘a Madonna” riscopre la figura dello scultore napoletano Vincenzo, il quale fu consegnò proprio all’orfanotrofio dell’Annunziata, dove visse per alcuni anni con altri orfani e dove gli fu assegnato il nome “Genito”, poi trasformatosi in “Gemito” nei registri della struttura. «Questo evento pone l’accento sul tema dell’abbandono, una sorta di storia nella storia raccontata da una voce tra le tante voci, partendo appunto da un gemito, di chi è stato lasciato proprio in quella ‘Rota’ dell’Annunziata – dichiara Antimo Casertano – Certo, non meraviglia di queste storie il rovescio deterministico dell’idea caritatevole e speranzosa di accoglimento, grazie al mantenimento garantito ai bimbi dalla Real Casa. Un’insolita deviazione del destino avvenne nel caso dello scultore Vincenzo Gemito, anch’egli “figlio d’ ‘a Madonna”, per cui il tormento dell’abbandono trovò conforto ed espressione nell’ estasi creativa, ma che non bastò a preservarlo successivamente dai fantasmi di una ’follia’ che ne compromise l’esistenza, accompagnandolo fino alla morte».

Il fascino di questo luogo d’arte e la bravura dei tre attori porta il visitatore/spettatore a lasciarsi suggestionare a vivere una particolare esperienza dove la scenografia reale, vissuta e ancora impregnata del “dolore dell’abbandono” permette di poter sentire, immaginare e partecipare concretamente all’evento scenico.

Per iniziative e prenotazioni visitare il sito www.nartea.com oppure contattare info@nartea.com – 339 7020849 – 334 6227785.

LEAVE A REPLY